gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Giocare con il bebé: attività e idee

/pictures/2017/06/27/giocare-con-il-bebe-attivita-e-idee-1055222695[983]x[409]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-bambino

Una guida al gioco insieme ai piccoli: come giocare con il bebè e quali sono le attività ludiche che possiamo fare con i neonati

Come giocare con il bebè

Il gioco è il principale strumento di crescita per il bebè. E' proprio giocando che il nostro bambino scoprirà le sue manine, comincerà ad interpretare il mondo e farà le sue piccole conquiste, come imparare a stare seduto. Anche il rapporto con i genitori e con le altre persone che lo circondano è mediato dall'approccio ludico. Ma come si gioca con un bebè? Non c'è una ricetta unica, il rapporto genitori figli è una continua scoperta, un susseguirsi di emozioni. Costruire questa relazione ci regalerà le stesse ansie, gli stessi batticuori che è capace di offrire solo una grande storia di amore. Vediamo come giocare con il bebè sin dai primi mesi.

gpt native-middle-foglia-bambino

Giochi per neonati a 1 mese

Nei primi giorni il bambino trascorre la maggior parte del tempo a dormire, successivamente le fasi di veglia si allungheranno e ci daranno modo di divertirci con nostro figlio.

Per giocare con i nostri figli, comunque, abbiamo a disposizione una serie di possibilità.

Il gioco è anche il modo migliore che hanno i papà per entrare nell'universo del bambini molto piccoli. La mamma ha molte più occasioni di interagire con il figlio e l'allattamento ne è l'esempio principale. Il gioco invece consente di stabilire un primo contatto tra padre e figlio. Il papà potrà giocare con i baci, il contatto pelle pelle, e soprattutto potrà parlare con lui: il tono della voce maschile, più basso di quella femminile, piace molto ai bambini sin da quando sono nel pancione.

Giochi per neonati a 2 mesi

Le ninne nanne stimoleranno e rilasseranno il bambino e voi potrete farlo passeggiare e giocare con lui. I neonati sono molto sensibili al ritmo, il trascorso nella pancia della mamma era caratterizzato dal ritmo del cuore e inoltre era quasi sempre a spasso.

Anche parlargli delicatamente cambiando tono di voce e scoprendo quale lo attira di più, potrà essere un buon metodo per fare amicizia.

Giochi per neonati a 3 mesi

Quando il bambino avrà compiuto i tre mesi, potremmo giocare con lui in tanti altri modi. In questa fase infatti, riconosce l'aspetto e la voce delle persone, sorride ed è più reattivo alle vostre sollecitazioni. Offrirgli stimoli come luci, colori e forme sarà un ottimo metodo per aiutare a sviluppare le sue capacità sensoriali. Persino la sua muscolatura trarrà giovamento dal gioco.

Ricordate che proprio in queste settimane si sta allenando per affinare le sue abilità motorie e di coordinamento: se, ad esempio, cerca di afferrare un oggetto o un gioco che dondola sul suo lettino sta semplicemente facendo esperienza e non è necessario porgerglielo. Gli rovinereste tutto il divertimento!

In questo periodo potete metterlo a pancia in giù su un tappeto morbido e lasciare che si muova liberamente stando sedute accanto a lui.

Potrete acquistare uno di quei tappeti morbidi che si stendono sul pavimento vivaci e pieni di disegni che affascineranno il bambino. Si muoverà per cercare di afferrare gli oggetti irrobustendo ossa e colonna vertebrale.

Giochi per neonato a 4 mesi

Man mano che vostro figlio diventerà più grande scoprirete insieme a lui i giocattoli che ama di più e quali attività lo coinvolgono maggiormente. Giocare con il vostro bambino vi aiuterà a conoscerlo e sarà un buon modo per distrarlo nelle situazioni di disagio, ad esempio quando non sta molto bene o deve mangiare.

Fare attività con il bambino influisce anche sui suoi ritmi sonno/veglia, se vorrete garantirvi notti tranquille, sollecitatelo durante il giorno, fatelo stancare e sicuramente sarà più facile farlo addormentare.

Non è necessario, in realtà, acquistare un mondo di giochi e riempire la sua stanza. E' sufficiente organizzare un angolo della camera con un tappeto morbido, qualche sonaglino, una pallina, giochini, un cucchiaio che potrà mettere in bocca e lasciare che si muova liberamente prendendo ciò che vuole.

L'importanza del gioco libero nei bambini

Giochi per neonati a 5 mesi

E' il momento di leggere libri: coloratissimi, pieni di oggetti ed animali e e meglio ancora se tattili (con parti ruvide, morbide, appiccicose così da stimolare la curiosità e i 5 sensi del bambino). Leggere ai bambini sin dai primi mesi comporta tantissimi vantaggi e favorisce lo sviluppo cognitivo, del linguaggio e avrà importanti ripercussioni anche sull'apprendimento in età scolare. Mettetevi seduti accoccolati e sistemate accanto a voi tanti libri. Sfogliate le pagine e pronunciate i nomi degli animali o degli oggetti indicandoli con l'indice. Cambiate tono di voce, fate i versi degli animali: rendete la lettura un momento divertente ed emozionante per il bambino.

E' anche il momento gusto per realizzare il primo cestino dei tesori. L'idea montessoriana che sta alla base di questo semplice gioco  che i bambini amano scoprire ciò che c'è dentro un contenitore. Per stimolarlo collocate nel cestino oggetti di uso domestico di diversa consistenza, materiale, forma e colore. Stoffe, oggetti di plastica, contenitori, palline ed ogni altro oggetto purché sicuro e delle giuste dimensioni per un bimbo piccolo (che tende a mettere tutto in bocca).

Giochi per neonati a 6 mesi

A sei mesi il bambino comincia a capire che non è un tutt'uno con la mamma e che lui è un individuo indipendente. Potrebbe soffrire di un po' di ansia di separazione quando la mamma si allontana ed è proprio in questo periodo che è perfetto il classico gioco del Cu-cu Settete. La mamma copre il volto con le mani dicendo Cu-cu e poi apre le mani svelando un mega sorriso esclamando Settete.

In questo modo il bimbo non solo si divertirà un mondo a veder comparire e sparire la mamma ma imparerà anche ad abiurasi all'idea che se la mamma non c'è per un momento poi ritorna sempre. E che, quindi, se una persona non si vede non vuol dire che sia sparita e non esista.

Giocattoli per neonati

Quando il bambino non ha ancora tre mesi è meglio limitare le occasioni di contatto con gli oggetti, la musica sarà molto gradita da vostro figlio così come le giostrine che si appendono nella culla e nella carrozzina.

Meglio prediligere il giallo e il rosso nella scelta dei colori, sembrano essere quelli che stimolano maggiormente il piccolo.

Man mano che cresce i giocattoli saranno sempre più complessi e avranno lo scopo di stimolare le abilità cognitive e motorie del piccolo. Sono perfetti, a partire dai 3 mesi:

  • libri morbidi, pieni di disegni coloratissimi
  • giocattoli morbidi
  • giostrine che si illuminano ed emettono suoni e canzoncine
  • tappeti gioco
  • giocatoli che emettono suoni e musiche come lo xilofono
  • tamburello a sonagli, come questo Fisher Price
  • costruzioni morbide dai pezzi molto grandi
  • la classica trottola, come quelle in vendita su Amazon
  • la palla.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0