gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Disturbo bipolare infantile

/pictures/20160309/disturbo-bipolare-infantile-2884641077[1662]x[693]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Quando e come si può manifestare il disturbo bipolare nei bambini e come si deve intervenire

Disturbo bipolare nei bambini

Il disturbo bipolare dell'umore rientra nella gamma delle psicosi, le più gravi malattie mentali e può presnetarsi anche nei bambini. Chiamato anche psicosi maniaco-depressiva prevede l'alternanza di fasi maniacali e fasi depressive che, se non opportunamente trattate con terapie farmacologiche, possono esporre la persona affetta a gravi rischi di suicidio. La fase maniacale si costituisce di iperattività fisica e mentale, velocità di pensiero, estrema euforia, sensazione di onnipotenza, diminuzione del sonno e della capacità di giudizio, umore irritabile o apparentemente contento ma in ogni caso fortemente instabile.

gpt native-middle-foglia-bambino

La fase depressiva, al contrario, è caratterizzata da apatia, una visione pessimistica della vita, uno stato d'animo depresso e alterazione dei ritmi del sonno e dell'appetito. Il trattamento farmacologico per la fase maniacale comprende medicinalii a base di sali di litio in grado di stabilizzare l'umore e consigliati nel passato come prima scelta, anticonvulsivanti tra cui il valproato di sodio e antipsicotici tipici o atipici.

Per il trattamento della fase depressiva sono indicati gli antidepressivi triciclici e Imao, e di recente è stata riscontrata l'efficacia di alcuni tipi di anticonvulsivanti come la lamotrigina.

Disturbo bipolare cause

Non si dispone di certezze riguardo le cause della malattia, sebbene numerosi studi abbiano evidenziato un'alta percentuale di ereditarietà, circa il 15%. Secondo alcune ipotesi, alla base del disturbo ci sarebbero squilibri chimici in specifiche zone del cervello, oppure dei danni nella funzionalità dei connettori intercellulari.

Attualmente ricerche e studi sperimentali sono volti a stabilire se sia possibile individuare i sintomi in età infantile, configurando così un vero e proprio "disturbo bipolare infantile". Il dottor Boris Birmaher, docente all'Università di Pittsburgh, afferma che le fasi del disturbo bipolare sono riscontrabili anche nel bambino, benchè si riveli più arduo identificare la linea di confine tra ciò che è normale e ciò che è patologico.

Il Dottor Birmaher ha portato come pietra di paragone un'indagine condotta su adulti affetti dal disturbo, i quali hanno dichiarato di aver avuto i primi sintomi prima di compiere 21 anni. Autorevoli psichiatri restano tuttavia discordi su questo punto e sostengono che non esista nei bambini una sindrome da disturbo bipolare dell'umore. Nel disturbo bipolare l'individuo che ne è affetto può, nell'ambito della fase maniacale, distorcere la realtà a tal punto da credere di essere un personaggio fantastico, ad esempio Superman e di potersi gettare nel vuoto poichè in grado di volare.

Amico immaginario, fantasia o disagio?

Disturbo bipolare nei bambini, sintomi

Non è certamente facile poter stabilire se episodi di questo tipo in un bambino possano essere i sintomi della malattia o se facciano parte del normale bagaglio di fantasia infantile. Tuttavia, qualora si configuri la diagnosi di un disturbo bipolare, bisognerà provvedere ad una terapia farmacologica che ad oggi si avvale degli stessi farmaci approvati per gli adulti, seppur con la cautela di non sovrapporre più medicinali se non strettamente necessario. Il bambino potrebbe essere vittima di alterazioni dell'umore tali che ne risulti impedita anche la normale frequentazione degli istituti scolastici, occorre pertanto intervenire prontamente seppur con le poche conoscenze di cui si dispone tuttora, al fine di consentire al bimbo una vita normale

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0