Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-ros
1 5

Bambini malati: 10 consigli per i genitori

Prendersi cura di un bambino malato può essere molto stancante. Ecco qualche consiglio per aiutare bambini e genitori

adsense-foglia-300
Prendersi cura di un bambino malato può essere difficile, frustrante e sfiancante. Tutti noi genitori vorremmo che ai nostri figli venisse risparmiata qualsiasi sofferenza e anche una semplice influenza (LEGGI) può farci sentire impotenti.
Ecco dieci consigli per aiutare un bambino malato e per alleggerire il peso anche per noi genitori

Dite la verità
: le medicine servono a star meglio, anche se sono amare. Meglio dire chiaramente al bambino che ha l'influenza (o la tosse o la faringite) e che il dottore vuole che lui prenda queste medicine per guarire.
Meglio essere sinceri perchè i bambini possono spaventarsi perchè non si sentono bene e non sanno spiegarsi cosa sta accadendo.


LEGGI ANCHE: Influenza, perchè non curarla con i farmaci generici?


State tranquille: i bambini quando non si sentono bene osservano attentamente gli adulti per vedere le loro reazioni. Quindi tanta calma e serenità e stop all'agitazione. Il piccolo deve essere sicuro che voi siate in grado di gestire la situazione.


LEGGI LA FOTOSTORIA; Malattie esantematiche, riconoscerle e curarle


Via libera al gioco: ogni giorno è buono per giocare, anche quando si è malati. Attraverso il gioco il bambino comunica ed esprime se stesso. Anche le sue paure. Si può coinvolgere il bambino nella cura di un suo animaletto di peluche che è anch'egli malato. Attraverso il gioco potremo farlo sentire meglio.

Fatelo distrarre: se i sintomi persistono, se deve andare dal medico (LEGGI) o addirittura in ospedale è bene distrarre il piccolo con la visione di un film o con la lettura di una favola, ma anche carezze e massaggini sono un toccasana.



Giocate al dottore: una piccola cassetta del gioco del dottore può aiutare molto. Il bambino può giocare con siringhe e flaconcini finti. Inoltre ricordate che le informazioni sensoriali sono importanti: questa ti farà un piccolo pizzicotto, oppure questo sciroppo sa di fragola, possono aiutare

Incoraggiate la creatività: invitate il bambino a scrivere un piccolo racconto, a disegnare (LEGGI), a scolpire piccoli animaletti con la plastilina. Il processo creativo permette di esplorare idee e sentimenti. Unitevi al bambino e giocate con lui


LEGGI ANCHE: La valigia del dottore, e in un attimo la bua scompare


Portatelo all'aria aperta: se la giornata è soleggiata e non troppo fredda e il bambino è in via di guarigione fategli respirare un po' d'aria. Se fa freddo, fate in modo che possa sedersi a guardare fuori dalla finestra

Premiatelo: una visita dal dentista, il coraggio mostrato per l'iniezione o per una visita medica. Sono piccoli atti di coraggio che vanno premiati perchè non è giusto credere che i bambini debbano ingoiare senza disagio i piccoli inconvenienti


LEGGI ANCHE: Cose che si dicono: fare la mamma è difficile. Perchè negarlo?


Ascoltatelo e fidatevi del vostro istinto: la tosse persiste, il bambino sibila quando respira, o un colorito che non convince. Fidatevi dell'istinto e chiamate il medico, senza temere di sembrare inopportune. Chiedete chiaramente al bambino come si sente e di raccontarvi i sintomi. Chiedetegli se ha bisogno di qualcosa e per quanto possibile assecondate le sue richieste

Non trascurate voi stesse: prendersi cura di un bambino malato, soprattutto se la malattia è lunga, può essere sfiancante e può ripercuotersi anche sulla vostra salute. Chiedete aiuto, prendete del tempo per voi stesse e fate una pausa. vi permetterà di tornare da lui più energiche e serene.