gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

10 trucchi geniali per evitare che i lavori creativi dei bambini si trasformino in un disastro

/pictures/2017/02/01/10-trucchi-geniali-per-evitare-che-i-lavori-creativi-dei-bambini-si-trasformino-in-un-disastro-766699704[1240]x[518]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

10 consigli geniali di una mamma per evitare che i lavori creativi dei bambini si trasformino in un disastro in casa

Come evitare disastri con i lavoretti dei bambini

Un pomeriggio a dipingere, fare collage o realizzare lavoretti - ad esempio le maschere, ora che si avvicina il Carnevale – è sempre un’ottima idea per permettere ai bambini di dare sfogo alla loro incredibile fantasia, trascorrendo del tempo di qualità in casa da soli o con gli amichetti. E se la prospettiva vi spaventa, tenete conto che è principalmente una questione di organizzazione: basta prepararsi in anticipo e tenere a mente alcuni accorgimenti perché tutto fili liscio senza che vi ritroviate a pulire e fare lavatrici per tutta la sera. Ecco quindi tutto quello che dovete sapere per evitare che i lavori creativi dei bambini si trasformino in un disastro.

Lavoretti con colori a tempera da fare assieme ai bambini | Video tutorial
  • #1 ORGANIZZARSI

Prevenire è meglio che curare: una regola d’oro che vale anche in fatto di lavoretti e disastri! Il primo modo per evitare che un pomeriggio di creatività si trasformi in un macello, è avere tutto ciò che occorre in ordine: i pennelli puliti in appositi contenitori (ad esempio i tubi delle Pringles) pastelli e pennarelli ben organizzati, gli stickers tutti insieme etc, in modo che i bambini possano trovare subito ciò che serve. Come per i giocattoli, si possono creare dei box, magari di colori diversi, per le varie categorie (tempere, plastilina, fogli e cartoncini…) Naturalmente sarà compito dei bambini rimettere tutto come l’hanno trovato al termine del pomeriggio.

  • #2 RIVESTIRE TUTTO

Vi impiegherà un po' di tempo, ma state certe che ne vale la pena, soprattutto se avete invitato gli amichetti a dipingere o realizzare lavoretti vari insieme ai vostri figli. Quello che vi occorre è semplicemente un rotolo di cellophane con cui rivestire la tavola e, se necessario, anche le sedie. Così, mentre i bambini giocano potrete rilassarvi senza pensare a tutto quello che vi toccherà pulire dopo :-)

  • #3 L’ABBIGLIAMENTO

Naturalmente, in vista di un pomeriggio di lavoretti è bene indossare abiti vecchi e comodi, che possono essere sporcati e che non siano d’intralcio alla fervida creatività dei bambini; ricordatevi quindi di avvertire eventuali ospiti in tal senso, e potete comunque prevedere dei grembiuli da far indossare e da buttare in lavatrice a lavoro finito.

  • #4 AVERE TANTI CONTENITORI

Piatti di plastica per le tempere, pirottini di carta da cupcake per coriandoli, perline e tutto ciò che è piccolo, bicchieri per i pennelli e recipienti per qualsiasi cosa possa sporcare in giro, incollarsi, rovesciarsi o perdersi. Non solo avere tanti contenitori preserverà mobili e pavimento, ma aiuterà anche i bambini nel loro lavoro. I contenitori delle uova, in particolare, sono geniali per fungere da tavolozza per le tempere, in quanto ogni colore può trovare il suo posto senza mischiarsi agli altri.

  • #5 GLI ACQUERELLI DEI PIÙ PICCOLI

Fratellini e sorelline minori potrebbero frustrarsi, e fare disastri, nel vedere i più grandi dipingere con gli acquerelli… ed è precisamente questo il motivo per cui vi sconsigliamo di buttare i pennarelli che si stanno seccando! Intinti in un bicchiere di acqua del rubinetto si “trasformeranno” magicamente in acquerelli, ma saranno molto più semplici da usare.

  • #6 NIENTE PIÙ DISASTRI CON LA COLLA

La colla vinilica può essere una bomba a orologeria soprattutto nelle mani dei più piccoli; per non ritrovarvi piccole pozzanghere di colla per tutta la casa, c’è un metodo geniale: basta mettere in un contenitore di plastica tipo tupperware una spugna inumidita e versarvi sopra la colla. In questo modo i bambini dovranno semplicemente tamponare sulla spugna ciò che deve essere incollato, e a lavoro finito potete chiudere ermeticamente il contenitore per evitare che la colla si secchi.

  • #7 IL DOPPIO USO DELLA SPAZZOLA TOGLI PELUCCHI

Tutte abbiamo una spazzola a rullo adesivo per togliere i pelucchi e gli eventuali peli di animali domestici dai vestiti; bene, questo indispensabile strumento domestico torna utile anche quando bisogna raccogliere da terra, o meglio ancora dal divano o dal tappeto, minuscoli ritagli di carta, pezzettini di lego, strass e via dicendo. I bambini stessi si divertiranno a farlo al posto vostro… e la schiena ringrazierà :-)!

  • #8 CREARE TIMBRINI CON… GLI ORTAGGI

Un’alternativa alla classica pittura con le dita o con le mani è tagliare a metà e poi incidere una patata, una mela o altri ortaggi dalla polpa liscia e dura, creando così un timbrino a forma di fiore, stella, cuore o altro. È molto utile se, per qualsiasi motivo, non volete che si sporchino le mani. Fate attenzione invece all’inchiostro che spesso viene dato in dotazione con i timbri confezionati: salvo indicazione contraria, generalmente non è lavabile e macchia moltissimo, quindi è adatto solo ai bambini più grandi.

  • #9 VALORIZZARE CIÒ CHE È STATO CREATO

Soprattutto se ci sono piccoli ospiti (ma non solo!) è bello dare valore a quello che è stato realizzato durante un bellissimo pomeriggio in compagnia. Ad esempio potete arrotolare i disegni e legarli con un nastro per chi li porterà a casa, o creare un passe-partout con un cartoncino colorato, fare foto e appendere i lavori più belli nella camera dei bambini, incorniciandoli con un washi-tape colorato.

  • #10 LA PULIZIA

Rimettere tutto in ordine come l’hanno trovato è compito dei vostri bambini e dei loro amichetti, ma ci sono alcune cose su cui dovrete necessariamente intervenire: ad esempio la pulizia dei pennelli o della colla incrostata sul barattolo o il tappo (che si scioglie velocemente con dell’olio di semi). Inoltre, è bene tenere aiutare i bambini più piccoli a lavarsi le mani senza combinare un disastro in bagno: vietatissimo lasciare il tappetino immacolato sotto al lavandino, viceversa può essere una buona idea mettere sul pavimento del cellophane e dotarli del necessario per lavarsi ben bene, come sapone liquido, spazzolini vecchi da usare per le unghie dove si sono annidati colori e plastilina, asciugamani da buttare il lavatrice quando avranno finito. 

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0