NAVIGA IL SITO

Il bucato del neonato: profumato e sicuro

Qualche mamma preferisce lavarli a mano, qualcun'altra in lavatrice, l'importante è che già dai primi lavaggi del bucato del bebè, si rispettino alcune norma igieniche fondamentali

Neonati

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: Neonati

    Neonato che sorride
    Redazione PianetaMamma 29 ottobre 2012
    Qualche mamma preferisce lavarli a mano, qualcun'altra in lavatrice, l'importante è che già dai primi lavaggi del bucato del bebè, si rispettino alcune norma igieniche fondamentali.

    Tutti i vestitini, sia che siano appena comprati sia che siano appartenuti al fratellino/sorellina ecc, prima di essere utilizzati sul neonato, vanno lavati e igienizzati a dovere. E anche dopo la nascita, quando ci troveremo a fare il bucato dei suoi capi dovremo porre particolare attenzione e cura nel lavarli.



    LEGGI ANCHE: Come pulire passeggini, carrozzine, box e ovetti



    Come tutte sappiamo la pelle del bambino, del neonato in particolar modo, è molto sensibile e delicata; quindi è molto facile che si arrossi o si screpoli o che causi fastidiosi pruriti o allergie o che abbia problemi respiratori anche per motivi banalissimi: ad esempio se si utilizza uno di quegli ammorbidenti stupendamente profumati ma che sarebbe meglio evitare di utilizzare finchè il bebe' non ha almeno sei mesi, cosi' come i normali detersivi per il bucato, ricchi di sostanze acide e alcaline. Molto meglio sarebbe utilizzare un sapone di Marsiglia che è molto povero di addittivi. O ancora, utilizzare i detersivi adatti per il bucato del neonato, creati apposta senza fosfati proprio per evitare allergie e sfoghi alla pelle del bebe'. Altra cosa importantissima è lavare il bucato separato rispetto a tutto il resto della biancheria della famiglia.

    bimbo-lavatriceQuindi come li dobbiamo lavare questi minuscoli vestitini misura "Cicciobello"?

    Teniamo conto che la biancheria del bebe' deve essere lavata in modo tale da garantire un alto livello di igiene assicurando nello stesso tempo che non rimangano tracce di detersivo, per evitare irritazioni. Se decidiamo di lavarli in lavatrice scegliamo un detersivo apposito privo di fosfati (ne esistono diversi in commercio, creati per il bucato del neonato), rispettando la quantità e la dose, senza metterne troppo poco perchè si rischierebbe di non lavare bene i capi e senza eccedere perchè sarebbe complicato risciacquarne tutti i residui. Sarebbe buona abitudine aggiungere al detersivo anche un igienizzante battericida a base di ossigeno attivo, soprattutto se si effettuano lavaggi a basse temperature, che garantisca la totale igiene del lavaggio e non sarebbe male l'idea di effettuare un doppio risciacquo, al fine di eliminare tutte le tracce.







    E' meglio fare del carichi leggeri, senza pressare la lavatrice in modo che l'acqua circoli meglio tra i capi, lavandoli e risciacquandoli in modo più efficace; assolutamente da evitare sbiancanti e candeggianti quindi mai candeggina, che causano dermatiti e allergie. Come abbiamo gia' detto anche l'ammorbidente sarebbe meglio evitarlo, perchè si insidia nelle fibre degli indumenti venendo a contatto con la pelle del bimbo, piuttosto si puo' utilizzare dell'aceto bianco che ammorbidisce i capi e in piu' gli igienizza ed elimina i residui di calcare e di sapone, salvo poi risciacquare il tutto con molta attenzione.

    Se decidiamo di lavarli a mano, modo piu' semplice e preferito dalla maggior parte delle mamme, bastera' mettere i vestitini in ammollo in una bacinella con acqua calda per due ore, con due cucchiai di sale grosso e sapone di Marsiglia grattuggiato o già a scaglie. Dopo il periodo di ammollo bastera' strofinare delicatamente e se appaiono ancora macchiati o particolarmente sporchi, insistiamo con del sapone di Marsiglia o con acqua ossigenata o ancora strofinando un limone sopra la macchia o lo sporco e lasciando al sole; dopo un'ora circa risciacqueremo stando attenti a eliminare tutti i residui del lavaggio. Per sciacquarli al meglio e avere la certezza di eliminare tutti i residui sarebbe ancora piu' indicato fare un risciacquo in lavatrice.



    LEGGI ANCHE: Come togliere le macchie su vestiti e grembiuli



    Bavaglini e indumenti con inserti di plastica se messi in lavatrice vanno lavati con ciclo breve e massimo 4 minuti;

    Se i vestitini sono macchiati:

    Bianchi: passate del sapone di Marsiglia con dell'acqua ossigenata sopra la macchia e lasciate il vestitino al sole, oppure strofinate un limone sulla macchia e lasciate sempre al sole

    Colorati: passate del sapone di Marsiglia sopra la macchia o olio di eucalipto puro e lasciate al sole.

    Anche per sbiancare pannolini lavabili, ciripa' e lenzuola puo' essere utile fare lavaggi con bicarbonato e sapone di Marsiglia e, se è il caso, insistere strofinando sulla macchia e lasciando un po' al sole, poi lavare con l'aceto bianco e risciacquare abbondantemente

    Ingrid Busonera


    Caricamento in corso: attendere qualche istante...

    1
    Commenti

    Odette Favini mercoledì, 10 agosto 2011

    buono a sapersi

    Complimenti per l'articolo, sono contenta di leggere informazioni utili sul modo di smacchiare...
    Passare i panni con il sapone di marsiglia e lasciarli al sole è un vecchio metodo delle nonne, che funziona!
    Ricordo che quando mi hanno dato gli abitini per il nostro bambino avevo trovato alcuni bavaglini e tutine macchiate, ho usato questo metodo e le macchie sono scomparse...
    Importante è anche sapere che una volta che i vestitini non si usano più non vanno stirati, così si evita l'ingiallimento...
    Complimenti ancora!

    n° 1
    Ingrid Busonera sabato, 22 settembre 2012

    R: buono a sapersi

    > Complimenti per l'articolo, sono contenta di leggere informazioni utili sul modo di smacchiare...
    > Passare i panni con il sapone di marsiglia e lasciarli al sole è un vecchio metodo delle nonne, che funziona!
    > Ricordo che quando mi hanno dato gli abitini per il nostro bambino avevo trovato alcuni bavaglini e tutine macchiate, ho usato questo metodo e le macchie sono scomparse...
    > Importante è anche sapere che una volta che i vestitini non si usano più non vanno stirati, così si evita l'ingiallimento...
    > Complimenti ancora!

    Grazie cara !!! Se ti va di seguire i miei consigli e gli articoli , puoi anche chiedermi l'amicizia su fb, Ingrid Busonera.. baci :)

    Chiudi
    Aggiungi un commento a Il bucato del neonato: profumato e sicuro...
    • * Nome:
    • Indirizzo E-Mail:
    • Notifica automatica:
    • Sito personale:
    • * Titolo:
    • * Avatar:
    • * Commento:
    • * Trascrivi questo codice:
    * campi obbligatori