gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Strategie anti-freddo per neonati

/pictures/20160107/strategie-anti-freddo-per-neonati-109566683[1527]x[637]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

I consigli giusti per ogni neomamma per uscire con i neonati quando fa freddo

Uscire con i neonati quando fa freddo

Le temperature cominciano a scendere davvero in questo inverno che ha stentato ad arrivare e in alcuni paesi di montagna già fa piuttosto freddo. Così la consueta passeggiatina con il neonato, piacevole fino a poco tempo fa, sta iniziando a diventa oltremodo ansiogena. Le domande che sopraggiungono quando ci si appresta ad uscire con i neonati quando fa freddo sono tante: avrà freddo? O l'ho vestito troppo? E gli sbalzi di temperatura? Si ammalerà?

gpt native-middle-foglia-bambino

Avendo a che fare con un esserino che non può esprimere le sue sensazioni a parole, è davvero difficile capire come comportarsi; nonostante i consigli del pediatra, che invita ad esporre il piccolo all'aria aperta perlomeno durante le giornate di sole, spesso con l'arrivo del freddo ci chiudiamo in casa per paura degli effetti che un clima rigido potrebbe causare in un bambino così piccolo.

Ecco qualche dritta su come affrontare il freddo con un bambino piccolo

  • Quanto coprirlo

Il punto di riferimento è il nostro abbigliamento, calcolando però che il piccolo non si muove come noi ma sta fermo nella carrozzina e nel passeggino, quindi forse è necessaria qualche precauzione in più. Non dimentichiamo mai sciarpa, guanti e cappellino

  • Come vestirlo

Meglio optare per un abbigliamento a strati, per fare fronte ad eventuali sbalzi termici. Body, tutina e tuta imbottita per esterni costituisce un mix pratico e comodo; il body può essere scelto a collo alto in modo che il bebè abbia sempre cotone sulla pelle e l'epidermide delicata del collo non sentir a contatto diretto con la lana della sciarpa.

E' importante scegliere sempre fibre naturali come il cotone e la lana merino; assicuriamoci sempre che il piccolo non sia sudato - ad esempio sulla fronte in corrispondenza dell'attaccatura dei capelli. Gli abiti invernali devono essere semplici da indossare e sfilare: zip e velcri sono da preferire ad allacciature più complesse. In caso di cardigano body allacciati con i bottoni, assicuriamoci sempre che siano ben attaccati per non rischiare che il piccolo li ingoi.

  • Tutona imbottito o sacco nanna?

In questo caso le opinioni sono divergenti: c'è chi preferisce il sacco nanna perché in questo modo il bebè può muovere più agevolmente le gambe, e c'è chi opta per il tutone perché resta semplice legare il piccolo al passeggino o prenderlo in braccio se fa i capricci

  • Proteggere la pelle del viso del neonato in inverno

Il viso del neonato rimane esposto all'aria e va quindi protetto con una crema specifica, anche per le labbra. Deve trattarsi quindi di un prodotto non dannoso qualora dovesse essere ingerito

  • Quando uscire con il bebè quando fa freddo

Meglio privilegiare le ore centrali della giornata, non esitando a fermarci fuori anche in orari "strani" come l'una o le due di pomeriggio, anticipando il pranzo per permettere al piccolo di godersi la sua passeggiatina. Approfittiamo delle rare giornate di sole per tenerlo fuori per più ore e fargli fare il pieno di vitamina D!

Il primo mese con il bebè: i consigli della SIN

  • Come prevenire le malattie da raffreddamento

Per scongiurare raffreddori ed influenze è bene osservare le più comuni norme in questo senso, come lavarsi spesso le mani ed evitare la frequentazione di persone malate o ancora convalescenti. Se siamo raffreddate, è meglio indossare una mascherina al momento dell'allattamento o quando stiamo a stretto contatto con il bebè. E' bene ricordare che il latte materno si rivela un'arma molto efficace dal punto di vista della protezione immunitaria del neonato.

Il bagnetto può restare una consuetudine quotidiana, ma prendendo qualche precauzione in più; ad esempio si può tenere una temperatura più alta nella stanza dove avviene il bagno, e bisogna fare attenzione ad asciugare sempre accuratamente i capelli del piccolo - anche se si tratta di una peluria!

I riscaldamenti sempre accesi rendono obbligatoria un'adeguata umidificazione degli ambienti, il che tra l'altro costituisce un'adeguata prevenzione nei confronti di epistassi.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0