gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Biancaneve e i sette nani: l'App educativa di JekoLab

L'azienda JekoLab ha pensato ai più piccoli e ha lanciato Biancaneve e i sette nani, fiaba interattiva per bambini dai 4 agli 8 anni. Disponibile in italiano, inglese e francese, l’applicazione funziona su iPad, iPhone e iPod Touch

Favole e fumetti sono da sempre protagonisti nelle pellicole dei grandi produttori. Questo è senza dubbio l’anno di Biancaneve. Al cinema, due reinterpretazioni di questa favola popolare, stanno continuando la loro cavalcata negli incassi al botteghino. Sulla scia di questo ritorno di fiamma, l'azienda JekoLab ha pensato ai più piccoli e ha lanciato Biancaneve e i sette nani, fiaba interattiva per bambini dai 4 agli 8 anni. Disponibile in italiano, inglese e francese, l’applicazione funziona su iPad, iPhone (LEGGI) e iPod Touch.
 

LEGGI ANCHE: Il compleanno a tema: biancaneve


JekoLab, specializzata nella creazione di applicazioni digitali educative rivolte all’infanzia, in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Torino lancia Biancaneve e i sette nani (LEGGI). Per coinvolgere in modo ancora più divertente i bambini nella narrazione sono state introdotte alcune attività ludiche proprie dei videogiochi: spostando gli oggetti con le dita si può -ad esempio- vestire la matrigna o aiutare i sette nani a raccogliere le pietre preziose nella miniera. A differenza dei videogiochi però, pensati per un pubblico più “maturo”, queste attività non vincolano la narrazione ed è comunque possibile passare alle scene successive, così come – al contrario - ripercorrere le azioni più volte.





Una delle altre novità introdotte da Jekolab con Biancaneve è la possibilità di registrare la voce di chi legge il racconto: non solo i più piccoli potranno così riascoltare la fiaba con la voce di mamma o papà, ma potranno allo stesso modo registrare e riascoltare la propria voce, eseguendo così un esercizio di lettura e riascolto.

Inoltre con Biancaneve, JekoLab avvicina i più piccoli alle lingue straniere (LEGGI). La nuova app consente infatti di combinare speakeraggio e testo scritto usando lingue diverse: in questo modo, mentre si interagisce con i personaggi e gli elementi della scena, sarà possibile ascoltare la fiaba in una lingua, ad esempio inglese, e visualizzare il testo in un’altra, ad esempio in italiano.


LEGGI ANCHE: Inglese da piccoli: English dance for Kids
 


Volevamo che le nostre applicazioni (LEGGI) potessero aiutare nei primi passi per l’insegnamento delle lingue”, spiega Silvia Carbotti, responsabile creativa di JekoLab. “Attraverso il nostro sito e nelle occasioni d’incontro, i genitori ci chiedevano di sviluppare applicazioni che li aiutassero ad avviare in maniera soft i loro bimbi allo studio delle lingue. Abbiamo colto la palla al balzo!”

 
La fiaba di Biancaneve è scaricabile da AppStore al prezzo di 2,99 euro

Fonte e Photo| Courtesy of JekoLab



 
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0