gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Come far dormire bene il tuo bambino

L'addormentamento e il riposo notturno dei figli sono un tormento per il 30% dei genitori dei bambini in età prescolare. I disturbi del sonno interessano circa 1 bambino su 3, e se il bimbo non dorme, nemmeno la sua famiglia riposa

L'addormentamento e il riposo notturno dei propri figli sono un vero e proprio tormento per il 30% dei genitori dei bambini in età prescolare. I disturbi del sonno interessano circa 1 bambino su 3, e se il bimbo non dorme, sfido la sua famiglia a riposare.
Nei primi mesi infatti il bambino non conosce la differenza fra giorno e notte, il suo ritmo è indipendente dall'ambiente, regolato dai bisogni interni legati alla fame e alla sete e dura intorno alle 25 ore. Stare con un bambino nei primi mesi significa adattare i propri ritmi ai suoi (LEGGI)

Ecco alcuni consigli utili per aiutare il bambino ad adattarsi ad un ritmo di sonno quanto più possibile regolare:
 
LEGGI ANCHE: regole per la nanna e igiene del sonno


- Pensate la notte come tempo dedicato al sonno; evitate giochi e attività divertenti ed eccitanti da fare con il bambino nelle ore serali e notturne, o comunque nelle due ore precedenti l'ora soluta dell'addormentamento
- Aiutate il bambino ad associare il letto con il sonno. Cercare il più possibile e senza arrendervi, di far addormentare il bambino nella sua stanza, evitate se possibile di farlo addormentare in braccio o in altri luoghi e poi metterlo nel lettino. Questo perchè, facendo così, quando si sveglierà non si ritroverà dove si era addormentato e vorrà ritornare fra le braccia del genitore per riaddormentarsi. Il bambino deve imparare ad addormentarsi da solo (LEGGI)

- Resistete alla tentazione di usare il ciuccio o il biberon o il seno per farlo addormentare, usate questi metodi solo in caso di emergenze.
- L'ambiente dove dorme il bambino deve essere tranquillo, il più silenzioso possibile e poco illuminato. La temperatura della stanza deve essere mantenuta intorno a 20° C, inoltre il bambino non deve dormire troppo coperto
- Il letto non deve essere troppo grande, il bambino va a cercare un bordo per appoggiarsi; non si sveglia mai perché sbatte contro le sbarre del letto. Evitate perciò i paracolpi. Questi possono essere pericolosi perché sono un appiglio tramite cui il bambino può arrampicarsi e scavalcare le sbarre del lettino; inoltre non permettono al bambino di esplorare e controllare l'ambiente quando è sdraiato
- Fatelo dormire su un fianco o meglio ancora, sulla schiena, evitate la posizione a pancia sotto, a rischio di 'morte in culla'
- L'orario di risveglio al mattino e di addormentamento serale devono essere mantenuti costanti, sempre alla stessa ora, purtroppo anche nel weekend.. quando al resto della famiglia piacerebbe riposare di più.
- Non mandare il bambino a letto affamato. Evitare di farlo bere troppo prima e durante la notte. Cibi e bevande che contengono caffeina e teofillina devono essere evitate per molte ore prima dell'orario di addormentamento. Queste sostanze sono contenute in molti cibi e bevande di uso comune (coca-cola, cioccolata, caffè, tè). Anche alcuni farmaci contengono alcool e caffeina e possono disturbare il sonno


LEGGI LA FOTOSTORIA: 10 cose che non sapete sul sonno dei bambini



- Alcuni giochi o musiche o carillon o giostrine girevoli messi sopra la culla del bambino possono causare sovraeccitazioni visive o uditive del bambino che interferiscono con l'addormentamento. Meglio canzoncine o ninna-nanne
- Il bagnetto (LEGGI) può essere un'attività calmante per molti bimbi, ma eccitante per altri, quindi se notate che vostro figlio appartiene a questa seconda categoria, dovrebbe essere spostato in un altro orario della giornata

- Se il bambino piange, consolatelo ma non esagerate. Rassicuratelo con un piccolo massaggio o cambiate il pannolino (LEGGI) se necessario (possibilmente senza toglierlo dal letto). Non accendete le luci forti, e mantenete il tono della voce quasi ad un bisbiglio
- I sonnellini diurni variano a seconda dell'età del bambino. Dovrebbero essere evitati se troppo frequenti e troppo lunghi, specie nelle ore serali

gpt native-middle-foglia-bambino


Errori comuni commessi dalla maggior parte dei genitori
 
- Pensare che tutti i bambini siano uguali
- Mettere il bambino a letto già addormentato, magari in braccio
- Giocare e stimolare il bambino nelle ore serali
- Lasciare il bambino piangere da solo perchè è una tecnica dannosa che va contro l'istinto stesso dell'essere genitori 
- Non fidarsi dell'istinto materno
- Non pensare che il disturbo del sonno nel bambino è normale ed inevitabile ed è tipico della società occidentale
- Non pensare che il disturbo del sonno riflette un bisogno (di mangiare o di essere consolato) del bambino
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0