gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Giornata Mondiale della sindrome di Down

/pictures/20160321/giornata-mondiale-della-sindrome-di-down-718146123[680]x[284]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Il 21 marzo 2016 si celebra la Giornata Mondiale delle persone affette dalla sindrome di Down, nata per promuovere una maggiore consapevolezza e conoscenza di questa patologia

Sindrome di Down: Giornata Mondiale



Dear Future Mom” è il nome di un video-messaggio in cui 15 bambini e adulti Down, da tutta Europa e in varie lingue, rassicurano una futura mamma e le spiegano che suo figlio potrà vivere una vita felice, come la loro.

Si tratta della campagna internazionale Dear Future Mom promossa da CoorDown, il Coordinamento nazionale associazioni delle persone con sindrome di Down. L’iniziativa nasce da un’email che una donna incinta, in attesa di un bambino a cui è stata diagnosticata l’anomalia cromosomica, ha scritto di recente al CoorDown: “Che tipo di vita potrà avere mio figlio?”.


La Sindrome di Down: cos'è e come si affronta


A rispondere sono proprio diverse persone affette dalla sindrome di Down le quali spiegano al mondo intero che un bimbo down può imparare a scrivere, può viaggiare, può andare allo stadio; può guadagnare dei soldi e può anche portare sua mamma a cena fuori. Sono loro stessi a mostrare come anche loro potranno essere felici quando andranno a scuola, quando viaggeranno, quando potranno andare a cena fuori o allo stadio. Ci saranno momenti difficili, certo. Ma è anche vero che ogni mamma affronta le difficoltà del proprio figlio, perché la felicità di un genitore passa sempre per la serenità del proprio figlio.

Eppure il diritto alla felicità viene spesso negato, a causa di molti pregiudizi. Ecco perché il tema scelto per la Giornata Mondiale sulla sindrome di Down (World Down Syndrome Day), in programma in tutto il mondo il 21 marzo 2014, sancito ufficialmente anche da una risoluzione dell’ONU, è proprio la felicità e il benessere: per le persone con disabilità vuol dire innanzitutto integrazione nella società, in particolar modo nel mondo della scuola e del lavoro.


"Dammi più voce": il video di Carlo Cracco per i bambini Down


La scelta della data, il 21 marzo, è significativa: la sindrome di Down, detta anche trisomia 21, è la più comune anomalia cromosomica nell’uomo, causata dalla presenza di tutta o di una parte di una terza copia del cromosoma 21. Esistono infatti persone Down che non hanno tre cromosomi 21 ma due e un pezzettino.

L’obiettivo della Giornata Mondiale è principalmente quello di diffondere una nuova cultura della diversità e una maggior conoscenza delle persone con questa malattia. E con questo video sicuramente un passo in più in questa direzione è stato fatto, visto che è tra i più condivisi del Web





Fonte Credits|
Cinque Quotidiano
HealthDesk

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0