gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Calendari dell'Avvento fai da te da mangiare

Cioccolatini, caramelle, leccalecca: elementi unici per realizzare un goloso calendario dell'Avvento

Il 1 di dicembre si avvicina rapidamente e quel giorno molte mamme e i loro bambini tireranno fuori il tradizionale Calendario dell'Avvento. Un modo divertente per aspettare il natale e contare i giorni che ci separano da quell'atteso giorno.


Come spiegare ai bambini l'importanza culturale e religiosa del Natale


Ci sono tanti modi per realizzare un calendario dell'Avvento fai da te: un calendario dell'avvento mostra i giorni rimanenti fino alla vigilia di Natale. Si tratta di un'usanza molto popolare nei paesi di lingua tedesca dedicata ai bambini per accompagnare il periodo di attesa della grande festa.
I calendari tradizionali iniziano il conto alla rovescia la prima domenica dell'avvento, mentre oggi si usa iniziare il primo dicembre


A partire dal 1920 si diffondono in Germania calendari di cartone con 24 finestre (potete trovare qui esempi da stampare) riempite con forme di cioccolata raffiguranti motivi natalizi.

E allora ecco una gallery con tante risorse per realizzare un calendario dell'Avvento pieno di caramelle e dolcetti di ogni tipo.
 

calendari-dell-avvento-mangiare


C'è quello con le classiche merendine, tanto amate dai bambini (LEGGI) a quello fatto con i biscotti allo zenzero infilati in una preziosa scatola (LEGGI), c'è quello con i leccalecca infilati in simpatiche calzette della Befana (LEGGI) e quello con le caramelle (LEGGI).
E poi il calendario fatto con i cioccolatini, tanto amati dai bambini (LEGGI).

E non mancano le idee per i grandi: il calendario con le bustine da thè (LEGGI) e quello con i bicchierini di whisky: un cicchetto ogni sera prima di Natale! (LEGGI).


gpt native-middle-foglia-bambino

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0