Pianetamamma logo pianetamamma.it

1 5

Le spolette dei colori

Le spolette dei colori aiutano i bambini a riconoscere i colori, gli appaiamenti e le sfumature e rientrano nei cosiddetti materiali ’sensoriali’ della Montessori. Verso i 2-3 anni si inizia con gli esercizi di 'appaiamento', verso i 4 anni con gli esercizi di 'gradazione' e infine verso i 5 anni con le sfumature

Le spolette dei colori aiutano i bambini a riconoscere i colori, gli appaiamenti e le sfumature e rientrano nei cosiddetti materiali ’sensoriali’ della Montessori. Verso i 2-3 anni si inizia con gli esercizi di 'appaiamento', verso i 4 anni con gli esercizi di 'gradazione' e infine verso i 5 anni con le sfumature.
Dopo aver creato le carte tematiche dei colori primari e ‘speciali‘ , ho pensato di proporre un metodo fai-da-te per realizzare le spolette dei colori, che, seguendo passo passo gli step previsti dal metodo Montessori, aiutano i bambini a riconoscere i colori, gli appaiamenti e le sfumature e rientrano nei cosiddetti materiali ’sensoriali’. 

Nel metodo Montessori verso i 2-3 anni di età si può iniziare a proporre lo studio del colore attraverso esercizi di ‘appaiamento’ (prime due scatole). Verso i quattro anni si propongono gli esercizi di gradazione (terza scatola) e verso i cinque le sfumature (quarta e quinta scatola).

In origine, le tavolette montessoriane dei colori erano realizzate in legno rivestito di stoffa. Oggi sono in legno colorato, plastica, o anche carta e cartoncino (se realizzate con il fai-da-te), come quelle di Gonzaga Arredi, rappresentate nella prima foto.

Le scatole montessoriane dei colori sono suddivise in 5 ’step’, a seconda della difficoltà e in base all’età:

Spolette dei colori, scatola 1
La prima scatola serve per imparare i colori primari: rosso, giallo e blu. Nella scatola ci sono 6 tavolette: 3 di ciascun colore. L’attività consiste nell’appaiare i colori tra di loro, per acquisire la capacità di distinguerli tra loro. Dopo aver appreso questo esercizio, si introduce il nome dei colori, chiedendo al bambino di indicarli o nominarli.

Spolette dei colori, scatola 2
La seconda scatola, del tutto simile alla prima, contiene 11 colori: bianco, nero, grigio, marrone, rosso, rosa, giallo, arancione, verde, blu e viola. Partendo dai colori primari, si invita il bambino ad eseguire gli appaiamenti e poi ad imparare il nome di tutti gli altri colori.

Spolette dei colori, scatola 3 La terza scatola serve per iniziare a distinguere le diverse gradazioni di colore. In questa scatola sono presenti 9 serie di colori, ciascuno dei quali rappresentato da sette gradazioni (dalla più chiara alla più scura), per un totale di 63 tavolette. Sul retro delle tavolette fai-da-te è utile scrivere l’ordine numerico delle gradazioni di colore.

Spolette dei colori, scatola 4
La quarta scatola serve per imparare le sfumature di un singolo colore. Ciasun colore è proposto in 7 sfumature: partendo dai colori più scuri, che vengono affiancati, si arriva alla sfumatura più chiara, paragonando i colori affini.

Spolette dei colori, scatola 5
La quinta scatola, simile alla quarta, si differenzia solo perchè si ripete in 8 sfumature, riguardando tutti e 9 i colori.

COME SI USANO
- Appaiamenti: si sparpagliano le spolette sul tavolo o su un tappeto gioco; se ne sceglie una e si cerca la spoletta di colore uguale, sistemando le coppie in ordine verticale. Si impara dunque il nome dei colori, ripetendolo dietro alla mamma. Infine la mamma può guidare il gioco chiedendo espressamente: - Prendi il colore rosso (e così via)…

- Gradazioni: si mettono in ordine sparso le tavolette con le gradazioni di un colore e le si riordinano in orizzontale, partendo da sinistra a destra, iniziando dalla tonalità più scura. Si fa la stessa cosa per tutte le gradazioni di colore mettendole in orizzontale una sotto l’altra, nello stesso verso e ordine. In questo modo si possono confrontare tra loro le gradazioni di colore (ad esempio tutte le ultime tessere). 

COME SI REALIZZANO A COSTO ZERO
Per realizzarle in casa, basta procurarsi una mazzetta colori di quelle usate dagli imbianchini per scegliere i colori delle pitture: si ritagliano i colori (eliminando il numero della pittura) e si incollano sopra un cartoncino bianco (plastificandoli) o su delle tavolette di legno. Ed ecco che il gioco è fatto!

Come scatoline, si possono usare i porta CD di Ikea: ce ne sono vari modelli, e quelli in legno secondo me vanno benissimo allo scopo!

Link utili per le spolette fai-da-te:
- Infomontessori.com;
- Montessori world;
- Polestar Montessori (completo di PDF da scaricare con i colori da stampare)

A cura di Mammafelice