gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Imparare giocando, la sfida dell'edutainment

Non c'è apprendimento senza passione e divertimento. Prodotti televisi, software, siti web accolgono la sfida

Educare e divertire nello stesso tempo. Sembra essere la sfida di tutti i genitori ed educatori. Non c’è dubbio, infatti, che senza passione gioco e divertimento non ci sia, per i bambini (e forse anche per gli adulti) possibilità di un apprendimento efficace.

Quella di educare giocando è la sfida di tutte le forme di intrattenimento che rientrano nel genere dell’edutainment (education ed entertainment), un termine coniato da Bob Heyman mentre produceva documentari per National Geographic che vuol dire, appunto, divertimento educativo (fonte: Wikipedia). Oggi per edutainment si intendono tutti quei mezzi di intrattenimento, per famiglie, bambini e operatori, che hanno lo scopo di insegnare divertendo (LEGGI).


LEGGI ANCHE: I FIGLI CHE GIOCANO CON I GENITORI SONO PIU' FELICI


Qualche esempio? Programmi televisivi, software, videogiochi, prodotti musicali, siti web, film, ma anche tutti quei progetti di E-learning destinati a bambini e ragazzi che vogliono insegnare o informare su argomenti importanti (dalla salute all’etica) e che usano un linguaggio volutamente divertente. L’edutainment ha avuto negli ultimi anni, grazie allo sviluppo e alla diffusione delle nuove tecnologie, un vero exploit: favorire l’apprendimento, renderlo più rapido, immediato e sicuro è uno dei principali obiettivi di questi prodotti che stimolano chi ne fruisce in modo da renderlo un soggetto attivo e consapevole. Non c’è dubbio, infatti, che apprendere facendo, apprendere in gruppo, sviluppare un atteggiamento attivo nei confronti delle informazioni favorisce il consolidamento delle nozioni, aumenta il piacere della conoscenza e, su lungo periodo, garantisce indubbi benefici economici e sociali.

Qualche esempio di prodotti dell’edutainment? I giochi di ruolo e simulazione, ad esempio, sono ottimi strumenti da usare anche in ambito di formazione aziendale per affinare competenze sociali e personali.


LEGGI ANCHE: APPRENDIMENTO DELLE LINGUE NELL'INFANZIA


Ma è anche nel mondo dell’infanzia che l’edutainment trova una straordinaria capacità di espressione: basti pensare a tutti quei prodotti televisivi realizzati appositamente per educare e stimolare i bambini (dai Teletubbies ad Art Attack) o a questi prodotti software che uniscono gioco ed educazione, spesso utilizzati anche in ambito scolastico ne è un esempio il progetto italiano IPRASE in Trentino che si pone l’obiettivo di studiare nuove opportunità legate all’ edutainment e alle possibili applicazioni nel mondo dell’infanzia e dell’adolescenza o il sito della RAI Divertinglese, finalizzato a insegnare l’inglese facendo divertire i bambini.

Altri articoli interessanti
- 101 giochi intelligenti e creativi da fare con tuo figlio
- Come stimolare la creatività dei bambini
- Inglese da piccoli: English Dance per bambini
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0