gpt
gpt
gpt
1 5

Storie curiose su Halloween da raccontare ai bambini

/pictures/20151008/storie-curiose-su-halloween-da-raccontare-ai-bambini-1994662637[2773]x[1158]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-ros-0

Halloween storie per bambini da raccontare, per spiegare l'origine di questa festa o animare un party di streghette e fantasmini

Halloween origini

Halloween per i bambini, soprattutto in Italia dove la tradizione è meno sentita rispetto ai paesi anglosassoni, significa essenzialmente travestimenti, caramelle e zucche intagliate. Tuttavia, può essere interessante per loro scoprire da dove arriva la leggenda di Jack o’ Lantern, la tradizione del dolcetto o scherzetto e tutto il resto.

Ecco alcune curiosità su Halloween che potete svelare ai bambini, o raccontare sottoforma di "storie del terrore” ai piccoli invitati della vostra festa di Halloween.

  • In origine si doveva ballare per avere il dolcetto

La maggior parte degli storici fanno risalire il "trick-or-treat" alla pratica europea di travestrirsi e recarsi porta a porta per chiedere un tributo di vario genere in cambio di danze e canzoni. Inizialmente si trattava perlopiù di persone povere che chiedevano in questo modo qualche moneta, ma pian piano alcuni bambini appartenenti a classi sociali più elevate hanno iniziato ad aderire per puro divertimento.

Halloween, poesie e filastrocche
  • Halloween è irlandese

Le origini di Halloween vengono dalla festa celtica dei morti chiamata "Samhain". I celti credevano che i fantasmi dei morti vagassero sulla terra durante questa notte, quindi si travestivano e lasciavano fuori dalla porta i “dolcetti” per placare gli spiriti. Pare che siano stati proprio i celti irlandesi a dare inizio ad un prototipo di Halloween, che nelle sue prime manifestazioni pagane avrebbe avuto origine già nel primo secolo avanti Cristo; con l'avvento del cattolicesimo sarebbe stato sostituito da celebrazioni più vicine a quelle odierne.

  • I travestimenti con teste di animali

Secondo antichi documenti romani, le tribù situate nelle zone delle odierne Francia e Germania tradizionalmente indossavano costumi con teste e pelli di animali per connettersi agli spiriti dei morti. La tradizione avrebbe poi passato il testimone alla Samhain celtica, dove chi si travestiva da spirito maligno spesso si limitava ad annerire il proprio volto, mentre i leader delle sfilate indossavano un teschio o una testa di cavallo in legno decorato.

gpt native-middle-foglia-ros-0

  • Jack ‘o Lantern era… una rapa

La leggenda di Jack ‘o Lantern (che trovate qui su Wikipedia) vuole che il protagonista, una volta scacciato dall’Inferno, iniziasse a girare per il mondo con un tizzone ardente collocato in una rapa usata come lanterna. Sulla base di questo, le prime rappresentazioni di Jack furono realizzate con rape, barbabietole e patate. Pare che si iniziò ad usare la zucca solo quando questa tradizione raggiunse l’America.

  • Halloween come festa degli innamorati

Secondo alcuni studiosi, in alcune parti d’Irlanda ad Halloween i giovani si dedicavano a giochi di chiromanzia sull'amore: rituali che avevano lo scopo di predire chi avrebbero sposato o quando. All'epoca si trattava peraltro di una delle poche occasione in cui i ragazzi di entrambi i sessi avevano la possibilità di mescolarsi, trascorrendo del tempo insieme.

  • Alcuni rifugi per animali non consentono l'adozione di gatti neri intorno ad Halloween

Non è chiaro se alcune persone tutt’oggi si dedichino effettivamente al sacrificio di gatti neri ad Halloween, ma in America alcuni “gattili” o negozi di animali si rifiutano di darli in adozione in prossimità delle celebrazioni.

  • In alcune città in America, Halloween in origine si chiamava “Cabbage Night”

Secondo una tradizione di origine scozzese, le ragazze ad Halloween utilizzavano ceppi di cavolo per predire informazioni sui loro futuri mariti. In seguito, in Massachusetts c’era l’usanza di gettare semplicemente i cavoli, ma anche altri tipi di verdure, nelle case dei vicini.

/var/www/orion/src/Orion/FrontendBundle/Resources/views/Templates/pianetamamma/advblocks/adv-block-seo-halloween.html.php

DA NON PERDERE

gpt native-bottom-foglia-ros-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt