gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Pitti Bimbo 82, dal 21 al 23 gennaio 2016

Torna il consueto appuntamento con Pitti Bimbo, salone di riferimento internazionale per la moda bambino, dal 21 al 23 gennaio 2016 a Firenze

Pitti Bimbo 82

Torna come ogni stagione Pitti Bimbo 82, salone di riferimento internazionale per la moda bambino. Quest'anno si svolgerà dal 21 al 23 gennaio sempre a Firenze alla Fortezza da Basso e il tema scelto è quello delle generazioni. Non a caso PITTI GENERATION(S) intende celebrare l'idea di età come un concetto più mentale che anagrafico: il mondo di oggi infatti è sempre più postmoderno e elementi di stile dei papà e delle mamme possono essere ritrovati nei capi e negli accessori dei figli e viceversa.

PITTI GENERATION(S) sarà inoltre un un’esclusiva capsule limited edition di oggetti che verranno distribuiti in uno shop itinerante durante la manifestazione. Proposte che guardano al futuro quelle che si potranno vedere a Pitti Bimbo, con materiali sempre più tecnologici e all'avanguardia nella scelta dei tessuti e della comodità per ogni giornata dei più piccoli – tra scuola, gioco e sport – ma anche ad un vintage reinterpretato in chiave moderna con marchi come Vingino - famosa jeans label olandese – che ha creato una nuova linea per il 2016/2017 che strizza l'occhio al passato (celebrandola anche con un party a tema).

Saldi per bambini 2016, le offerte da non perdere e i consigli per gli acquisti

Linee romantiche e tradizionali si accostano nell'abbigliamento bimbo e bimba: 120% per esempio utilizza un tessuto classico come il cashmere – che si può trovare nell'armadio di mamma e papà- per creare giacche e felpe di grande portabilità. Anche Naturino, brand di scarpe, strizza l'occhio al guardaroba “da grandi” con borchie e applicazioni in metallo, di varie forme, lucide e opache nelle calzature. Glittere colori cangianti vengono affiancati a nappa, velour e cerati. Petit Bateau invece guarda all'armadio di una mamma dallo stile bon ton e di classe che ricorda gli abiti indossati dalle donne parigine. Stampe floreali di ispirazione giapponese, ma anche con barche e animali sono i nuovi trend per l'inverno 2016/2017.

E per quanto riguarda gli accessori anche qui si strizza l'occhio agli adulti: KYME JR, la collezione in formato kids, di Kyme vede l’utilizzo e l'accostamento di colori brillanti per i proprio occhiali da sole, esempio di artigianato made in Italy. Ovviamente questi non sono gli unici marchi presenti – ci saranno anche Antony Morato, Byblos, Carlo Pignatelli, Coconudina, Gf Ferré, Crocs, Le Petit Cocò - e ci saranno diverse sezioni, oltre alle sfilate che ad ogni edizione animano Pitti (alcuni nomi: Il Gufo, Yclù e Fun&Fun) che riguardano momenti “tematici”, come EcoEthic con la moda ”green”, Sport Generation con le collezioni sportive e Super Street dove il denim sarà protagonista.

Grande importanza ha la presenza dei buyer sia italiani sia internazionali: quest'anno infatti saranno 35 i top buyer – quasi il doppio della passata edizione – provenienti da tutto il mondo, dall'Austria a Dubai. Da non perdere quest'anno l'evento speciale del 21 gennaio dove ad un cocktail verrà presentata - in collaborazione con Vogue Bambini - Cicciobello® Fashion Walk: un gruppo di brand internazionali - tra cui Ermanno Scervino Junior, Guess, Herno Kids, Ice Iceberg, K-Way, Laura Biagiotti, Luisa Beccaria, Missoni,MSGM Kids, N°21 Kids, Trussardi Junior, Vivetta – hanno realizzato una proposta moda invernale per l’ultimo nato della Collezione Cicciobello®. La special edition verrà venduta in esclusiva su yoox.com e il ricavato andrà all'associazione Child Priority.

E per le mamme che desiderano essere sempre al passo con i tempi giovedì 22 al Padiglione Centrale ci sarà Cosm-etica, linea Cosm-Etica 100% vegan per i bimbi e le mamme. (con la possibilità di fare un Beauty test con l'esperto Massimiliano Martini).

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0