gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

1 dicembre: Giornata Mondiale contro l'Aids

Tante le iniziative e gli incontri in programma, per sensibilizzare sull'importanza della prevenzione

Giornata mondiale contro l'Aids

Il 1° dicembre di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale contro l'Aids, volta a sensibilizzare ed informare l'opinione pubblica sull'Hiv, il virus dell'Aids, che miete ancora moltissime vittime soprattutto nei paesi meno sviluppati. É importante ricordare anzitutto che quella dell'Aids è considerata una delle più gravi epidemie della storia, basti pensare che dal 1981 si contano oltre 25 milioni di morti per il virus dell'Hiv.

gpt native-middle-foglia-bambino


Ad oggi in molte parti del mondo la situazione è ancora fuori controllo mentre in gran parte d'Europa, in Nord America e nei paesi più ricchi è stato possibile registrare nel tempo un grande passo in avanti nell'accesso alle terapie e ai farmaci specifici, che in parte hanno ridotto la portata dell'epidemia.

La maggior percentuale dei nuovi contagi riguarda ancora i Paesi a basso e medio reddito dove il virus dell'Hiv rappresenta ancora una tra le prime cause di morte, in particolare in Sud Africa, nel Sud-Est asiatico, nell'Europa dell'est e nell'Asia centrale. In questi paesi il virus colpisce anche moltissimi bambini: in Zimbabwe ad esempio una futura mamma su tre è sieropositiva senza saperlo e rischia di trasmettere la malattia al suo bambino. In questa zona dell'Africa sono già più di 600.000 gli orfani dell’Aids e il problema sta assumendo dimensioni sempre più tragiche.

Aborti spontanei a causa di malattie sessualmente trasmesse

Come già detto, le cose vanno solo un po' meglio nel Nord America e in Europa, dove il più alto tenore di vita, i progressi della ricerca e la diffusione attraverso i media delle campagne di prevenzione hanno permesso di conseguire vittorie importanti nella lotta all'Aids. Negli ultimi anni In Italia, secondo dati provenienti dall'Istituto Superiore di Sanità, si contano circa duecento mila persone positive al test dell'Hiv.

La Giornata mondiale contro l'AIDS è stata istituita nel 1988, in occasione di un Summit mondiale dei ministri della Sanità che aveva come scopo quello di mettere a punto programmi e strategie volte alla prevenzione del virus. In seguito è stata recepita da governi, associazioni ed organizzazioni internazionali ed oggi viene celebrata in tutto il mondo con lo scopo di informare e trasmettere le fondamentali regole di prevenzione che sono l'arma forse più efficace nella lotta all'Aids. La scelta del 1° dicembre è dovuta al fatto che proprio in questa data, nel 1981, fu diagnosticato il primo caso di virus dell'Hiv.

In occasione della giornata mondiale contro l’AIDS Durex ha promosso un’iniziativa benefica #1share1condom promossa da Durex a favore di Croce Rossa Italiana. E' un'iniziativa bellissima e realmente utile alla quale tutti possono dare il loro supporto, addirittura gratis! Il 1° dicembre chiunque condividerà su Facebook, Twitter e Instagram l’immagine che vedete qui sotto con l’hashtag #1share1condom contribuirà a donare un condom a Croce Rossa Italiana. Il semplice sharing dell’immagine o la pubblicazione di un post con l’hashtag #1share1condom equivale infatti a un profilattico che Durex si impegna a devolvere all’associazione.


Le malattie a trasmissione sessuale


L'ANLAIDS, Associazione nazionale per la Lotta contro l'Aids, in questa occasione lancia diverse iniziative in occasione di questa giornata. Inoltre è possibile scaricare gratuitamente un'applicazione "Smart Sex" per smartphone e tablet che fornisce:

- consigli e informazioni sulla prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale,
- un geolocalizzatore per individuare i centri più vicini dove fare il test e avere indicazioni su come raggiungerli.

Anche sul sito della LILA, Lega Italiana per la Lotta all'AIDS, sono segnalate le iniziative città per città che coinvogeranno i cittadini e gli esperti al fine di informare sull'importanza della prevenzione. Per seguire tutti gli eventi è stato anche creato un hashtag apposito che è #SosteniamoLila.

Vaccino pediatrico contro l'Aids: lo sperimentano al Bambin Gesù
Inoltre dal 23 novembre al 7 dicembre 2014 è possibile sostenere la Onlus Lila con una donazione tramite numerazione solidale- SMS o chiamata da telefono fisso al 45508. E' possibile inviare un SMS del valore di 2 euro da tutti i cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca.  Chiamando lo stesso numero da rete fissa si possono donare 2 euro con TeleTu e TWT, oppure 2 o 5 euro con Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

 

 

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0