gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

La favola di Cappuccetto Rosso per ricordare i fratelli Grimm

Oggi ricorrono i 200 anni dall'uscita di "Fiabe del focolare", la raccolta di favole scritta dai fratelli Grimm, e Google li ricorda con un doodle meraviglioso

Il 20 dicembre 1812, esattamente 200 anni fa, i fratelli Grimm, Jacob e Wilhelm, pubblicavano le "Fiabe del focolare", la loro prima raccolta di favole. E per celebrare questo importante anniversario, Google dedica oggi ai fratelli Grimm uno speciale doodle per raccontare attraverso le immagini la fiaba di Cappuccetto Rosso.



LEGGI ANCHE: I genitori non raccontano più le favole della buona notte



Un doodle veramente meraviglioso che dovete assolutamente vedere. I fratelli Grimm vengono ricordati proprio per la loro antologia di fiabe, pubblicata tra il 1812 ed il 1815. Nella prima edizione, di 200 anni fa, c'erano 86 favole, ma la raccolta è stata poi ampliata fino a raccogliere più di 200 favole.



LEGGI ANCHE: Le più belle fiabe sonore per iPad e iPhone



Favole che tutti, più o meno, conosciamo. Da “Raperonzolo” ad “Hansel e Gretel”, da “Cenerentola” a “Cappuccetto Rosso”, da “Biancaneve” a “Il gatto con gli stivali”... giusto per ricordarne qualcuna. I fratelli Grimm hanno dedicato molto tempo alla ricerca di storie della tradizione germanica. Favole che da secoli venivano tramandate a voce. E le hanno raccolte in questo libro, rendendole immortali.







doodle-googleLa prima edizione della raccolta non ha avuto subito successo, tanto che Jacob Grimm se ne disinteressò, mentre il fratello continuò ad occuparsene per migliorarla ed ampliarla. Ed è stato proprio Wilhelm ad aver messo in primo piano "gli aspetti fantastici e poetici delle fiabe". Le fiabe originali dei fratelli Grimm avevano spesso dei finali tragici. Finali che poi sono stati anche modificati per renderli più adatti ai bambini.

Ma è grazie a loro che queste favole sono arrivate fino a noi e che possiamo raccontarle ai nostri figli.

doodle-google2


Photo Credits | Google
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0