gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Cambiamenti climatici: come impattano sulla pelle del bambino

I cambiamenti climatici impattano sulla pelle del bambino, già più sensibile di quella adulta ai mutamenti esterni. Ecco come proteggerla dalle possibili fonti di attacco

I bambini rappresentano la parte di popolazione più vulnerabile alle variazioni ambientali. Come sottolineato dall' American Academy of Pediatrics, a causa della loro rapida crescita e sviluppo e della loro immaturità psicologica e cognitiva, hanno una maggiore esposizione e vulnerabilità ai pericoli di origine biologica, chimica o fisica.


LEGGI ANCHE: Come trattare al meglio la pelle delicata del tuo bambino



L' aumento dell’inquinamento atmosferico (ozono, pollini, etc.) e l'aumento dell’intensità degli eventi estremi (ondate di calore, alluvioni, ecc..) possono influire sulla pelle del bambino che ha tendenza a diventare ancora più sensibile di quanto già lo sia. I neonati hanno infatti uno strato cutaneo meno definito, le ghiandole sebacee e sudoripare sono attive, ma in maniera molto più limitata; la barriera cutanea, quindi, è meno definita. E' necessario quindi cercare di proteggere i nostri bambini dalle possibili fonti di attacco alla pelle.

LEGGI ANCHE: Cosa portare nella borsa cambio quando si esce col bebè

Ogni mattina per l'igiene quotidiana, ad esempio, potremmo utilizzare un olio idratante per ammorbidire e soprattutto idratare la pelle fragile del nostro cucciolo e garantirgli protezione. Un'altra conseguenza dei cambiamenti climatici potrebbe essere il nasino chiuso, a causa di infezioni, raffredori o allergie. In questo caso potremmo utilizzare delle gocce o degli spray nasali per aiutarlo a respirare meglio.

LEGGI ANCHE: Primo bagnetto: i prodotti indispensabili da tenere a portata di mano

In commercio, possiamo trovare diversi prodotti che possono essere utili per la protezione della pelle del nostro bambino. Carrefour baby propone ad esempio un olio idratante all'aole vera che idrata e ammorbidisce. Per il nasino c'è invece lo spray nasale arricchito con acqua di mare. Per la protezione dei capelli invece, anch'essi spesso più fragili a causa dei cambiamenti climatici, Carrefour offre uno shampoo dolce ipoallergenico (GUARDA), o alla camomilla per proteggere i capelli, indicato per evitare il bruciore agli occhietti


gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0