gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Come organizzare la stanza dei bambini

Soprattutto se parliamo di di bambini particolarmente vivaci, l'idea di organizzare la stanza da letto sembra quasi un controsenso: come fare per rendere ordinato un ambiente che verrà inevitabilmente sconvolto nel giro di cinque minuti?

Soprattutto se parliamo di di bambini particolarmente vivaci, l'idea di organizzare la stanza da letto sembra quasi un controsenso: come fare per rendere ordinato un ambiente che verrà inevitabilmente sconvolto nel giro di cinque minuti? Eppure razionalizzare la stanza dei bambini ha un senso: i piccoli potranno trovare velocemente ciò di cui hanno bisogno, e questo forse servirà loro di lezione al fine di ripristinare a fine giornata la collocazione originaria degli oggetti, col risultato che la cameretta rimarrà ordinata anche senza il vostro intervento.

1 Fare confusione
Il primo passo per riorganizzare la cameretta è…fare disordine. Tirare fuori tutto, ma proprio tutto, e spargerlo sul pavimento. Facciamo mente locale della varie tipologie di oggetti e come potranno essere riorganizzati. Chiediamo prima di tutto ai nostri bambini come preferirebbero vedere sistemate le loro cose: alla fine stiamo parlando della loro stanza

2 Valutare e classificare
Dividiamo i giocattoli per tipo e poi per dimensioni. Facciamo un gruppo a parte di tutto ciò che è irrimediabilmente rotto o che i nostri figli non utilizzano più. Gli oggetti e i giocattoli usati meno frequentemente andranno ad occupare gli spazi più difficilmente raggiungibili, ad esempio i ripiani alti dove il bambino non può giungere senza il nostro aiuto

023 Eliminare
Decidiamo come liberarci dei giocattoli inutilizzati: quelli rotti vanno buttati, quelli ancora in buone condizioni possono essere consegnati ad un ente di beneficenza - spesso si può usufruire anche del ritiro a domicilio

4 Preparare i contenitori
Procuriamoci contenitori adatti ai vari tipi di giocattoli; possono essere scatole da scarpe, vecchi cesti, borse shopping di tela, oppure quei grandi contenitori di plastica trasparente per armadi che si comprano nei supermercati o nei negozi di articoli per la casa.

5 Coinvolgere i bambini
A questo punto è il caso di coinvolgere i bambini, facendo scegliere loro quali sono i contenitori più adatti per i vari oggetti. In questo modo impareranno le competenze di base dell'organizzazione e ricorderanno più facilmente dove riordinare i giocattoli.

6 Estetica
Per contenere oggetti piccoli, graziosi e colorati, come biglie, palline di gomma e conchiglie, si possono utilizzare vasetti trasparenti, magari di plastica per evitare che si rompano. I giocattoli usati più frequentemente si possono valorizzare attraverso un'esposizione appropriata. In poche parole, non è detto che affinché sia tutto ordinato debba essere anche tutto invisibile.

7 Etichette
Sui contenitori vanno applicate etichette che identificano il contenuto, il che è utile sia per rintracciare gli oggetti, sia per rimetterli in ordine; naturalmente le etichette potranno essere realizzate dai bambini con matita e pastelli. I giochi di società e i libri vanno sistemati in modo che l'etichetta o il titolo siano rivolti verso l'esterno.

8 Materiale scolastico
Il materiale scolastico degli anni precedenti può essere spostato in cantina, dove andrà stoccato dividendolo per anno e/o per materia

9 Vestiti
Possibilmente dobbiamo eliminare dall'armadio - o perlomeno dai settori alla portata dei bambini -  i vestiti fuori stagione, in modo che non creino disordine e confusione. Periodicamente effettuiamo un check up dell'armadio eliminando i vestiti rovinati o fuori misura; questi ultimi possono essere donati a enti di beneficenza oppure ad amici e parenti con bambini piccoli, oppure messi da parte per ventuali futuri figli, oppure ancora venduti o scambiati come vi suggeriamo qui

10 Insegnare
Dopo aver riorganizzato la cameretta, dobbiamo insegnare ai bambini a come tenerla ordinata, eventualmente acquistando per loro degli attrezzi per pulire e concordando un orario giornaliero da deputare a questa attività (ad esempio 10 minuti ogni sera prima di cena)

Laura Losito
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0