NAVIGA IL SITO

Come calmare e far addormentare un neonato

Non tutti i bambini hanno problemi ad addormentarsi, e non esiste un metodo che vada bene per tutti, ma consigli, idee e spunti non fanno mai male quando si 'combatte' con la mancanza ripetuta di sonno

10 cose che non sapete sul sonno dei bambini

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: 10 cose che non sapete sul sonno dei bambini

    I bambini sognano già nella pancia
    Emanuela _Cerri 26 giugno 2012
    Non tutti i bambini hanno problemi ad addormentarsi, e non esiste un metodo che vada bene per tutti, ma consigli, idee e spunti non fanno mai male quando si 'combatte' con la mancanza ripetuta di sonno. Qui troverete vari consigli per far addormentare i bambini o per far fronte a notti particolarmente 'bianche'.  Innanzitutto sarebbe meglio non usare sempre lo stesso sistema per addormentare un bambino, ma alternarne vari, in modo che non si abitui ad uno solo arrivando a considerarlo l'unico.

    Perchè i neonati in genere fanno fatica ad addormentarsi?

    Il neonato si viene a trovare in una situazione totalmente diversa da quella cui è abituato: niente più luce attenuata, calore e contenimento nell'utero, morbido dondolìo quando la madre si muove. Quindi, è naturale che sia spesso più nervoso, fragile ed abbia problemi a tranquillizzarsi: gli vengono a mancare tutti quegli elementi che per mesi lo avevano calmato e cullato nel ventre materno.
    L'idea a questo punto è: cercare di ricreare il più possibile l'ambiente tranquillizzante per il neonato, almeno dalla nascita per i primi mesi, e gradatamente abituarlo al nuovo ambiente. Questo è ciò che le culture di tutto il mondo e di tutti i tempi hanno cercato di fare: a questo servono fasciature, culle, ninnenanne ripetitive, suoni sussurrati, uso di ciuccio o oggetti simili.



    LEGGI: LE CATTIVE ABITUDINI CHE ROVINANO IL SONNO DEI BAMBINI



    I cinque passi per calmare un neonato e farlo addormentare (fino a 3-4 mesi)

    Fasciare il neonato
    Questo è solo il primo passo, non sarà sufficiente da solo a calmare la maggior parte dei neonati, ma appunto prepara i successivi. La fasciatura non è un qualcosa di rigido e troppo stretto, né impedirà il naturale sviluppo psicomotorio del vostro bambino: è qualcosa che serve nei primi mesi di vita, per aiutare il piccolo a superare la transizione tra un ambiente raccolto in cui è, in un certo senso, "fasciato" dalle pareti uterine, ad un mondo esterno in cui si può sentire un po' sperduto

    Metterlo in una posizione in cui sta comodo
    Su un fianco o supino ma quando lo mettete giù supino, se viene messo giù con la testa più in basso del resto del corpo ha un trasalimento (riflesso di Moro), che spesso lo fa risvegliare con gran disperazione del genitore, quindi attenzione ad adagiare prima i piedi e poi il resto del corpo. 
    Il neonato è abituato a stare in posizione raccolta, fetale ed una volta fuori non sempre si adatta subito e volentieri a stare sdraiato a pancia su. Questa posizione però è importante per la prevenzione della SIDS, quindi potete o ripiegare sulla posizione sul fianco (quella a pancia sotto è sconsigliata per via del rischio SIDS) o fare in modo che il piccolo si addormenti sotto la vostra sorveglianza a pancia sotto, magari a contatto con la vostra pancia e poi delicatamente girarlo

    Cullare il neonato ritmicamente
    Qui ognuno ha un sistema sin dalla notte dei tempi. Chi usa culle appese al soffitto, chi amache, chi culle di legno che basculano, chi le braccia. Quasi tutti i bambini poi, reagiscono positivamente al contatto con il corpo dei genitori, quindi portarli in una fascia o un marsupio aiuta moltissimo a calmarli. E mentre li portate così potete camminare o fare altre cose.. se il bimbo è nervoso per qualche ragione questo è un buon sistema: rassicurato e tranquillizzato si addormenta e dorme più a lungo del solito


    Fargli ascoltare un suono che ricordi quelli che sentiva nell'utero
    "Ssshhhh, ssssshhh" (e qui, anche Tracy Hogg, la famosa "donna che sussurrava ai bambini" lo consiglia), fatto anche a voce piuttosto alta, è simile al suono che il piccolo sentiva quando era nella pancia della mamma; ricorda il suono prodotto dal sangue che scorre nell'aorta ad ogni battito cardiaco della madre. In alternativa, potreste anche usare dei cd o mp3 che riproducono questi "suoni nell'utero". A volte i bimbi, sempre per lo stesso principio possono addormentarsi sentendo il suono di un elettrodomestico, per esempio un phon o un aspirapolvere



    GUARDA FOTO E NOTIZIE: TRACY HOGG




    Dare al neonato qualcosa da succhiare
    Il riflesso di suzione è un potentissimo calmante per il neonato, oltre che lo strumento per alimentarsi. Non c'è nulla di strano, innaturale o "viziato" se il vostro piccolo si calma succhiando il latte dal seno o dal biberon. Certo, magari voi vorreste dormire un po', quindi un ciuccio potrebbe farvi molto comodo.
    Soprattutto per i primi tempi non c'è ssolutamente nulla di strano nel bisogno di ciucciare del vostro piccolo. Tenete comunque presente che l'uso di un ciuccio può interferire con l'allattamento al seno, perché le modalità di suzione del ciuccio e del seno sono differenti ed il piccolo può confondersi, e potrebbe aver meno bisogno di attaccarsi al seno materno, stimolando quindi meno la produzione di latte (e magari mangiando meno di quanto dovrebbe)

    Ovviamente, quanto più un bambino cresce tanto più svilupperà gradualmente la capacità di fare a meno di questi "sostegni esterni" per calmarsi, e quindi potrete tenerlo sempre meno fasciato e diminuire l'ampiezza delle oscillazioni o il tempo che viene cullato e via dicendo



    Caricamento in corso: attendere qualche istante...

    4
    Commenti

    Marta giovedì, 19 giugno 2014

    Fasciare il neonato

    Ciao Mamme! Mi serve il Vostro parere. Sono a 29+5 e no vedo l'ora di vedere la mia bimba. Unica cosa che non mi fa dormire e' il fatto di dover tornare al lavoro dopo primi tre mesi di vita della mia piccola. Con mutuo da pagare non posso permettermi di prendere 30% dello stipendio. Avendo tanto tempo mi sono inventata di provare lavorare da casa. Vengo dalla Polonia e da noi si usa molto fasciare il neonato nel primi 3/4 mesi della sua vita. Il prodotto piu famoso che si usa per farlo si chiamo Woombie. Non sono riuscita trovarlo in Italia. Dalla America dove e' stato inventato costava tanto la spedizione. Ho pensato di aprire un negozio on line e vendere woombie ma non conosco le vostre opinioni sulla fasciatura, magari qualcheuna di voi ha esperienze su questo tema. Il sito Americano dove potete vedere cose' si chiama www.woombie.com. Lo trovate anche su youtube scrivendo woombie. Vi dico solo che e' stato inventato da una mamma di 5 bambini, che non vuolevano dormire nel primi mesi di vita ed e' famoso in tutto il mondo. Sarebbe per me una grande oportunita di poter stare a casa con Letizia. Aspetto le Vostre opinioni, esperienze e consigli. Grazie

    n° 4
    Pata-pata giovedì, 19 giugno 2014

    possibile aiuto...

    Ciao a tutti,
    volevo segnalare una App che potrebbe aiutare i bambini che hanno difficoltà ad addormentarsi o che si risvegliano spesso durante la notte, proprio come faceva la mia piccola Luna.
    Si chiama MAMA'S LULLABY ed è disponibile per Iphone ed Ipad. Spero vi sia di aiuto , con me ha funzionato.
    In bocca al lupo

    n° 3
    Veronica lunedì, 10 ottobre 2011

    aiuto!

    salve,mia figlia ha 5 mesi e si chiama Nicole.
    La notte fa fatica a dormire eppure io ho provato anche ha metterla a pancia in su, ma niente!Io e mio marito stiamo avendo notti disperate...l'unica cosa è metterla nel lettone!E' una cosa che si puo' fare o è una brutta abitudine?
    Grazie

    n° 2
    Francy sabato, 25 gennaio 2014

    R: aiuto!

    http://www.offerteinfanzia.it/10-modi-per-far-dormire-un-bambino/ anche questo è un articolo interessante sull'argomento

    Ricci77 giovedì, 30 luglio 2009

    Come addormentare il mio bimbo?

    sono in difficoltà e ho bisogno di qualche consiglio: il mio piccolo G.fa fatica ad addormentarsi (in genere in braccio, poi lo metto nel suo lettino), la notte si sveglia massimo ogni ora e mezza,due ore e desidera attaccarsi al seno (lo allatto ancora). La pediatra mi ha consigliato di addormentarlo nel lettino e di lasciarlo pure piangere, si abituerà all'abbandono. Abbiamo provato, ma il bimbo piange anche 2-3 ore senza interruzione e senza poterlo consolare in nessun modo (nè giochi, ciuccio, carezze o altro) se non tenendolo in braccio. Mi chiedo se è normale, se è proprio necessario farlo (e farci) soffrire così.

    n° 1
    damiana mercoledì, 24 novembre 2010

    R: Come addormentare il mio bimbo?

    sono una mamma giovanissima di19 anni e ho avuto la mia prima bimba,ora ha 2 mesi. non so come farla addormentare ne di giorno ne di notte.aiutoooooo

    daniela venerdì, 3 dicembre 2010

    R: R: Come addormentare il mio bimbo?

    come vedo non sono l'unica ad avere problemi a far dormire il piccolo...tante volte mi viene il dubbi che mi prenda per il c...,sapete cosa fa questo birbante?se lo lascio con i nonni (perchè magari capita che ho molte cose da fare)dorme da quando vado via fino a quando non torno,invece se sta con me...apriti cielo,vuole stare solo in braccio...........e la notte dorme solo nel lettone con noi,ogni tanto si attacca al seno più per consolazione che per mangiare,ma almeno riesco a dormire anche 3 ore di seguito.................ci vuole solo tanta pazienza

    ocy2001 domenica, 9 agosto 2009

    R: Come addormentare il mio bimbo?

    Posso capire come puoi sentirti. Il mio piccolo, ora di 3 mesi, ha fatto così solo qualche volta e già è stato davvero pesante...dispiace così tanto e in più di notte ci si innervosisce più facilmente...
    una delle prime notti a casa ha pianto tutta la notte, dalle 11,30 alle 7 di mattina!
    Ti posso dire cosa abbiamo fatto noi. Cerchiamo la sera di farlo mangiare verso le 11,30, mezza notte al massimo. Dopo di che cerchiamo di ricreargli sempre la stessa situazione, un po' diversa possibilmente da quando lo si fa dormire di giorno. Così abbiamo sempre cercato di cambiarlo subito prima dell'ultima poppata (a meno che non strillasse troppo per la fame, lui è terribile, quando deve mangiare non sente nessuno!). Fatto il rottino, lo mettiamo subito in culla, nella stanza già buia (solo la lucina notturna), cercandogli di dire sempre le stesse cose...buonanotte, sogni d'oro). E' fondamentale non fare altri rumori, quindi essere pronti a dormire con lui. In questa maniera il bimbo dovrebbe piano piano cominciare a capire che la situazione della notte è diversa da quella del giorno.
    Le prime volte ovviamente abbiamo avuto difficoltà. Ma dopo qualche notte devo dire che il metodo SEMBREREBBE aver funzionato. (Dico sembrerebbe perchè capisco che magari puo' essere solo una casualità fortunata! Ogni bimbo è diverso).
    Praticamente già dalla terza settimana riusciva a dormire quasi sempre da mezzanotte alle 7. Dal 2 mese, anche se si svegliava, di notte comunque difficilmente piangeva, a meno che non vedesse uno di noi.
    Dimenticavo, fondamentale, una volta messo a letto e salutato, non farsi vedere/sentire attorno. Alcuni fanno anche il bagnetto prima della nanna. Io non sempre perchè se già è nervoso perchè vuole magiare si innervosisce troppo e dopo il latte ha più difficolta' ad addormentarsi. Per altri genitori invece il bagnetto è una manna dal cielo!
    Per consolarti. Anche se per la notte noi siamo stati abbastanza fortunati, almeno per ora, per il giorno il mio cucciolo è una disperazione. Soprattutto i primi 2 mesi non dormiva più di 10 minuti di seguito (quando andava bene) e per il resto piangeva! Io non riuscivo a combinare davvero nulla a casa...a mala pena lavarmi e vestirmi!!!!

    ricci77 martedì, 11 agosto 2009

    R: R: Come addormentare il mio bimbo?

    Grazie della tua esperienza. Anche il mio ha sempre dormito pochissimo, in mezz'ora ricarica le pile al massimo. Adesso che ha sei mesi passati dorme un'ora al mattino e una al pomeriggio... e di mestieri non se ne parla, quando è sveglio vuole sempre giocare con me oppure andare a spasso col passeggino. In compenso sono diventata velocissima a fare i lavori in casa e faccio 10 cose contemporaneamente...

    ocy2001 mercoledì, 12 agosto 2009

    R: R: R: Come addormentare il mio bimbo?

    Beata te che sei così organizzata con le faccende domestiche...oggi per il mio bimbo è stata una giornata no...sempre smanioso, ha dormito solo un po' nel pomeriggio quando sono uscita, per il resto o gli stavo appresso o pianto disperato! E la casa oggi è una devastazione...a mala pena sono riuscita a stendere i panni della lavatrice, ah ah!
    Pero' dopo l'ultima poppata si è addormentato subito....ora sembra un angioletto!
    Anche ieri notte è andata bene: Ha dormito dalle 11 di sera alle 7.30 del mattino!
    Credo che visto che la "prassi" per farlo dormire la sera è sempre la stessa e diversa dal giorno, lui ormai abbia capito, in qualche modo, che la notte si dorme e non si deve piangere...pensa che se anche si sveglia, non piange a meno che qualcuno non lo prende su!
    In bocca al lupo con il tuo cuccioletto!

    mela mercoledì, 5 agosto 2009

    R: Come addormentare il mio bimbo?

    ciao,un metodo per aiutarti a dormire nn ce l'ho..anzi volevo dirti che ti sono vicina perchè anche il mio fa i capricci quando è notte! Sembra che lo faccia apposta...e di conseguenza sia io che mio marito la mattina siamo degli zombie...

    ricci77 martedì, 11 agosto 2009

    R: R: Come addormentare il mio bimbo?

    Grazie del sostegno. Mi par di capire che ogni bimbo è diverso anche per addormentarsi. Di certo il mio è un testardo e sa decisamente quello che vuole e come fare per ottenerlo. negli ultimi giorni va un po' meglio (ho abbandonato il metodo consigliato dalla pediatra...) e si addormenta più serenamente. Di notte si sveglia lo stesso, ma almeno non ci subiamo 3 ore di urli inconsolabili...

    Chiudi
    Aggiungi un commento a Come calmare e far addormentare un neonato...
    • * Nome:
    • Indirizzo E-Mail:
    • Notifica automatica:
    • Sito personale:
    • * Titolo:
    • * Avatar:
    • * Commento:
    • * Trascrivi questo codice:
    * campi obbligatori