gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Che regali fare a un bimbo da 0 a 2 anni

Con i bambini certe volte non è semplice scegliere il regalo giusto: innanzi tutto per ragioni di sicurezza. Occorre scegliere i materiali giusti, le forme giuste, le dimensioni giuste... e anche comprare nei posti giusti

DA ZERO A 6 MESI

Con i bambini da zero a sei mesi certe volte non è semplice scegliere il regalo giusto: innanzi tutto per ragioni di sicurezza. Occorre scegliere i materiali giusti, le forme giuste, le dimensioni giuste... e anche comprare nei posti giusti. Per esempio è bene scegliere materiali naturali, come legno, stoffa, panno, silicone... e magari evitare giocattoli troppo plasticosi, rumorosi o eccessivamente ‘invadenti’: la mia idea è che un gioco deve essere il più possibile ‘neutro’ e passivo, in modo che l’attività nei confronti del gioco stesso spetti al bambino. 


E questo in effetti mi fa venire molto in mente le bambole Waldorf, per esempio, che sono semplici e con il viso senza lineamenti, proprio perchè è il bambino stesso che con la sua fantasia e immaginazione dà loro un’espressione, un corpo, un sentimento...

Un'altra buona idea è quella di fornire materiali di uso comune (mestoli di legno, fazzoletti di cotone e di lino, sonagli rudimentali...) dentro un cesto di vimini, per creare un bel Cesto dei Tesori: è un gioco utile per sviluppare il senso del tatto e della vista, nei bimbi piccoli.

Sempre nel campo delle idee handmade, sicuramente sono perfetti i cubi soffici di feltro con le immagini colorate, magari con due campanellini al loro interno, per stimolare tatto, vista e udito insieme.

O ancora i libri di stoffa, che possiamo cucire a mano in modo molto artigianale, riproducendo varie storie: libri che contengono al loro interno parti di vari materiali, come bottoni e perline; libri semplici, con immagini facilmente identificabili, o ancora libri strutturati che raccontano vere e proprie storie.

Altri regali da 0 a 6 mesi:

- giostrine per la culla;

- pupazzetti morbidi;

- libri di cartonne spesso da manipolare;

- sonagli morbidi e facilmente lavabili.


DA 6 MESI A 2 ANNI

Bambolotti di pezza L’importante è che siano morbidi, facili da lavare in lavatrice, adatti all’età del bambino e senza parti che possono rompersi o staccarsi. Per esempio sono perfetti i pupazzetti di peluche, quelli di spugna o di panno, e anche quelli muniti di dentaruolo (come nella foto) ideali quando i bimbi mettono i dentini e sono nella fase in cui hanno bisogno di mordere qualunque cosa’.


Giochi imitativi Ai bimbi, a partire dall’anno, piace imitare gli adulti. Quindi sì a bambole di pezza morbide da vestire e svestire, lettini e mobilio in legno per prendersene cura, passeggini per scarrozzarle in giro... Molto validi secondo me anche i regali più tipicamente montessoriani, attinenti alle attività della vita pratica (anche per i maschi!): la scopa e la palettina, lo stendibiancheria e il cesto per il bucato, il catino per lavarsi le mani... Quindi anche i telai delle allacciature, i telai da tessitura... sbizzarritevi!

Incastri, torri, costruzioni, cubi Gli incastri, le torri, le costruzioni di grandi dimensioni, i cubi, le piramidi... sono tutti giochi validissimi, che prima servono al bimbo per costruirsi una percezione degli spazi, dei colori e della geometria, e poi gli servono per giocare davvero, affinando le sue abilità motorie, logico matematiche, visive, ecc...

Palle, palloni e palline La palla è il gioco per eccellenza: palle morbide, di plastica, leggere, con i sonagli, di peluche, grandi e piccole... va bene tutto, basta che rotoli. All’inizio saranno utili per attirare l’attenzione dei bimbi piccoli. Poi stimoleranno i movimenti dei bimbi grandi. Un bel cesto pieno di palle di varie dimensioni e di vari colori e materiali non dovrebbe mancare in nessuna cameretta, secondo me.


A cura di Mammafelice.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0