gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Cosa può insegnarci un bambino sull'amore

/pictures/20150212/cosa-puo-insegnarci-un-bambino-sull-amore-3390980853[4048]x[1685]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Noi adulti non siamo più spontanei, neanche in amore. Se imparassimo dai bambini a farsi amare? Proviamo a osservarli. Ecco la lista di cosa ci possono insegnare

L'amore nei bambini

Amiamo senza riserva i nostri bambini perché sono semplici, allegri, diretti.

Qualche volta riescono a mettere decisamente a dura prova la nostra resistenza, ma sono abilissimi a farci dimenticare tutto con uno dei loro gesti che strappano sorrisi senza preavviso e qualche volta anche un po’ di commozione.

Mai potremmo dubitare del loro amore quando ci abbracciano e qualche volta vorremmo la loro determinazione in questioni di cuore. Forse ci stupiamo tanto perché noi adulti non siamo più così spontanei. Se imparassimo da loro a farsi amare? Proviamo a osservarli. Ecco la lista di cosa ci possono insegnare.

  • I bambini fanno complimenti

“Come sei bella mamma!” li fanno davanti a una nuova acconciatura, a un abito che non ci vedono indossare da tempo o anche solo perché sorridiamo. Spesso non vogliono niente in cambio.

Se gli diciamo: “Come sei elegante!” ringraziano e fanno un sorriso. Non ci chiedono se siamo sicuri che invece la gonna non tiri sui fianchi.

  • Dichiarano il proprio amore

“Io e Caterina siamo fidanzati”. Poi chiederemo a Caterina se lo sapeva anche lei.

L'amore visto dai bambini di Pianetamamma
  • Hanno idee chiare.

Ci si fidanza con la bambina più gentile, senza chiedersi se sia ricca.

  • Regalano un fiore solo ma con un sorriso.

Poche margherite nei prati primaverili arrivano a una settimana di vita senza essere estirpate dalle loro manine. La margherita ha la sua etichetta di consegna che non riguarda il gambo lungo, che non c’è mai, ma l’obbligo di offrirla con un sorriso.

  • Starebbero sempre con il loro amore.

Arrivano a prendersi nomignoli poco onorevole come “sanguisuga” o “cozza”, ma dovremmo pentircene noi che glieli diamo: quando ci ricapita?

  • Hanno un concetto ampio di amore e delle sue forme.

Il pupazzo, la mamma e la torta di mele rischiano di finire sullo stesso piano, ma in fondo questo è un complimento per le mamme.

  • Cantano ancora le serenate.

Chi non apprezza la sigla dei Gormiti a mezzanotte dovrebbe dubitare dei propri gusti musicali.

  • Scrivono bigliettini.

Tutta la parte scritta riempie il foglio e comprende solo il loro nome, ma non c’è mamma che non si commuova la prima volta che ne arriva uno.

  • Sono poetici.

Ci vuole molta poesia nel riconoscere la preziosità di una pigna umida e piena di resina, ma loro la riconoscono e ce la raccolgono. Ci vuole molto coraggio anche ad accettarla come regalo.

Insegnare l'amore ai bambini
  • La loro gelosia si basa su dati certi e misurabili.

“A mio fratello hai dato una fetta di torta più grande della mia! Gli vuoi più bene che a me!”

  • Sanno lottare per ciò che vogliono.

E’ quello che pensano i genitori che sbagliano corsia al supermercato ed entrano malauguratamente nel reparto giocattoli.

  • Trovano interessanti anche i difetti degli altri.

E’ il motivo per cui molti genitori hanno imparato a non farsi più vedere mentre fanno la doccia.

  • Sanno come organizzare una serata insieme.

Pizza, patatine, ketchup sul divano, non sulle patatine, e Peppa Pig.

  • Non fanno progetti per il futuro.

“Io non mi sposerò mai, starò sempre qui a casa con voi” e a volte mantengono la promessa!

  • Non fanno giri di parole.

Ne conoscono troppo poche, semmai ci abbindolano con dei complimenti extra

Le prime parole d'amore dei bambini
  • Ogni regalo è fatto a mano.

Direttamente da loro e le creatività era in una fase alta potreste trovarvi con una cravatta in meno e un braccialetto in più. Nascondere le forbici. Sempre!

  • Per loro San Valentino è un giorno come un altro.

Tanto non sanno leggere il calendario. Però se capiscono che è una festa, non andranno mai e poi mai a dormire.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0