gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Le Tableau, l'arte del Novecento diventa un film d'animazione

Da metà dicembre è disponibile in Italia in dvd e Blu-Ray il capolavoro del settantatreenne Jean-François Laguionie, definito da Le Figaro “una pura meraviglia”

Gladiatori e mostri in 3D? Meglio Matisse e Picasso. Il più bel film d’animazione dell’ultimo anno è uno straordinario viaggio nel mondo della pittura. Un’avventura fantastica, fatta di azione e poesia, che incontra l’arte attraverso le opere immaginarie di alcuni degli artisti più amati dal pubblico, da Pablo Picasso a Henry Matisse, passando da Bonnard, Derain, Chagall e Modigliani.



LEGGI ANCHE: Film e cartoni da vedere a Natale 2012




L’arte del Novecento diventa un film d’animazione realizzato da uno dei più acclamati artisti francesi del genere, Jean-François Laguionie, già vincitore di una Palma d’Oro a Cannes nel 1978: si chiama Le Tableau, e in Francia alla sua uscita nelle sale ha raccolto i giudizi entusiasti della critica più severa che lo ha giudicato incantevole e affascinante. Da noi arriva direttamente in dvd (distribuito da Koch Media) e promette di essere uno dei regali di Natale più raffinati e originali per grandi e piccini.

Il regista, già definito il Miyazaki francese, è nato a Besancon nel 1939, e ci ha lavorato per 5 anni assieme ai disegnatori della Blue Spirit Animation, uno dei più prestigiosi e premiati studio d’animazione d’oltralpe, inseguendo il sogno di un film che provasse a raccontare la storia avventurosa di un gruppo di personaggi che abitano dentro i dipinti e che si mettono alla ricerca del loro autore improvvisamente scomparso.







Le Tableau prende avvio con un incipit quasi pirandelliano: il Pittore è improvvisamente scomparso e nel quadro, che raffigura un bellissimo castello del Settecento, sono rimasti i personaggi finiti, i Compiuti, le figure incomplete, gli Incompiuti, e i semplici Schizzi, appena abbozzati. I Compiuti hanno preso il potere soggiogando gli Incompiuti e mandando in esilio gli Schizzi. Da qui partono le avventure del giovane Ramo appartenente alla classe dei Compiuti, che si innamora di una bellissima Incompiuta, Claire. Ramo decide di partire alla ricerca del Pittore insieme a Plume, un appartenente al gruppo degli Schizzi, e sulla loro strada incontrano tutta una serie di creature straordinarie, come la piccola Lola e il soldatino Magenta.

Il gruppo viaggerà di quadro in quadro e alcuni di loro approderanno addirittura a Venezia. Il finale svelerà la soluzione del mistero e sarà il Pittore stesso (con le fattezze nientemeno che di Paul Cezanne) a entrare in scena spiegando la sua versione alle creature dei suoi quadri.



LEGGI ANCHE: Libri per bambini da regalare a Natale



Definito da Le Figaro “una pura meraviglia”, il film, realizzato con migliaia di disegni fatti interamente a mano, è un piccolo gioiello che mette in scena un mondo fantastico che attinge alla grande pittura europea dei primi decenni del ‘900. Si pensi che quando Ramo arriva nell’atelier del Pittore trova un immaginario nudo di Matisse, un arlecchino del periodo blu di Picasso e l’autoritratto del Pittore che sembra una copia del celebre autoritratto di Cezanne.

Le Tableau. Scheda tecnica:
Regia: Jean-François Laguionie
Sceneggiatura: Anik Le Ray
Disegni: Rémi Chayé, Julien Bisaro, Jean Palenstijn, Jean François Laguionie
Musiche: Pascal Le Pennec
Durata: 76 minuti
Data di uscita: 12 dicembre 2012
Prezzi consigliati al pubblico:
•    DVD: 12,99 €
•    Blu-ray: 16,99 €
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0