gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Spannolinamento: un aiuto dai pannolini Pull up

I pannolini pull up, le mutandine allenatrici, gli alleati dello spannolinamento...

di Beatrice Spinelli

Quando arriva il momento il togliere il pannolino per abituare un bimbo al vasino o all'uso del water qualsiasi genitore si chiede se esista un metodo per rendere questo passaggio veloce ed efficace. Per raggiungere la meta delle tanto ambite mutandine attraverso quello che gli addetti ai lavori (i genitori!) definiscono lo “spannolinamento” non ci sono regole fisse perchè il passaggio al vasino o al water varia, per tempi e modalità, da bambino a bambino.

Il periodo adatto per tentare nell'impresa è ovviamente quello estivo in cui il caldo e il numero ridotto di vestitini riducono gli effetti negativi degli eventuali disagi (pipì in giro per casa, come spesso accade, su tappeti e altri tessuti pregiati!). In estate, infatti, grazie al caldo, non sarà un gran problema se al bambino capiterà di bagnarsi ed è sicuramente più comodo lavare vestitini leggeri e sandaletti piuttosto che pantaloni pesanti e scarpe chiuse e calzini. Perchè l'opera di spannolinamento abbia successo secondo gli esperti bisogna attendere che il bambino abbia compiuto due anni (LEGGI) perchè solo intorno a questa età il bambino comincia ad avere il controllo degli sfinteri. Tuttavia, se si ha la voglia e il tempo, vale la pena tentare anche prima del compimento dei due anni dato che ogni bambino è diverso ed unico ed ha un suo personalissimo ritmo di crescita e sviluppo.
Infatti ci sono alcune teorie che propongono quello che possiamo definire lo spannolinamento precoce (LEGGI) che secondo alcuni può avvenire a partire dai sei mesi d'età o anche prima.


GUARDA IL VIDEO: Pannolino molto pieno


In ogni caso spesso il tempo limite che i genitori si pongono è quello dei due anni e mezzo o comunque prima che il piccolo vada alla scuola materna. In questo caso, per facilitare il passaggio al vasino o al riduttore può essere utile cercare di spiegare al bambino quello che succederà in modo da fargli percepire l'idea che si tratti di un gioco o una “missione” da compiere insieme, facendolo familiarizzare con il vasino o spiegandogli che potrà imparare a fare la pipì e la cacca come i grandi.
Quando è possibile, è utile lasciare il piccolo senza pannolino perchè sperimentare in modo immediato cause ed effetti favorisce la consapevolezza sull'eliminazione e velocizza il processo di apprendimento. Quando non è possibile tenere il piccolo senza pannolino può essere comunque utile vestirlo con pochi strati e fargli indossare capi che possano essere tolti rapidamente.
Un altro valido aiuto in questo senso può venire dall'utilizzo delle mutandine allenatrici in cotone che aiutano il bambino a percepire la sensazione di bagnato perchè assorbono meno pipì di un pannolino ma sono utili per evitare i piccoli incidenti quotidiani.
Si tratta di mutandine che il bambino stesso può autonomamente sfilare con facilità ogni volta che vuole. All'interno hanno una parte assorbente, che in genere è di cotone, mentre all'esterno sono rivestite di pul, un materiale che le rende impermeabili.
In commercio ne esistono varie tipologie e modelli che si possono trovare anche su internet, soprattutto nei siti che pubblicizzano e vendono i pannolini lavabili (LEGGI). Le mutandine allenatrici possono essere lavate a bassa temperatura, 30°-40°, con il resto della biancheria.

gpt native-middle-foglia-bambino


Come per tutti i pannolini con l'esterno in pull, possono essere asciugate vicino al termosifone ma non sopra perché si rovinerebbe la parte impermeabile. Se si acquistano su internet è molto importante fare attenzione alla taglia, diversa da quella dei pannolini classici. Nella gran parte dei casi la taglia extra-small corrisponde alla small, la taglia small alla medium, e la taglia medium alla large.
In generale di tratta di validi alleati per lo spannolinamento anche se da un lato possono rallentare il passaggio al vasino perchè il piccolo (LEGGI), sentendosi protetto più o meno come succedeva indossando il pannolino, può prestare meno attenzione allo stimolo dimenticandosi di avvertire quando deve far pipì.


LEGGI ANCHE: Fare pipì a letto, come capire e superare il disagio


Un tipo particolare di mutandine allenatrici sono i calzoncini di tipo cinese con il cavallo aperto; questi modelli hanno un'apertura sul di dietro che permette al piccolo di accucciarsi per fare i suoi bisogni senza bagnarsi né sporcarsi.
Per favorire lo spannolinamento precoce, quindi prima del compimento dei due anni, sarebbe molto utile sostituire i pannolini usa e getta con quelli di stoffa (lavabili) con i quali è possibile capire immediatamente quando il bambino fa i suoi bisogni e rendersi conto dei suoi modi e tempi di eliminazione. Inoltre cambiare subito il piccolo evita che egli si abitui e quindi consideri normale la sensazione di bagnato.
É molto utile anche proporre il vasino come un gioco in modo che il piccolo possa familiarizzare con questo nuovo oggetto. Lo stesso può dirsi per il riduttore, se si decide di provare a far abituare il piccolo al water . Quando si decide di togliere il pannolino è molto importante non desistere o scoraggiarsi davanti agli inevitabili incidenti: dal momento che la decisione è stata presa il pannolino dovrà essere tolto definitivamente (eccetto per la notte) (LEGGI). In caso contrario, cioè se si comincia a metterlo e toglierlo, il piccolo potrebbe confondersi e questo comporterebbe un inevitabile rallentamento del passaggio al vasino

Immagine http://cuccioloni.com/
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0