gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

La risposta del cavolo, guida semiseria per genitori disperati

Spesso i genitori si trovano spiazzati davanti alle domande dei propri figli e non sanno bene come rispondere: ecco qualche consiglio per dare risposte sensate ai bambini

"Sì, e per fare i bambini bisogna mettere il pipitto qui», mi spinge le dita nell’ombelico. Gliel’abbiamo spiegato noi o ne parlano a scuola? A 7 anni io queste cose mica le sapevo. Non indago, ma mi espando subito. «No nell’ombelico, semmai nella pipitta, per questo il pipitto ha quella forma lì, per mettere meglio i semini». Sulla faccia gli compare la scritta Eureka. Cavolo, al pipitto ergonomico non ci aveva mai pensato".



LEGGI ANCHE: Come glielo spiego? Consigli per rispondere alle domande dei bambini



Prima o poi arriva per tutti i genitori il momento in cui devono rispondere a domande sul sesso da parte dei bambini. E molti genitori si trovano spiazzati e non sanno bene cosa rispondere. La storia, ad esempio, della cicogna che porta i neonati o dei bambini che crescono sotto al cavolo forse poteva andare bene qualche anno fa. I bambini di oggi sono molto più svegli ed hanno bisogno di risposte più sensate. Ma non per tutti è facile trovare le parole giuste per spiegare certi argomenti ai bambini.

Ovviamente, a seconda dell'età, si dovrà dare una risposta che possa essere compresa dal bambino. Ma l'importante è, in ogni caso, rispondere e non cercare di sviare il discorso cambiando argomento. I bambini hanno bisogno di risposte, anche se queste possono mettere in difficoltà i genitori.



gpt native-middle-foglia-bambino




Ed allora, per tutti i genitori disperati che non sanno cosa dire al proprio bambino, in tutte le librerie è disponibile "La risposta del cavolo. Guida semiseria per genitori disperati alle domande dei figli su sesso e società" di Barbara Summa. Una guida divertente, pubblicata da Exòrma Edizioni, che vuole aiutare i genitori in difficoltà a trovare la risposta più giusta per le mille domande dei bambini.

L'autrice è una mamma che si è trovata in prima persona a dover rispondere a domande particolari. E proprio perché "i genitori le sono simpatici" ed ha capito che tutti i genitori hanno bisogno anche di solidarietà, ha deciso di scrivere questa guida semiseria sulle domande più "scottanti" che i bambini possono fare.

In fondo certe domande sono universali, come spesso è universale la difficoltà per i genitori di dare risposte chiare, concise e soprattutto comprensibili a seconda dell’età del bambino che le fa. Quello che non è affatto universale invece è il tipo di risposta da dare, perché ogni genitore e ogni bambino rappresentano un caso a sé.



LEGGI ANCHE: Parliamone in famiglia, una guida per i genitori



L’approccio ironico con il quale l’autrice affronta questioni che fanno tremare i polsi a tanti genitori scaturisce dalla sua doppia visuale di donna italo-olandese. È così che Barbara Summa accompagna i lettori non tanto verso un modo presunto “migliore” di agire e risolvere i problemi, quanto verso una posizione di osservatori attenti e rispettosi e insieme abbastanza curiosi e impertinenti da trovare il proprio.

Ed il primo consiglio per tutti i genitori è quello di dare una risposta immediata alla domanda del bambino, senza costruirci sopra un trattato scientifico. Perché molto spesso i bambini vogliono una semplice risposta, chiara e concisa.

L'autrice
Barbara Summa (Sulmona, 1967) è una blogger molto seguita e conosciuta (mammamsterdam.net) soprattutto nell'ambito del mommy-blogging. Seguitissima da tante mamme e papà che trovano nel suo blog molte risposte da dare alle domande, a volte inaspettate e imbarazzanti, dei loro figli. Si è formata in vari posti in giro per il mondo: in uno di questi, l’Olanda, si è fermata felicemente. Scrive, traduce, cura rubriche di cucina italiana ed enogastronomia, fa teatro. È sposata e madre di due figli che costituiscono la sua preziosa opportunità di interrogarsi sui fili invisibili che legano le storie dei figli a quelle dei genitori. Da anni dedica molto del suo tempo al mommy-blogging. Con Exòrma ha già pubblicato Statale 17 - Storie minime transumanti, (2009).

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0