gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

"Chi sei...e cosa vuoi": un libro per neogenitori

Il professor Roberto Carlo Russo firma un libro ricco di informazioni e consigli sul processo evolutivo del bambino

di Chiara Francesca Russo

Conoscere le problematiche connesse allo sviluppo del bambino diventa per i genitori un percorso difficile, fatto di speranze, gioie e soddisfazioni, ma allo stesso tempo caratterizzato da incessanti richieste di chiarimento a persone esperte e non, che possano sciogliere i dubbi legati all’infanzia.


Come cresce un bambino tra i 12 e i 24 mesi


Infatti, alcuni comportamenti del bambino durante i primi anni di vita risultano di difficile comprensione, ma importanti per la formazione della futura personalità.

Le affermazioni e le spinte evolutive del bambino possono determinare nei genitori atteggiamenti a volte troppo rigidi, iperprotettivi o eccessivamente permissivi, che possono poi alterare sia l’affermazione dell’individualità del bambino sia le normali dinamiche del processo evolutivo.


Educazione dei figli: gli errori più comuni che fanno i genitori


E’ proprio per rispondere al desiderio di tante mamme di possedere un libro che informi sulla panoramica evolutiva del bambino, che nasce la stesura di  “Chi sei… e cosa vuoi. Conoscere per capire: evoluzione della personalità e della relazione nel bambino”, scritto dal Professor Roberto Carlo Russo, Pediatra e Neuropsichiatra Infantile, nonché fondatore e direttore scientifico del Centro Studi di Psicomotricità Psicologia e Neuropsichiatria Infantile, prima scuola italiana per la formazione psicomotoria.

Il libro spiega in termini scientifici, ma al contempo pratici e con un linguaggio accessibile, il processo evolutivo del bambino nel suo naturale ambiente di vita, analizzando le sue diverse tappe di sviluppo dal periodo fetale all’adolescenza.

chi-se-e-cosa-vuoi


L’organizzazione della personalità del bambino dipende da molteplici fattori, quali, ad esempio, l’organizzazione neurofisiologica di base, i tipi di esperienze, i modelli parentali e sociali, l’interazione tra i diversi modelli, il risultato dell’effetto condizionante e il vissuto del bambino.

Nel quinto capitolo vengono affrontate, inoltre, alcune specifiche tematiche educative e le relative dinamiche relazionali, per favorire nel  bambino uno sviluppo  più sano ed equilibrato.


Educazione: l’importanza di dire no


Il libro ha l’obiettivo di dare in un solo testo una panoramica generale sul difficile percorso dello sviluppo infantile, comprenderne le problematiche e fornire alcuni consigli educativi  per evitare conflitti che potrebbero poi strutturarsi in manifestazioni disturbanti o anche patologiche.
Diventare genitori, infatti, implica un lungo percorso, perché mamma e papà non si nasce, ma lo si diventa a piccoli passi, sbagliando, imparando e crescendo assieme al proprio bambino.

Ulteriori informazioni sul sito Csppi
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0