gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

La cameretta che cresce insieme al bambino

Qualche consiglio pratico e di facile attuazione per allestire una cameretta carina e funzionale che duri per molti anni e che cresca insieme al bambino

Tempi duri economicamente ma a quale genitore non piacerebbe creare una cameretta su misura per il proprio bimbo? Questo desiderio però si tramuta in una spesa spesso folle perché la cameretta carina e tenerona che gli prepariamo alla nascita non va più bene quando il cucciolo sarà un preadolescente e cospargerà quella stanza di benzina per darle fuoco, per poi voler rifare la stessa cosa quando passerà alle crisi adolescenziali.
La soluzione al problema però esiste!

Innanzitutto progettiamo la stanza in modo tale che possa essere funzionale in tutte le tappe. Posizioniamo per esempio la scrivania in un posto dove la luce sia ottimale per lo studio e le prese vicine per il computer.
Con lo stesso criterio posizioniamo il letto.

Ora vediamo passo passo come progettare i vari componenti.

I muri: rimaniamo su toni neutri indipendentemente dal sesso del bambino. Al classico bianco possiamo ovviare con un color crema abbastanza caldo ma non troppo tendente al giallo. Sarà sufficiente per dare colore senza influenzare troppo le scelte dell’arredamento. Dopo aver collocato i mobili possiamo dare un tocco di allegria con degli stickers che creano movimento ma non sono vincolati come gli stencil. Ricordate che gli stickers si possono togliere senza lasciare residui in qualsiasi momento, mentre gli stencil andranno carteggiati e ridipinti. Nel sito TabataShop trovate gli stickers della Djeco che sono meravigliosi con ottimo rapporto qualità prezzo e un tubo è sufficiente per una stanza di medie dimensioni.

I mobili: anche qui è preferibile un colore tenue come il faggio o il rovere che possiamo personalizzare montando delle ante colorate che poi nel tempo possiamo sostituire senza il bisogno di cambiare tutta la struttura.

Il letto: da Ikea trovate un comodissimo lettino allungabile che cresce con la crescita di statura del bimbo. Si allunga adattandosi alle dimensioni del bambino. Non sono necessarie lenzuola su misura, sarà sufficiente piegarle sotto il materasso e svolgerlee man mano che si allunga la struttura del letto. E’ disponibile in bianco, color legno e in metallo scuro. Tutte le colorazioni possono essere personalizzate con l’aggiunta di  stoffe drappeggiate o pupazzi degli eroi o delle eroine preferite dai nostri bimbi. Il tutto è sempre amovibile in qualsiasi momento e può essere sostituito nel tempo lasciando modo così al bambino la possibilità di personalizzare la propria cameretta.
La scrivania: può momentaneamente sostituire il fasciatoio se sufficientemente grande. Appoggiatevi sopra un materassino per il cambio ed eventualmente contornate con dei cuscini per evitare che il piccolo batta la testa quando comincerà a muoversi  molto.

Le tende: prediligete quelle che si inseriscono con le asole al bastone senza bisogno di ganci, mollette o anelli. Si trovano spesso nei mercati e hanno un costo molto basso quindi nel momento in cui deciderete di sostituire quelle con i dalmata o Topolino con quelle un po’ più da adulto la spesa sarà contenuta. Le asole inoltre danno la possibilità di montare le tende sovrapponendole e questo vi aiuterà a differenziare bene il giorno dalla notte al vostro bambino. Basterà sovrapporre quella scura a quella chiara e tenerla alzata con un fermaglio di giorno per far entrare la luce. La notte invece lascerete scivolare quella scura sopra, in modo tale da limitare l’entrata della luce.

Il lampadario: a mio avviso nota dolente. E’ l’unico elemento difficile da riadattare. Vi toccherà ricomprarlo!

Ricordate inoltre di ricreare un angolino gioco in stile montessoriano per lasciare che il bimbo possa giocare in tutta libertà e sicurezza. Se le dimensioni della stanza non permettono di lasciarlo fisso, potrete acquistare un pezzo di ovatta (quella per imbottire i piumoni)  e ricoprirla con della stoffa. La srotolerete nel momento in cui il vostro bimbo vorrà giocare e potrete semplice riporla quando avrà finito. In seguito si potrà utilizzare come una vera e propria trapunta.

Altro trucco per non lasciare anonima la stanza, è il saper giocare con i tessuti. Personalizzate con il copriletto, il tappeto e i tendaggi. Scegliete un colore e riproponetelo in tutti questi elementi per creare stile ed equilibrio.
Ed ecco pronta per voi la cameretta per il vostro bimbo che crescerà con lui senza dilapidarvi il conto in banca!

Laura Dal Checco
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0