gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Come cucire un libro di stoffa per un neonato

I libri di stoffa (o quiet book) sono molto indicati quando si hanno dei bambini piccoli, perchè sono facilmente manipolabili, sono lavabili e stimolano i sensi grazie a forme, colori e materiali diversi

Scritto da Mammafelice

I libri di stoffa (o quiet book) sono molto indicati quando si hanno dei bambini piccoli, perchè sono facilmente manipolabili, sono lavabili e stimolano i sensi grazie a forme, colori e materiali diversi: libri con parti morbide e dure, di stoffa, lana e feltro, con le perline, i bottoni e le paillettes, con la plastica, con tanti fili e nastrini colorati, con dei piccoli rumori (ad esempio dei campanellini cuciti a mano, oppure con pezzi di carta 'speciali') o ancora degli 'specchietti' per bambini

Quali temi?
Il proprio libro di stoffa può raccontare la storia della propria famiglia, o ancora proporre le immagini degli oggetti più comuni (la palla, il biberon, il cavallo a dondolo, ...), o i mezzi di trasporto, o ancora numeri e lettere dell'alfabeto. Insomma: tutto ciò che la nostra fantasia ci suggerisce. Io ho creato un libro di stoffa orientato alla stimolazione dei sensi e alla manipolazione di materiali diversi tra loro: plastica e carta, perline, stoffa, pannolenci, tulle, velcro...


LEGGI ANCHE:
Realizzare una lavagna di feltro



Come si realizza, passo passo
Si ricavano 6 rettangoli di stoffa bianca (che in pratica diventano 12 pagine), della misura di 40×20cm (da cui togliere l'orlo): qui il progetto competo 

La prima pagina, che diventata retro + copertina, è stata rivestita con un quadrato di stoffa bianco e nero applicato a macchina, completato con un nastro di raso fucsia, che serve per chiudere il libro. Sulla copertina ho applicato (con il velcro) una coccinella imbottita di poliestere. I pallini sul dorso sono dei feltrini neri per sedia, fermati con un punto di cucito. Per evitare che la coccinella si smarrisse, l’ho anche attaccata al libro con un cordino bianco. In seconda pagina ho ricamato a mano, con punto scritto, un pezzetto di una fiaba di Rodari, Il giovane Gambero, tratta dalle Favole al telefono (LEGGI):
Andrà lontano? Farà fortuna? Raddrizzerà tutte le cose storte di questo mondo? Noi non lo sappiamo perché egli sta ancora marciando con il coraggio e la decisione del primo giorno.
Possiamo solo augurargli di tutto cuore: - Buon viaggio, gambero!!!

[La fiaba completa, si può scaricare in pdf da qui.]
In terza pagina ho cucito il corpo di una lumachina, utilizzando delle trecce di lana per crearne il guscio.



In quarta pagina ho creato un ‘lettino’ per una bambola. A maglia, ho realizzato una mini coperta rossa di lana. Con la macchina da cucire ho creato il lenzuolino e il mini cuscino, e poi li ho applicati insieme. La bambolina è in pannolenci, con un riempimento di poliestere. Si tratta di un semplice cilindretto di pannolenci rosa, con un vestitino, sempre dello stesso materiale, color fucsia.


LEGGI ANCHE: Cibi giocattolo in pannolenci


In quinta pagina, invece, l’arcobaleno. Ho disegnato con il cartoncino tanti semicerchi, che poi ho ritagliato via via più piccoli, e ho incollato tra loro. Ho poi rivestito il tutto con la pellicola adesiva trasparente che uso per la ‘plastificazione casalinga’, avendo cura di lasciare almeno 2 cm di pellicola di margine, che è quella usata, poi, per cucire a macchina la plastica sul libretto. Sopra e sotto l’arcobaleno ho infilato una serie di perline grandi con del semplice cotone verde da ricamo, cercando di lasciare il filo poco teso, in modo che le palline possano scorrere da un capo all’altro del filo.

Pagina centrale: un prato fiorito. Ho cucito una semplice stoffa verde, sormontata da un pezzo di tulle anch’esso di colore verde (residuo di qualche uovo di pasqua), che però ho lasciato aperto sul lato superiore, in modo che fungesse da ‘tasca’ dove infilare il ‘palloncino’ a forma di cuore.


LEGGI ANCHE: Realizzare un cubo morbido

A pagina otto ho cucito un sole di pannolenci, con gli occhietti di feltro e le guance con due perline di legno. I raggi del sole, sempre in pannolenci, sono cuciti solo su un’etremità, così possono essere alzati e mossi.
Il body di pagina nove è creato con una stoffa color vinaccia, insieme a due pezzi di nastro di raso rosa che si possono annodare (e snodare) sul davanti.
A pagina dieci, una farfalla 'rumorosa' realizzata con una stoffa blu, è riempita con poliestere e... pezzetti di carta da forno! (che può essere sostituita con la carta delle uova di Pasqua). In questo modo fa 'rumore' quando viene stropicciata.
A pagina undici, invece, ho cucito delle semplici borsette di pannolenci, decorate con piccoli disegni sempre in pannolenci, e lasciate ‘aperte’, per poterci mettere le dita dentro.

Assemblaggio Terminata la decorazione di tutte le singole pagine, ho accoppiato i 6 rettangoli due a due. Poi ho riunito il tutto, e ho fatto due cuciture centrali a macchina, per ‘rilegare’ il libro.

Il progetto completo, i disegni del progetto e le foto, sono prelevabili gratuitamente


gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0