gpt
gpt
gpt
1 5

Come organizzare la festa di compleanno per i 3 anni

/pictures/20150924/come-organizzare-la-festa-di-compleanno-per-i-3-anni-3182512135[1674]x[699]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-ros-0

I consigli su come organizzare una festa di compleanno per bambini di 3 anni: inviti, giochi e menu per un party riuscito

Come organizzare una festa di compleanno per bambini di 3 anni

Dopo due anni passati a festeggiare con i nonni e i fratellini e gli amici più stretti, il terzo compleanno è un momento di grande cambiamento. Il bambino probabilmente frequenta la scuola materna e ha già consolidato delle amicizie. Alla festa verranno invitati tutti i suoi compagni di classe, oltre che i cuginetti e figli degli amici di mamma e papà.

Organizzare una festa di compleanno per i 3 anni significa, quindi, organizzare un evento vero e proprio nel quale nulla va lasciato al caso.
Ecco qualche consiglio

gpt native-middle-foglia-ros-0

Invitati

Gli invitati saranno tanti. Contate una ventina di bambini della classe della scuola, più eventuali fratellini (che non mancano mai) e gli amichetti di famiglia. Facile che si arrivi a 30-35 bambini in men che non si dica.

Dovete anche tener conto che i bambini sono ancora piccoli e quindi un genitore, un nonno o una tata rimarrà sempre per l’intera durata della festa. Bisogna, quindi, prevedere un buffet e un piccolo rinfresco anche per gli accompagnatori.
Dopo aver scelto il tema della festa acquistate degli inviti cartacei che siano del personaggio scelto. Se avete prenotato una ludoteca o una sala per feste probabilmente vi daranno i loro inviti cartacei, il che consente anche di eliminare una spesa dall’elenco.

Ricordate che è utile rimandare l’invito anche sulla chat di WhatsApp o su Facebook, in modo tale da non far dimenticare l’appuntamento.

Location

Inutile girarci intorno. Se per i primi due anni siete riuscite ad organizzare la festa a casa grazie al numero esiguo di invitati, quest’anno, per il terzo compleanno, abbandonate allegramente l’idea e fate un giro tra ludoteche e sale per feste.

Se sono tanti bambini l’ideale è cercare uno spazio grande ed accogliente che organizzi giochi ed intrattenimento.

Giochi

A questa età i bambini vanno alle feste con l’idea di sfrenarsi. Quindi l’animazione dovrà garantire giochi di movimento, scivoli gonfiabili, baby dance e altri momenti di divertimento tutti insieme.

A tre anni sono perfetti giochi come:

  • il trucca bimbi
  • il pagliaccio o il mago che fa un breve spettacolo
  • tanti giochi di movimento
  • lo scivolo gonfiabile
  • il teatro delle marionette
Come organizzare una festa per i 2 anni

Il menu e la torta

Il menu per una festa di bambini di 3 anni può cominciare a prevedere le classiche preparazioni come pizzette piccole, panini con prosciutto e sottiletta, tramezzini, graffette con la cioccolata, panini con nutella e infine la torta.
E’ il momento in cui non è più la mamma o il papà a scegliere il tema della torta. A loro spetterà solo il compito di assicurarsi che i gusti siano graditi ai bambini (perfette torte con la crema o panna e cioccolato o la pan di stelle) e che sull’ostia o in cima alla torta ci sia il personaggio preferito scelto dal bambino.
Per i genitori dei bambini si può optare per un aperitivo analcolico con qualche stuzzichino, oppure aumentare la quantità di pizzette e panini e prevedere dei vassoi anche per gli adulti, da accompagnare con bibite, cocktail alla frutta o succhi.

Regalini per i bambini

A tre anni il momento del commiato significa soprattutto ricevere un regalino.
Molte agenzie di animazione si occupano di portare e distribuire anche i regalini per i bambini, ma se volete pensarci voi ecco qualche idea

  • uno yo-yo
  • un piccolo tamburello
  • un  mini frisbee
/var/www/orion/src/Orion/FrontendBundle/Resources/views/Templates/pianetamamma/advblocks/adv-block-speciale-compleanni.html.php
gpt native-bottom-foglia-ros-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt