gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

La lista degli alimenti pericolosi per prevenire le morti da soffocamento nei bambini

Trenta Ore per la Vita mette in guardia i genitori: l’86 per cento degli incidenti avviene in presenza di un adulto. Una black list sugli alimenti a rischio di soffocamento nei bambini

Alimenti a rischio di soffocamento per bambini

Alcuni alimenti per forma, dimensioni e consistenza possono presentare un elevato rischio di soffocamento per i bambini: wurstel, mozzarelline, olive, uva, pomodori ciliegino, e tutti gli alimenti con le medesime caratteristiche. Noci e semi sono alimenti che spesso non vengono percepiti come pericolosi ma in realtà potrebbero esserlo. Ad esempio, i frammenti di noci possono essere aspirati e finire nei bronchi con estrema facilità, causando patologie come la polmonite da aspirazione.

Spesso infatti si pensa che la maggior parte degli incidenti che avvengono in casa sia causata da giocattoli, in realtà i corpi estranei più frequenti sono proprio gli alimenti e parti di essi. L’Associazione Trenta Ore per la Vita Onlus, grazie al registro Susy Safe, un vasto database contenente oltre 20.000 casi e che raccoglie i dati relativi agli incidenti da corpo estraneo provenienti da tutto il mondo, mette in guardia i genitori e tutti coloro che lavorano con i bambini.

Manovre di disostruzione pediatrica: il corso online di Trenta Ore per la Vita

I dati raccolti ci mostrano quali sono gli alimenti ai primi posti nel registro Susy Safe ai quali prestare maggiore attenzione. Oltre a noci e semi (indicati sopra), anche i fagioli e i piselli, spesso utilizzati per attività ludiche possono essere pericolosi. Si consiglia quindi una supervisione attenta e costante dei bambini durante le attività di gioco con i legumi. Inoltre per quanto riguarda altri alimenti come mozzarelline, olive, uva, pomodorini piccoli, è opportuno tagliarli a cubetti perché riducendo la dimensione si riduce il rischio che l'alimento ostruisca la via respiratoria.

L’inalazione e l’ingestione di un corpo estraneo rappresentano un evento da non sottovalutare ed è importante che chi trascorre del tempo con i bambini sappia come intervenire in caso di bisogno. Per questo l’Associazione Trenta Ore per la Vita Onlus ha realizzato un corso online sulle manovre di disostruzione in età pediatrica pensato per i genitori, i nonni e tutti gli operatori dell’infanzia. Si tratta di una iniziativa unica e straordinaria che permette a tutti di imparare a salvare la vita dei bambini stando comodamente a casa.

Inoltre, l’Associazione Trenta Ore per la Vita Onlus ha dedicato questa iniziativa ai bambini malati di tumore. Infatti, il 45 per cento del ricavato dalla vendita del corso online andrà a sostenere il “Progetto Home” che assicura una casa lontano da casa ai genitori non abbienti costretti ad emigrare per seguire le lunghe cure a cui sono sottoposti i loro figli.

Informazioni:

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0