gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Riflessioni: l'era del latte finto. Nessuna allatterà più?

Un'utente della community di Pianetamamma, Vale76, è molto stressata perchè allattare il suo piccolo le sta creando forte stress fisico e psicologico. Il pediatra e i familiari le consigliano l'aggiunta, ma lei non vuole arrendersi

allattamento1_1Un'utente della community di Pianetamamma, Vale76, è molto stressata perchè allattare il suo piccolo le sta creando forte stress fisico e psicologico. Il pediatra e i familiari le consigliano l'aggiunta, ma lei non vuole arrendersi

Sono ancora una volta molto delusa per come stanno andando le cose e per la piega che sta prendendo, anzi, che ha già preso, la maternità e l'allattamento. Stamattina l'ho portato dal pediatra, il quale ha verificato che il mio Nicolò stavolta ha preso quasi 200 grammi anziché i canonici 150, alché si è congratulato con noi che gli stiamo somministrando due biberon al giorno, che ormai diventano sempre più inevitabili, oltre al mio latte materno.
Io ho comunque fatto per l'ennesima volta presente al dottore le mie convinzioni, e in modo particolare che mio figlio, o ha delle difficoltà non per sua "colpa", a ciucciare, tra cui forse neanche ci avevamo pensato, del ferulo linguale corto, oppure è pigro, e a forza di dare retta ai consigli di tutti, sta finendo come la sua mamma teme, ossia che si sta abituando al biberon perché scende a frotti e non deve fare fatica per tirare fuori il latte grasso dalla mammella.. Ancora una volta, ma perché le mamme non sono mai ascoltate dai pediatri????

Sono sicura di quello che dico, non sono una visionaria: se il mio bimbo riuscisse a succhiare sempre tutto il latte grasso dal mio seno, sono sicura che non ci sarebbe bisogno del biberon, almeno per il momento, anche se potrebbe aver preso dal padre, ed essere anche lui di costituzione robusta. Da qui la mia frustrazione. Ma come diamine facevano le mamme di una volta, eh?
Io non voglio arrendermi, a costo di fare ogni volta duemila discussioni in casa e con il pediatra, io so che il mio latte è l'alimento migliore per lui e voglio continuare, non voglio cedere al biberon, che secondo me dovrebbe essere per chi ne ha veramente bisogno, ossia le mamme che non ne hanno, e non per i pediatri di oggi che forse hanno qualche interesse a spingere l'artificiale, e per quelle mamme che non hanno voglia di fare sacrifici ad allattare al seno!
Mi viene una rabbia, scusatemi... a pensare che ci sono donne che farebbero di tutto per averne, e io che ne ho, forse non sarà in abbondanza, ma ne ho, per ora. Perché non riesco a far capire a nessuno l'equazione perfetta, più succhia = più latte??  Nessuno vuole capire che, sazziandolo di artificiale, il mio bimbo dorme di più e succhia di meno, alla fine rischio non solo che non mi si attacchi davvero più, ma di certo la mia produzione di latte materno non aumenterà. Perché allora arrendersi al latte finto, accidenti!

Mentre aspettavo di entrare dal pediatra c'era una signora che, parlando di questi problemi, alla fine se ne è uscita con questa frase (come se ci fosse da vantarsi): "ah io i miei li ho allattati per 20 giorni, ed è già stato tanto".... Perché non seguire la natura? Tra 50 o 60 anni vedrete che nasceranno donne che non faranno più latte materno per natura, e nasceranno bambini che cercheranno il biberon, quando vengono in braccio e hanno fame, invece della poppa..

Vorrei seguire il mio istinto e non dargli aggiunte ma il mio bambino dopo che gli è scesa la prima parte liquida, piange mentre è attaccato, frignacchia, si stacca di continuo e si dimena come se lo stessi torturando, e alla prova strizzamento, infatti, il latte continua a zampillare anche dopo un'ora che sta attaccato, quindi è evidente che non lo tira fuori e non si sazia. Poi tutti, dal padre ai nonni, mi stressano per dargliela questa aggiunta, che quando piange è perché ha fame e non mangia abbastanza!

Mi consolo sapendo che non sono l'unica, però poi devo lottare anche con il mio compagno che dice "che ci vai a fare dal pediatra se non vuoi seguire i suoi consigli".. mentre anche una gentilissima consulente della Lega del Latte mi ha detto che il seno non è un serbatoio, che il latte non se ne va così da un giorno all'altro e che c'è sempre, anche se una il seno non se lo sente duro, e di attaccare il bambino anche di continuo se lo richiede, per stimolare il mio seno a farne in quantità adeguata. E ha aggiunto che queste giornate di particolare insaziabilità sono, molto probabilmente, degli "scatti di crescita", così li ha definiti. Solo che il dilemma è, che fare se proprio il bambino strepita anche dopo 2 ore che è attaccato?

Ieri sera, dopo un'ora e passa di seno e 90 ml di artificiale, ancora ne cercava.. almeno sempre secondo gli altri, mentre io sono convinta che lui sia ingordo di natura e che ciucci sempre e comunque. Ma naturalmente io per loro sono una fissata che non nutre abbastanza suo figlio, e che non vuole capire che se il bimbo si succhia le manine o ti ciuccia anche il naso, se glielo metti davanti, è sicuramente per fame.

tengo a precisare che non vivrei come una vera sconfitta il dargli l'artificiale come integrazione se veramente ne avesse bisogno, ma mi sento sconfitta perché non riesco a imporre il mio volere agli altri. Ho appena discusso con il mio compagno e mia suocera e mi sono rotta di non riuscire a farmi capire. Anche un asino capirebbe che si è abituato al biberon e non vuole più il seno, ma loro no.. ogni volta devo sentirmi dire che è colpa del mio latte che non basta. Ho sbagliato io a dare retta a tutti quanti, per poter dormire la notte ed essere più libera il giorno, ecco che si sta verificando l'evento tanto temuto, ovvero la perdita totale del mio latte.

lo so che è l'alimento migliore, non lotterei se non ne fossi sicura; il guaio dell'allattamento al seno è che le dosi somministrate non sono facilmente calcolabili come con il latte finto. Adoro il mio cucciolo, mi butterei sotto un treno per lui, ma questo periodo con l'allattamento mi sta massacrando fisicamente e psicologicamente, spero che le cose cambino con lo svezzamento

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0