Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-bambino
1 5

Detersivi ecologici o fatti in casa: perchè sceglierli?

Detersivi alla spina e fatti in casa: perchè scegliere i prodotti detergenti ecologici? Quali i vantaggi per noi e quali per l'ambiente?

adsense-foglia-300
Se mi avessero detto un mese fa che sarei andata in un punto di raccolta per detersivi alla spina avrei riso a crepapelle… sono una fanatica dell’ammorbidente, ho una vera e propria mania per l’ammorbidente: deve essere consistente, profumato al gelsomino, duraturo, di formato mini perché quello maxi non lascia morbidi gli asciugamani…insomma, potrei star qui ore e ore ad elencare le qualità di un ammorbidente… e invece mi sono ritrovata a sperimentare questo nuovo modo di risparmiare aiutando l’ambiente.



LEGGI ANCHE: Come togliere le macchie su vestiti e grembiuli



L’ho fatto principalmente perché mi incuriosiva il fatto di poter provare un prodotto che fosse al 100% biodegradabile. Visto che il detersivo dei piatti e della lavastoviglie lo faccio in casa e mi trovo splendidamente, ho sentito il bisogno di trovare un sistema per lavaggi ad alti livelli ma poco dispendiosi e che non inquinino l’ambiente.

COME FUNZIONA?

Mi son trovata davanti ad un macchinario a forma di armadio, una specie di incrocio tra il dosatore di bevande analcoliche del Mc Donald’s in versione gigante e le pompe di benzina. Avevo portato da casa alcuni contenitori di plastica vuoti per riempirli ma non ve lo consiglio; accanto al dosatore, ad un prezzo irrisorio, si trovano contenitori ad hoc da tre litri, due litri e un litro.



LEGGI ANCHE: Rimedi super contro tutte le macchie



L’ammorbidente è venduto “a tre litri”, il detersivo per la lavatrice “a due litri” e quello per i piatti “ad un litro”.
Il costo, tutto sommato è contenuto, non so se sia uguale in ogni luogo però è abbastanza a buon mercato per chi volesse fare una prova.

detersivi-spinaSiccome ero molto prevenuta ho provato solo l’ammorbidente. Mentre l’erogatore riempiva la mia tanichetta osservavo sorpresa il display che contava i litri, il risparmio energetico e l’aiuto all’ambiente…però, osservando  l’ammorbidente bluastro pensavo solo: "è troppo liquido, non va bene, questo colore è pessimo, non va bene” poi l’ho annusato e, disgrazie delle disgrazie era inodore.

Sono uscita dal supermercato un po’ interdetta ma con la grande curiosità di provare. In macchina pensavo al display contalitri riflettendo sull’effettivo contributo che potevo aver dato all’ambiente. Da quando ho un figlio sto molto più attenta a certe cose.

IN LAVATRICE

Una volta a casa mando subito un ciclo breve e, al momento dell’ultimo risciacquo, metto l’ammorbidente dal colore orrendo, inodore e troppo liquido nell’apposita vaschetta. Stendo i panni e il vicinato non viene paralizzato all’istante dall’odore del mio solito ammorbidente.
MA…
Ritiro i panni di corsa prima di andare a scuola, ho messo il mio camice in lavatrice e lo indosso frettolosamente…in macchina ricordo che l’ho lavato con l’ammorbidente alla spina e penso: “però: è morbidissimo…non profuma di gelsomino ma ha un odore delicato e fresco, un odore di pulito”… Ed è così, per gioco, che ho provato i detersivi alla spina, mi son trovata bene e mi sento di consigliare a chiunque di fare una prova…







PERCHE’ AIUTANO L’AMBIENTE

Innanzitutto comprare alla spina favorisce la riduzione dei costi derivanti dallo smaltimento dei rifiuti e riduce le emissioni di anidride carbonica. In più un altra nota positiva è rappresentata dal fatto che i detersivi hanno origine vegetale, ed anche per questo sono il modello ideale di consumo sostenibile. Nonostante questi enormi vantaggi, sia ambientali che economici, questi punti vendita sono ancora poco diffusi e poco pubblicizzati.

E dopo avervi raccontato della mia esperienza con i detersivi alla spina che si possono 'spillare' in alcuni supermercati ecco la 'ricetta' per avere il detersivo per piatti e lavastoviglie fatto in casa.



LEGGI ANCHE: Come pulire passeggini, carrozzine, box e ovetti



DETERSIVO PER PIATTI E LAVASTOVIGLIE: ECOLOGICO, ECONOMICO E DIVERTENTE
Negli asili dove lavoro, questo detersivo è stato il regalo per la festa della mamma insieme ad un bigliettino che spiega come farlo anche a casa. Questa iniziativa nasce dalla mia grande volontà di insegnare ai bambini il rispetto per l’ambiente e spero che troverà grandi riscontri. Voglio condividere con tutte le mamme e le donne di Pianetamamma questa ricetta, facile, semplice, veloce, economica e anche divertente se coinvolgete i vostri bambini:

detersivo-piatti-bioallegroIngredienti per un litro di detersivo:

3 limoni, 400 ml di acqua, 200 g di sale, 100 ml di aceto bianco
Come si fa:
Tagliare i limoni in 4-5 pezzi togliendo solo i semi e mantenendo la buccia, dalla mia esperienza risulta più facile se tagliate il limone a rondelle e coinvolgete i vostri figli nel farvi aiutare a togliere i semini…ovviamente chi toglie più semi avrà un premio!!!
Il mio piccolo ometto ha solo 18 mesi ma è già piuttosto esperto in questa operazione…e tanti semi li ritrovo il giorno dopo nel pannolino!!!

Frullare i limoni con tutta la buccia con un mixer insieme ad un po' di acqua e al sale. Per evitare intasamenti del filtro lavastoviglie, frullate a lungo e molto finemente la poltiglia. Anche qui potete coinvolgere i bimbi più grandicelli: chi resiste più di 5 minuti fermo immobile con il frullatore acceso avrà un premio!!!



LEGGI ANCHE: Il bucato dei bambini in lavatrice



Mettere la poltiglia in una pentola, aggiungere tutta l'acqua e l'aceto e fate bollire per circa 10 minuti mescolando, affinché non si attacchi. A questo punto i bimbi più grandi devono intrattenervi. Il primo che vi farà ridere con un movimento buffo, una barzelletta o una faccia strana vincerà un premio! Quando si è addensato e raffreddato mettetelo in vasetti di vetro.

Come si usa in lavastoviglie
Due cucchiai da minestra per la lavastoviglie. Non mischiate il detersivo fai da te a quello classico lavastoviglie.

Come si usa a mano
A piacere per i piatti a mano. In caso di stoviglie unte basta aggiungere sulla spugnetta un po' di detersivo o tenerle in ammollo qualche minuto.

Secondo la mia esperienza questa dose dura circa un mese. Il suo profumo è semplicemente delizioso e la sua composizione naturale lascia anche le mani morbide.

Provatelo, anche solo per gioco, vedrete che ne rimarrete soddisfatte proprio come me!!!

A cura della pedagogista dott.ssa Mariaelena La Banca

firmapollon