gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

I giochi più adatti per le varie età del bambino

/pictures/20151013/i-giochi-piu-adatti-per-le-varie-eta-del-bambino-1197098256[3740]x[1556]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Attraverso il gioco i bambini diventano grandi, apprendono sviluppando la loro intelligenza. Attraverso il gioco i genitori tornano bambini e riscoprono i piccoli valori della vita quotidiana attraverso i loro figli

Giochi per bambini

Attraverso il gioco i neonati apprendono molto. Per loro è un vero e proprio lavoro. Osservano, ascoltano, usano il proprio corpo come se fosse un luogo misterioso da esplorare. Si portano le manine alla bocca, osservano i propri piedini, il viso delle persone e finiscono per orientare una manina verso la cosa che ha attirato la loro attenzione. Manifestano la voglia di conoscere attraverso lo studio delle loro manine e della loro bocca.

Il genitore deve stimolare i piccoli all’apprendimento. La stimolazione sensoriale deve essere privilegiata nei bambini fino ai sei mesi.

Cantare, recitare al piccolo una filastrocca, e giocare con lui muovendolo al ritmo della canzone o della cadenza ritmata è un gioco molto apprezzato dal piccolo. Anche il bimbo piccolissimo può essere ondeggiato e cullato perché questi movimenti permettono lo sviluppo del loro equilibrio e della loro coordinazione gettando le basi al futuro gattonamento.

gpt native-middle-foglia-bambino


Al piccolo non interessa di avere tantissimi giochi, nè tantomeno di averne di elaborati. Una semplice pallina che suona, o un sonaglio che, se agitato inizia a produrre rumore, bastano. I bambini sono attratti dai colori e dai suoni, e sono molto attenti allo studio degli oggetti che vengono loro proposti. Ai bimbi piccoli è utile appendere una giostrina o un sonaglio musicale alla culla. Inizialmente sarà il suono a incuriosirli, poi con il passare dei mesi, questi due oggetti verranno afferrati e osservati anche manualmente.

Intorno a quattro mesi, è bene prediligere dei giochi che possono essere portati alla bocca per l’esplorazione. Devono essere sicuri. Mentre a sei mesi i giochi sonori sono molto più allettanti e incuriosiscono il bambino che comprende che è il movimento a produrre rumore.

La scelta dei sonaglini da portare alla bocca deve puntare soprattutto su maneggevolezza, leggerezza e la facile lavabilità degli stessi. Non comperare oggetti che abbiano componenti piccole o buchi dove i bimbi possono infilare le ditina.

Un gioco molto carino da fare con il bambino consiste nel fargli osservare un libro con delle belle figure illustrandogli gli oggetti  e i loro nomi. Anche i volti delle persone lo appassioneranno moltissimo e quindi, perché non fargli vedere delle foto indicando il nome delle persone che vede?

I giochi dei bambini dai sei ai diciotto mesi

A quest’età il piccolo capisce la relazione causa- effetto. Capisce che se agisce in una certa maniera causa una risposta particolare. Allora lancia, scuote, stropiccia, sbatte tutto per causare rumore, attenderà l’apprezzamento da parte dei genitori,  riderà e si divertirà tantissimo quando verrà colto di sorpresa da una nuova scoperta.

Verso i dieci mesi avrà acquistato destrezza e inizierà a muoversi molto di più. Allora è meglio procurargli dei carrelli, dei passeggini piccoli, dei trenini, tutto ciò che può tirare e far muovere da solo lo divertirà tantissimo.

L'ABC dei giochi per i bambini

Mano a mano che il bimbo cresce la sua intelligenza diventa sempre più elaborata. Passerà dall’assemblamento dei semplici cubi, alle costruzioni di legno, fino ai puzzle giganti e vi stupirete della facilità del loro apprendimento. I giochi devono essere scelti osservando la propensione del bambino. Ogni genitore deciderà che tipo di gioco proporre al proprio bambino in base all’attenta osservazione dello stesso.

Giocare con il bimbo aiuta la socializzazione. Ad esempio lanciare una palla e chiedergli di ritirarla, osservare il bimbo allo specchio, costruire insieme torri di cubi e giocare con la musica sono semplici giochi da fare insieme al piccolo, e poi è la fantasia di ogni persona che sarà usata per creare giochi fantasiosi e alternativi.

I giochi dei bambini dai 18 ai 36 mesi

Dai diciotto ai trentasei mesi i bambini iniziano ad imitare i genitori. Una bambola può essere utile per iniziare a relazionarsi; proporre le stesse cose che la mamma fa a loro con la bambolina permette di capire le emozioni del piccolo, questo semplice atto mette in rilievo anche le sue necessità, se ha bisogno di coccole o di attenzioni ad esempio. I bambini iniziano a capire la somiglianza degli oggetti e iniziano a ordinarli con una sequenza logica. Capirà le somiglianze  e le diversità delle cose.
Gli oggetti di casa sono dei perfetti semplici giochi. Ad esempio travasare l’acqua con un bicchiere, usare dei vecchi indumenti per travestirsi, fare le bolle di sapone, creare timbri con le patate, disegnare con le dita sono ottimi giochi di apprendimento. Procurategli una lavagnetta dove può scarabocchiare e cancellare tutte le volte che vuole. Fatelo partecipare attivamente alla pulizia della casa, anche solo togliendo un tovagliolo caduto per terra, si sentirà utile e partecipe e vi stupirete di come voglia sentirsi utile per la propria mamma.

I giochi dei bambini dai 3 ai 5 anni

in questa fascia di età il bambino inizia a riprodurre la realtà divertendosi a imitare le figure che vede. Vorrà essere un dottore, un poliziotto una ballerina e impiegherà molto tempo a giocare con la fantasia. Inizierà ad apprezzare l’aiuto che può fornire alla mamma quando questa lo incita ad essere aiutata e coltiverà un iniziale apprezzamento per la musica. Una semplice tastierina o uno xilofono possono essere due strumenti utili per fargli capire la differenza che esiste tra le note di diversa altezza. Infine sarà la mamma a iniziare il piccolo verso atti di generosità, condividendo con lui dolcetti o giochi.

Attraverso il gioco i bambini diventano grandi, apprendono sviluppando la loro intelligenza. Attraverso il gioco i genitori tornano bambini e riscoprono i piccoli valori della vita quotidiana attraverso i loro figli.
 

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0