gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Diabete nei bambini: arrivano le linee guida

Negli Stati Uniti è allarme obesità e diabete: gli esperti stilano le linee guida per fronteggiare la situazione

Bambini sempre più obesi nel mondo industrializzato.
Negli Stati Uniti il fenomeno assume i contorni di una vera emergenza sanitaria e con l'aumento dell'incidenza dell'obesità aumenta anche quella del diabete. Un bambino su quattro è in sovrappeso e uno su otto è obeso.
Per questo i pediatri americani sono scesi in campo e hanno redatto un documento per sintetizzare le Linee Guida per il trattamento del diabete di tipo 2 nei bambini (LEGGI), una malattia relativamente nuova nella popolazione pediatrica.


LEGGI ANCHE: Problemi di sovrappeso per il 40% dei bambini italiani


Ma cos'è il diabete?
Bisogna innanzitutto distinguere tra diabete di tipo 1 quello di tipo 2.

La maggior parte dei bambini diabetici è affetto da diabete di tipo 1 (mellito), ovvero la malattia autoimmune causata da un'incapacità del pancreas a produrre l'insulina, l'ormone che ci permette di utilizzare lo zucchero che assumiamo attraverso gli alimenti (LEGGI).
Nel caso di diabete di tipo 2, invece, il pancreas produce l'insulina ma in quantità insufficiente a tenere sotto controllo il livello del glucosio (cioè degli zuccheri) nel sangue.


LEGGI ANCHE: Il diabete nei bambini, come riconoscerlo e curarlo


Il diabete di tipo 2 si può prevenire, seguendo uno stile di vita sano, facendo regolare attività fisica, curando l'alimentazione.
E per questo l'obesità (LEGGI) rappresenta uno dei principali fattori di rischio per il diabete.

Una volta che il bambino si è ammalato di diabete non potrà più guarire, ma potrà convivere con la malattia tenendo sotto controllo i livelli di glucosio e quelli di insulina attraverso una dieta controllata e, in certi casi, iniezioni di insulina (LEGGI).




Cosa dicono le linee guida dell'American Academy of Pediatrics?
In primo luogo è necessario fare una diagnosi corretta e capire se il bambino soffra di diabete mellito o di tipo2, ma nel frattempo, a scopo precauzionale, è importante somministrare insulina per valori di glicemia superiori a 250.
A diagnosi accertata, in caso di diabete di tipo 2 si può iniziare il trattamento con la metformina, un farmaco che aumenta la sensibilità all'insulina. In molti casi questa terapia si rivela efficace nel tenere sotto controllo la glicemia e quindi non si costringe il bambino a fare le iniezioni di insulina.


LEGGI ANCHE: In gravidanza mangi cibo spazzatura? Anche tuo figlio lo mangerà


La cosa più importante, però, precisano i pediatri americani, è intervenire drasticamente e tempestivamente sullo stile di vita e sulla dieta: un'ora di attività fisica al giorno, cambiamento della dieta con riduzione degli zuccheri (LEGGI), vietato stare davanti alla televisione o al computer (screen time) per più di due ore al giorno.

Vanno coinvolti, quindi, direttamente i genitori e le famiglie che devono impegnarsi insieme al bambino per cambiare lo stile di vita e abbandonare abitudini dannose per la salute.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0