gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

I farmaci giusti per fare l'aerosol ai bambini

/pictures/20151023/i-farmaci-giusti-per-fare-l-aersol-ai-bambini-1843156043[1676]x[700]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

La pediatra spiega quali farmaci usare per la terapia con l'aerosol nei bambini e come funzionano

Aerosol bambini

La terapia con farmaci e non, in forma di aerosol, è una pratica che viene prescritta dal pediatra quando si vuole agire sulle vie ORL, ma mentre è d’uso nella popolazione pediatrica al di sopra dei 3 anni, il suo uso nei piccoli al di sotto di tale anno appare non soddisfacente e quindi non ampiamente consigliata a domicilio.  L’aerosolterapia consente rapidi effetti del farmaco, riduce gli effetti collaterali sistemici, fornisce risultati uniformi e comparabili se i dosaggi sono adeguati.

L'efficacia della terapia di aerosol dipende da diversi fattori chiave e dalle tecniche sviluppate per massimizzare la cessione delle sostanze utilizzate in aerosol nell'albero tracheobronchiale. Le indicazioni per aerosolterapia medica sono specifici per i bambini, e possono essere strutturati  trattamenti individualizzati per un'ampia varietà di disturbi polmonari. La corretta somministrazione e il successo dell’aerosolterapia per il neonato o un bambino richiede abilità e conoscenze della terapia medica respiratoria prescritta. Ci sono le Linee guida che possono aiutare la cura medica proposta al fine di raggiungere risultati ottimali nel trattamento della malattia delle vie aeree nel paziente pediatrico.

gpt native-middle-foglia-bambino


Le vie aeree nel bambino più piccolo si differenziano dalle vie aeree nell'adulto e la quantità della dose di un farmaco per via inalatoria capace di raggiungere le vie aeree inferiori in un neonato e in un bambino sarà diversa dalla quantità in grado di raggiungere le vie aeree inferiori in un adulto. Cambiamenti nello sviluppo, maturazione e crescita del polmone dalla nascita, alla prima l'infanzia e infanzia possono influenzare l'assorbimento e la clearance del farmaco che dal polmone può scambiare, nonché l’efficacia e la sicurezza sistemica. Il bambino ha diversi modelli di respirazione e diversi volumi correnti, differente geometria delle vie aeree, ecc. rispetto agli adulti.
Ciò vuol dire che la biodisponibilità di una sostanza usata in un trattamento con aerosol nei bambini si rivela fondamentale.
Per esempio la terapia inalatoria con i corticosteroidi nei bambini richiede un indice terapeutico ottimale, ovvero una biodisponibilità sistemica, rapporto entrata ed efficacia, ottimale.

Solo la dose depositata nelle vie aeree inferiori contribuisce all'efficacia. L'importanza del modo in cui avviene esattamente la deposizione è sconosciuta anche se è stato ipotizzato che ci potrebbe essere una deposizione periferica vantaggiosa dato che la periferica è la posizione principale del processo di malattia. Le differenze nella distribuzione delle particelle di aerosol possono notevolmente cambiare il modello di deposizione polmonare

Biodisponibilità sistemica

  • Dose polmonare: i corticosteroidi per via inalatoria non sono metabolizzati nei polmoni e c’è necessità di passare attraverso il sangue per essere metabolizzati nei polmoni.
  • Dose orale: la dose inalata che non raggiunge il polmone passa per l'intestino dove può essere assorbita e passa attraverso il fegato nella circolazione sistemica. L'eliminazione di assorbimento e di primo passaggio nel fegato differisce tra steroidi e il contributo orale alla attività sistemica è spesso minima rispetto al contributo della dose polmone.
Asma e allergie nei bambini

Deposizione polmonare

La deposizione polmonare può essere indagata da studi di imaging o studi di farmacocinetica, la rilevanza clinica degli studi di deposito polmonare è limitata dalla mancanza di precisione e dalla mancanza di prove circa l'importanza della distribuzione del farmaco entro diverse aree del polmone.

Studi di imaging non sono raccomandati nei bambini a causa delle radiazioni del terreno e a causa dell’impatto non noto sulle proprietà della sostanza attiva e degli eccipienti dati dalla radiomarcatura. Attualmente l'esperienza con questi studi sembra essere per documentare una bioequivalenza insufficiente.

Gli studi di farmacocinetica del plasma o nelle urine, hanno il vantaggio di essere chiari per dimostrare relazioni dose-risposta affidabili. Inoltre, studi di farmacocinetica misurano l'esposizione totale sistemica (per la valutazione della sicurezza), e l'assorbimento polmonare (per la valutazione della deposizione polmonare e l'efficacia) può essere separato dall’assorbimento gastrointestinale.

Un trattamento di aerosol deve portare la medicina dritta ai polmoni del vostro bambino per aiutarlo a respirare meglio. Il bambino respira in una nebbia medicinale sottile da una piccola tazza chiamato nebulizzatore. Il nebulizzatore: ha un tubo attaccato al dispositivo che lo collega ad un piccola macchina con un compressore d'aria.
In ospedale, il nebulizzatore è collegato ad un tubo sottile che lega ad un ugello sulla parete che soffia aria o ossigeno. Il compressore d'aria soffia aria attraverso la medicina posta nella tazza
che la nebulizza e che il bambino può respirare.

Cosa va nel nebulizzatore?

Versiamo farmaci specifici per aerosol e atti ad agire sulle vie respiratorie per aprile, per esempio,
per ridurre il gonfiore e l'irritazione nei polmoni. Alcuni farmaci devono essere diluiti con soluzione salina, mentre altri no.

Se il bambino è piccolo lo terremo in grembo, o sul seggiolone in modo da facilitare la terapia, faremo indossare una maschera con il nebulizzatore o potrà essere messa molto vicina al suo naso e bocca (quasi toccando la bocca e il naso).
Il trattamento di aerosol non fa male, la nebbia può avere un odore strano e si potrà sentire una leggera brezza  fresca sul viso.  La maschera rimane sul volto del bambino fino a quando la nebbia si è fermata. La lettura di un libro, la visione di cartone animato o fare un gioco possono cooperare a far sì che la seduta di aerosol che normalmente dura dai 10 a 20 minuti, avvenga nel migliore dei modi. È normale che il bambino tossisca durante la seduta di aerosol e anzi va incoraggiato a tossire una volta che il trattamento è terminato.
L’apparecchiatura e ogni suo componente va pulito dopo ogni seduta.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0