gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Primi bagni: braccioli o ciambella?

/pictures/20160530/primi-bagni-braccioli-o-ciambella-2149289623[2414]x[1005]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Molti bambini si stanno apprestando a fare i loro primi bagni al mare o in piscina. Ma quali sono gli oggetti più adatti per ogni età? Meglio ciambella o braccioli?

Meglio ciambella o braccioli

E' estate e per molti bambini sta per arrivare il momento del primo approccio con l'acqua. Braccioli, ciambelle, gonfiabili: quali sono gli strumenti più adatti per ogni età? Meglio ciambella o braccioli? Vediamo nel dettaglio.

  • La ciambella con seduta (da 6 mesi)

aiuta il bambino ad acquistare fiducia nell'acqua. Il bimbo sta seduto e sta sorretto sulla schiena, come se stesse su un piccolo trono. Questo oggetto consentirà al piccolo di prendere confidenza con l'acqua. Alcuni modelli hanno delle maniglie che permettono di tenere bene la ciambella. In realtà l'ideale sarebbe evitare, per i bambini con più di 18 mesi, la ciambella con i due buchi dove inserire le gambe perché il rischio è che il piccolo si sbilanci e finisca con la testa in acqua e si ritrovi con le gambe bloccate. Se si hanno bambini di pochi mesi si possono acquistare delle ciambelle che hanno anche uno spazio accanto per la mamma: da un lato c'è la ciambella classica con mutandina dove posizionare il neonato e attaccata c'è una piccola cintura gonfiabile dove la mamma può appoggiare le braccia e portare a spasso in acqua il bebè chiacchierando con lui.

  • La ciambella classica (per bambini da 3 a 5 anni)

è un must per far acquisire al bambino fiducia nell'acqua e nella sua capacità di galleggiare. Per i bambini più piccoli la ciambella avrà due buchi dove il bambino potrà inserire le gambe. Per i più grandi può essere sufficiente la ciambella classica alla quale si può semplicemente anche appoggiare per tenersi a galla. Attenzione a prendere la ciambella della grandezza giusta, adatta alle dimensioni del bambino. E ci vuole prudenza a la supervisione di un adulto perché il bambino può sfilarsi dalle braccia e andare a fondo.

  • I braccioli (per bambini di 2-3 anni)

sono perfetti per bambini che mostrano di avere già una buona confidenza con l'acqua e sono in grado di tenere la testa in su. Sono ottimi perché consentono al bambino di muoversi in tutta libertà in acqua (battere i piedi, muovere il corpo e anche le braccia) tenendosi a galla. Scegliere un modello che abbia due camere gonfiabili diverse, così se una si sgonfia il braccio viene comunque sorretto dall'altra camera. Per farli indossare al bambino vanno prima bagnati e poi infilati su per le braccia perché altrimenti rischiano di graffiare la pelle ed irritarla. Prima di acquistarli leggete sull'etichetta di che grandezza sono e per quanti chili sono adatti.

Come insegnare a un bambino a nuotare
  • Giubbotto gonfiabile

Simile al giubbotto di salvataggio delle scialuppe. Viene indossato come un gilet, ha il salvagente incorporato. Lascia il bambino libero di muoversi ed è molto sicuro in acqua. Può essere indicato per i giochi liberi sul bagnasciuga soprattutto nelle spiagge in cui il mare è subito profondo. Adatto per bambini piccoli è da scegliere in base al peso del bambino

Esistono anche dei costumi da bagno con ciambella o zona gonfiabile integrata: possono essere utili per i bambini che stanno imparando a nuotare e li aiutano a galleggiare.

Così come per agli apprendisti nuotatori esiste in commercio una cintura galleggiante che permette di acquisire grande fiducia nell'acqua e di imparare i movimenti più corretti di braccia e gambe. Così come si potrà optare per una tavoletta galleggiante quando il bambino avrà acquisito padronanza dell'acqua e vorrà provare a nutare da solo.

Infine qualche consiglio per l'acquisto degli oggetti per imparare a nuotare:

  • scegliere sempre un prodotto con il bollino CE
  • se si usa un oggetto dell'anno precedente è meglio gonfiarlo per assicurarsi che sia integro e non abbia buchi
  • soprattutto le prime volte stai sempre vicino al bambino mentre sta in acqua, anche se usa ciambelle o braccioli
  • abbiate pazienza: tutti i bambini alla fine diventano dei veri pesciolini. Basta solo dar loro il giusto tempo
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0