gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Storie di magia per bambini con streghe, maghi ed incantesimi

/pictures/2017/07/20/storie-di-magia-per-bambini-con-streghe-maghi-ed-incantesimi-3733606771[977]x[407]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-bambino

Tante idee di storie di magia per bambini: libri, racconti e favole tradizionali

Storie di magia per bambini

Le favole hanno origini antichissime, basti pensare a quelle di Esopo, ed erano raccontate soprattutto dai contadini, dai montanari o dai pescatori la sera attorno ad un fuoco. Soltanto nell'Ottocento sono diventate favole per bambini, quindi spesso edulcorate e spogliate della loro componente più violenta e spaventosa. Tuttavia le storie di magia per bambini hanno sempre un loro fascino: in moltissime favole ci sono streghe, buone o cattive, maghi e personaggi dotati di poteri straordinari che giocano un ruolo determinante nello svolgimento degli eventi.

Ecco alcune favole di magia, che raccontano di streghe, maghi ed incantesimi, che possiamo raccontare ai nostri bimbi.

gpt native-middle-foglia-bambino

Fiabe magiche brevi

Navigando in rete alla ricerca di storie e favole magiche da raccontare o leggere ai nostri bambini ce n'è per tutti i gusti e per tute le età. Ecco qualche suggerimento:

Favole sulle streghe

Se pensiamo alle favole con le streghe il pensiero corre subito ai fratelli Grimm, che firmarono alcune tra le più belle, celebri e tramandate favole di tutti i tempi. Da Biancaneve a Pollicino, fino ad Hansel e Gretel, le favole dei Grimm mettono sempre al centro della storia un personaggio che deve difendersi da una strega cattiva e dai suoi incantesimi.

Storie di incantesimi

Tra i più grandi autori di favole ricordiamo Hans Christian Andersen: dalla sua fantasia uscirono storie come La principessa sul Pisello, il Brutto Anatroccolo o Cappuccetto Rosso. E anche nelle favole di Andersen non manca l'elemento magico con streghe ed incantesimi: un esempio per tutti è La Sirenetta, che narra della bella Ariel che, innamoratasi di un principe, decide di cedere alle richieste di una strega cattiva che la priva della sua meravigliosa voce in cambio di due gambe umane. Un incantesimo che potrebbe costarle molto caro.

E in libreria tante storie per bimbi di tutte le età.

La Fatina Flora è la protagonista di una serie di libri per bambini dai 3 anni in su firmati da Tony Bradman. Vi segnaliamo, ad esempio, questo “La fatina Flora e l'incantesimo”: Oggi a scuola c'è la prova di magia e Flora deve imparare a trasformare il drago sputafuoco in unicorno. Ma è così agitata che combina un pasticcio dopo l'altro!

Favole di streghe cattive

Le streghe cattive sono moltissime. Il concetto stesso di strega ha una connotazione negativa: la figura della strega rimanda alle credenze popolari per le quali una donna era dotata di poteri soprannaturali, era in contatto con il maligno e quindi avrebbero procurato male e dolore nell'umanità.

Per molti anni le streghe vennero considerate un nemico pubblico, perseguitate durate il medioevo e durante l'Inquisizione, bruciate sul rogo, rivalutate solo a partire dall'Ottocento grazie a diverse opere storiche e letterarie.

Le streghe, quindi, si ritrovano come coprotagoniste, o più spesso come antagoniste, del personaggio buono delle favole. E ciò si ritrova in diverse culture.

Vi proponiamo la favola La principessa nella torre, della tradizione svedese.

C'erano una volta un re e una regina che vivevano felici con la loro unica figlia. Ma un brutto giorno la regina si ammalò e morì e dopo qualche tempo il re volle risposarsi con una dama nobile che aveva due figlie, senza sapere che questa in realtà era una strega. Un giorno il re dovette partire per un viaggio e allora la matrigna prese la principessa ed i suoi servi fedeli e li chiuse in una torre. Poi trasformò la principessa in un topolino, i suoi servitori in altri topi e la sua dama di compagnia in una cornacchia e andò via pensando di essersene sbarazzata per sempre.

In un regno non molto lontano da lì viveva un re che aveva tre figli: ormai era anziano e desiderava che i suoi tre figli trovassero la moglie giusta. Per cui disse: “do a ciascuno di voi una mela d'oro: buttatela, e seguitela: vi porterà da vostra moglie!”

I due fratelli maggiori buttarono la mela e la seguirono fino all'altro regno, dove incontrarono le due figlie della strega e decisero di sposarle. Il più piccolo vide che la sua mela rotolava verso la foresta e la seguì, chiedendosi dove l'avrebbe portato. Arrivò in una radura dove fu accolto da una cornacchia che lo guidò verso la torre.

Il principe entrò nella torre e trovò tanti simpaticissimi topini che lo accolsero con simpatia. In mezzo c'era una topolina bellissima, che si prodigò a rendergli la vita il più gradevole possibile. Ben presto tra il principe e la topolina nacque una grande amicizia. Vorrei sposarti, disse un giorno la topolina, anche se sono una topolina mi potrai amare. E il principe acconsentì, perché quello che provava per quella piccola creatura era qualcosa di strano, di magico.

Il principe partì per fare ritorno alla corte di suo padre con la topolina ed il suo seguito alle spalle, man mano che si avvicinava però era preso dallo sconforto, soprattutto quando vide i cortei che seguivano i suoi fratelli e le loro belle mogli. Ma quando arrivò al cospetto di suo padre di colpo tutti i topi diventarono esseri umani e la topolina si trasformò in una delle più belle principesse che lui aveva mai visto.

Fiabe con streghe buone

Nel nostro immaginario di bambini le streghe non sono buone, tutt'altro, mentre le fatine sono quelle che risolvono tutto con i loro incantesimi e le loro gesta. Ma in realtà esistono anche delle streghe buone.

Ad esempio Primula, la streghetta con le ali, è la protagonista di questa favola che inizia così:

C’era una volta un bosco incantato: nel bosco vivevano le fate dei fiori, che trascorrevano le loro giornate svolazzando di fiore in fiore per portare i colori più belli su tutti i petali delle corolle.
Il bosco abitato dalle fatine era davvero il più bel bosco del regno, pieno di luce e di tinte meravigliose, e le stesse fatine erano le artefici e le custodi di tanta bellezza.

Oltrepassato il fiume azzurro, aveva invece inizio la selva delle streghe, così cupa e tetra da non conoscere altri colori all’infuori del nero, del grigio e del marrone.

Le streghe vi trascorrevano buona parte del giorno a cercare senza sosta gli ingredienti per le loro pozioni magiche e la notte spiccavano il volo in sella alle loro scope.

Quasi tutte le streghe possedevano una scopa magica: tutte eccetto una, la piccola strega Primula.

Tutta la storia sul sito Le favole della buonanotte.

Vi segnaliamo anche “Violetta la streghetta e l'incantesimo suppergiù” di Anu Stohner. Un meraviglioso albo formato maxi con illustrazioni a tutta pagina che stupirà i nostri bambini.

Le buone ragioni per leggere le storie della buonanotte ai bambini

Storie di magia

Tantissimi i libri che possiamo regalare ai nostri bambini, storie magiche o raccolte di storie che hanno maghi e streghe come protagonisti.

  • Fiabe di magia di Roberto Mussapi
  • Piccole fiabe di magia di Tom Ungerer:  fiabe moderne che vedono protagonisti cappelli a cilindro dispensatori di ricchezza e amore, cani che nascono da coppie di gatti, cuoche che domano orchi cannibali, briganti ammaliati da orfanelle. Per bimbi dai 6 anni.

Storie di maghi e streghe per bambini

Vi segnaliamo il libro di Fiona Waters, edito da Einaudi ragazzi, “Storie di maghi e magie”. Dodici racconti provenienti dalle tradizioni di diversi Paesi del mondo (dai maghi della Transilvania agli stregoni scozzesi fino addirittura a Mago Merlino), dove troviamo maghi, streghe ed incantesimi.

Eventi, appuntamenti in tema streghe e magie

Ecco alcuni eventi in Italia dove le streghe e la magia sono protagonisti.

  • Ad Alpe di Siusi – Seiser Alm sulle Dolomiti, dal 31 luglio al 31 agosto 2017, ad attendere i bambini c’è la Strega Martha che li accompagnerà per tutta il mese in un viaggio all’insegna della stregoneria nell’essenza della natura. Ogni lunedì, al calare della notte, si parte per una passeggiata da brivido da Castelrotto fin sopra al mitico Colle, dove alla luce di un fuoco la Strega Martha narra di leggende e tesori nascosti. Ed ancora, escursioni magiche e suggestive, incontri per scoprire le erbe spontanee e visite a misteriosi manieri.

Info sul sito

  • A Triora, in Liguria, noto per essere il borgo delle streghe per eccellenza, tanti eventi durante l'anno dedicati alle streghe, come il “Midsummer Fest Triora – Il Solstizio delle Streghe” che si tiene ogni anno a giugno. In programma laboratori creativi per grandi e piccini, serate di musica, presentazioni di libri, conferenze, uno spazio dedicato interamente ai bambini, corso di falconeria e tanto altro ancora.
  • A san Giovanni in Marignano ogni anno a giugno c'è la Notte delle streghe, arte, circo e teatro e addobbi magici, i falò per un'atmosfera magica per tutta la famiglia.
 
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0