gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Bambini dal medico generico dopo i 6 anni

Stop alle prestazioni specialistiche dopo i 6 anni. E' la proposta del Ministero della Salute. E scatta la rivolta

Poteva quasi passare sotto silenzio a un occhio meno esperto la proposta contenuta nella bozza di Riordino delle cure primarie stilata dal ministro della salute, Renato Balduzzi, e dalla Conferenza Stato-Regioni  di chiudere l'accesso alle cure del pediatra ai bambini con più di sei anni e di dirottarli verso i medici di famiglia.


GUARDA LE FOTO: BAMBINI CON L'INFLUENZA


Oggi i bambini vengono seguiti dal pediatra fino a sei anni e possono continuare ad essere curati dal loro medico fino a 14 anni, per poi passare alle cure del medico generico. Da domani le cose potrebbero cambiare.

Nel'ottica di una riorganizzazione complessiva della rete pediatrica, il ministero ha proposto di garantire le cure dello specialista solo ai bambini fino a sei anni per poi passare tutti dal medico di base.
Una proposta che ha fatto immediatamente scattare la rivolta dei pediatri.

Antonio Palma, segretario regionale del Lazio della Federazione italiana dei medici pediatri, ha spiegato in un'intervista al quotidiano Leggo che l'attuale sistema italiano è invidiato in tutta Europa e stravolgerlo comporterebbe un serio problema che ricadrebbe sulle spalle dei cittadini/pazienti. In che modo? Innazitutto il pediatra non cura solo tonsillite e influenza, ma offre una consulenza a 360 gradi sull'educazione e lo sviluppo del bambino (LEGGI), e poi portare tutti i pazienti con più di 7 anni dal medico di base aumenterebbe a dismisura la platea con il risultato di impedire l'erogazione di un servizio soddisfacente. Ciò spingerà i genitori a fare un sempre più diffuso ricorso alle cure di un pediatra privato.


LEGGI ANCHE: PEDIATRA BUONO O CATTIVO? I SEGNALI PER CAPIRLO


Non solo, i pediatri della Società italiana di pediatria ricordano che "i medici di medicina generale, che garantiscono all’adulto un livello molto elevato di assistenza, sono meno esperti dei pediatri in materia di bambini per il semplice motivo che ormai da 50 anni non se ne occupano più. Pensiamo al dosaggio dei farmaci che per gli adulti è unico, mentre per i bambini è legato ai kg di peso o alla superficie corporea".

Altri articoli interessanti
- I segnali che è ora di cambiare il pediatra
- Bambini malati, 10 consigli per i genitori
- Pediatra, suggerimenti pratici
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0