Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-ros
1 5

Bambini e gran caldo: come fare?

Eccessiva sudorazione, inappetenza, bisogno di reintegrare le riserve di liquidi. Ecco alcuni voci riguardanti la questione bimbi e caldo. Per voi tutte le dritte

adsense-foglia-300

I lattanti e i bambini piccoli si adattano meno facilmente alle temperature elevate rispetto agli adulti. Durante le ondate di caldo necessitano di particolare attenzione. I bambini affetti da malattie cardiache, circolatorie, respiratorie o polmonari (come l'asma) sono particolarmente sensibili alle ondate di caldo e ai valori elevati dell'ozono. Diarrea (LEGGI) e patologie del sistema nervoso aumentano il pericolo di ipertermìa e di disidratazione.

 

LEGGI ANCHE: L’epilessia nell'infanzia

 


Consigli
- Mantenere freschi i locali, aerare soltanto al mattino presto e di notte.
- Controllare regolarmente la temperatura di lattanti e bambini piccoli, se necessario rinfrescare delicatamente (doccia tiepida, panni umidi)
- Bere abbondantemente (LEGGI) (sollecitare i bambini a bere un bicchiere ogni ora).
- Preparare cibi freschi e leggeri (quali meloni, cetrioli, frutta). Assumere sale in quantità sufficiente!
- Bambini malati: la diarrea disidrata molto velocemente il corpo. Fare attenzione a sintomi quali spossamento, stanchezza, pelle e labbra secche. Meglio consultare un medico troppo presto, piuttosto che troppo tardi. Nel caso di bambini affetti da asma o altre malattie croniche vanno concordate misure particolari con il medico di famiglia.
- I bambini non devono essere costretti tutto il giorno a casa neanche durante le canicole. Le attività impegnative e gli sport vanno svolte al mattino. Fare giocare i bambini nei boschi e nei parchi con tanti alberi, dove le temperature sono più sopportabili e i valori dell'ozono più bassi.
- Non lasciare mai bambini incustoditi nelle automobili o in locali chiusi.
- Nelle piscine aperte e in spiaggia proteggere i bambini dal calore e dalle radiazioni solari (vestiti, copricapo, ombra, crema solare).
- Quale contributo per migliorare l'aria e i valori di ozono: nei giorni di caldo torrido rinunciare all'automobile e al motorino

 

LEGGI ANCHE: Bambini in spiaggia: no alle scottature!

 

Che fare se il vostro bambino suda molto


Sono comparse su viso e/o corpo, magari tra le pieghe della pelle, delle macchie rosa? Potrebbe essere sudamina (LEGGI), uno sfogo di calore che si manifesta dove più si accumula il sudore. È bene fargli un rinfrescante bagno tiepido con acqua e bicarbonato. Poi lo si asciuga, tamponandolo con un asciugamano morbido. Infine si applica un po' di borotalco (esiste anche in forma di crema per evitare problemi di inalazione delle polveri) che permette di assorbire il sudore e tenere asciutta la pelle. Comunque bisogna ricordare che l’abbondante sudorazione, ovviamente più evidente nei mesi estivi, è una caratteristica fisiologica dei bambini. Tale manifestazione è dovuta all’accelerato metabolismo che è proprio dell’età infantile. Di fronte ad un bambino sano che gioca, corre e salta normalmente la comparsa di eccessiva sudorazione non è di per sé elemento di sospetto che necessiti indagini mediche. Nel caso si notino eruzione o lieve irritazione delle zone maggiormente esposte al sudore, sarà sufficiente cambiare e lavare il bambino magari utilizzando nel bagnetto polveri assorbenti come l’amido.

Ecco le risposte sull'argomento caldo e sudore date dalla nostra infermiera pediatrica nel forum di Pianeta Mamma (LEGGI) dove offre la sua consulenza:

 

LEGGI ANCHE: Colpo di calore: che fare?

 


Domanda: I bimbi allattati solo al seno non dovrebbero aver bisogno di nient'altro....e così ho fatto fino a ieri quando ho provato a dare qualche sorso di camomilla alla mia bimba di 2 mesi e mezzo. e devo dire che le è piaciuta proprio....se provavo a toglierle il biberon piangeva. di sicuro non era fame perchè aveva mangiato al mio seno da 1 ora più o meno. forse era sete? o semplicemente le piaceva? che faccio, provo con l'acqua,anzichè con la camomilla, ogni tanto (giusto perchè fa caldissimo) o è meglio evitare?
Risposta: Cara Titti è utile in questo periodo di caldo somministrare piccoli quantitativi di liquidi durante la giornata; quindi vai tranquilla con della semplice acqua, camomilla, tisana al finocchio somministrate a temperatura ambiente.

 

bambini-e-gran-caldo


Domanda: Carissima Moni,
mio figlio ha una pelle molto delicata , sudando gli compaiono nel collo, appena dietro le orecchie delle bollicine , che non gli danno particolare fastidio.
Mi chiedevo, c'è qualche pomata cosa potrei applicargli ??? Oggi ho notato che queste bollicine le ha anche nel viso appena sotto l’occhio, ma sempre leggere ..
Risposta:  fai un bel bagnetto al tuo piccolo aggiungendo all'acqua dell'amido di riso, asciugalo molto bene tamponandolo a applica sulle zone colpite dalle bollicine (EVITANDO la zona oculare ) del talco liquido che trovi in farmacia. Se il piccolo suda molta fai più bagnetti al giorno, di breve durata e sempre con l'aggiunta di amido.

L’utilizzo di ventilatori o di aria condizionata (LEGGI) non è di per sé un elemento negativo per la salute del bambino. È chiaro tuttavia che sarà necessario evitare repentini ed violenti sbalzi di temperatura o il contatto diretto con una forte sorgente di aria su un bambino magari accaldato e sudato. Per il resto una condizione climatica che preveda bassa umidità e non eccessivo calore sono le condizioni ideali per la stanza del suo bambino



LEGGI ANCHE: Insetti: i rimedi contro le varie punture



Per mantenere il bambino fresco nel seggiolino auto, nell'ovetto o nel passeggino sono in vendita molte soluzioni per tutte le tasche in spugna o altri tessuti traspiranti