gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Bambina guarita dall'Aids: e' una svolta?

La notizia data dai media internazionali: una bambina di quasi 3 anni è stata curata con un cocktail di farmaci antiretrovirali

Solo pochi mesi fa la notizia che Timothy Brown, il cosiddetto "paziente di Berlino" era praticamente guarito dall'Aids a seguito di un trapianto di midollo osseo (trattamento largamente utilizzato per curare la leucemia) fece il giro del mondo, suscitando grande clamore ed entusiasmo per la possibilità di aver scoperto una tecnica innovativa ed efficace per battere il male del secolo.


LEGGI ANCHE: Aborti spontanei a causa di malattie sessualmente trasmesse


Oggi le principali agenzie di stampa internazionali battono un'altra notizia altrettanto sorprendente: una bambina di due anni e mezzo avrebbe sconfitto l'Aids dopo essere stata sottoposta, nelle prime ore dopo la nascita, ad un trattamento farmacologico con un cocktail di farmaci antiretrovirali, comunemente impiegati nelle terapie destinati ai pazienti adulti (LEGGI).

A illustrare i dettagli della notizia sono stati alcuni ricercatori della Johns Hopkins, dell’Università del Mississippi e dell’University of Massachusetts: la neonata sieropositiva è stata trattata, trenta ore dopo la nascita, con la terapia a base di tre diversi farmaci antiretrovirali.
Si tratta di un cocktail di farmaci generalmente destinato agli adulti, mentre nei bambini di un mese di vita si preferisce usare dosi molto più piccole di farmaci.


LEGGI ANCHE: 1 DICEMBRE, GIORNATA MONDIALE CONTRO L'AIDS



Dopo il trattamento i test virali sono risultati tutti negativi e a distanza di due anni e mezzo, i risultati continuano ad essere promettenti.

E certamente presto per dichiarare vittoria contro il virus dell'HIV (LEGGI), è necessario, infatti, attendere ancora qualche anno prima di poter dire senza ombra di dubbio che la bambina sia guarita e che nel suo organismo non vi sia più traccia del virus, ma è un bel passo avanti, soprattutto nella prospettiva di poter trattare con una cosiddetta "cura funzionale" precocemente ed efficacemente i neonati che hanno contratto la malattia nel grembo materno.
Un problema che affligge soprattutto i bambini e le mamme che vivono nei Paesi più poveri del pianeta.

In Italia quale è la situazione? Ecco una infografica che ce lo spiega!

21-hiv-italia

Photo Credits | Ansa-Centimetri
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0