gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Imparare l'inglese in cucina

Imparare facendo è meglio che imparare a memoria e in maniera accademica

Come seguito dell’articolo precedente, che introduceva alcune canzoncine utili per accompagnare il momento della pappa ed insegnare ai bambini alcune parole in inglese connesse con i cibi, in queste poche righe vorrei suggerire altre possibilità per intrattenere i bambini durante i pasti usando l’inglese.

Se i bambini sono almeno in età di scuola materna, si può disegnare insieme a loro una semplice tovaglietta americana, anche usa e getta, utilizzando rotoli di carta spessa e pennarelli. Si tratta di costruire forme molto semplici, utilizzando i piatti e i bicchieri per fare i cerchi e ricalcando le forchette, e poi colorando a piacere. Mentre si lavora, si può pronunciare insieme ai bambini le parole che desideriamo insegnare: plate, fork, glass. Sono tutte parole semplici, che possono essere facilmente ricordate se riproposte alcune volte. Con i bambini delle elementari, si possono anche scrivere dentro alle forme.

Se vi piace cantare, vi suggerisco anche questa canzoncina molto utile per insegnare ai bambini tutto il lessico relativo all’apparecchiare la tavola (e anche qualche regola di galateo).

Ad ogni modo , questi non sono che esempi
Cucinare, apparecchiare, mangiare e persino sparecchiare e lavare i piatti sono azioni che si prestano perfettamente all’insegnamento. In primo luogo, perché spesso i bambini ci vogliono aiutare (e non diciamo di no, per non ritardare il ritmo delle operazioni, salvo quando saranno più grandi chiederci perché non ci aiutano mai!) e quindi amano essere coinvolti nei preparativi, in secondo luogo perché svariati elementi di queste azioni possono essere perfettamente adattati all’insegnamento giocoso (ad esempio, ritagliare le forme, usando sottilette o patate o fette di prosciutto).

Ciò che impariamo facendo, resta spesso impresso ben più di quanto imparato a memoria, purchè si abbia l’accortezza di ripetere sistematicamente le parole che volete trasmettere e di NON interrogare i bambini, mantenendo il clima festoso.
Basta usare la fantasia e anche assecondare gli interessi del vostro bambino e perché no , i suoi gusti, considerando ad esempio anche che esistono libri dedicati proprio a questo che possono fornire decine di idee (ad esempio questo).

Autore: Claudia Adamo, direttore della scuola di inglese per bambini Openminds

Leggi gli altri articoli di Claudia Adamo

Bilinguismo in famiglia
L'apprendimento delle lingue nell'infanzia
Insegnare l'inglese durante la pappa
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0