NAVIGA IL SITO

In vacanza col pancione!

Andare in vacanza con il pancione è possibile. Basta usare il buon senso, seguire qualche piccolo accorgimento, e scegliere la meta idonea al proprio stato

/gallery/foto_gallery/gravidanza/incinta-in-costume/incinta-bikini12.jpeg Vedi le foto: Incinta in costume

La gravidanza non è una controindicazione ai viaggi, basta usare il buon senso per cercare di scegliere la meta idonea al proprio stato. Proprio per questa ragione è opportuno farsi visitare dal proprio ginecologo prima di partire e chiarire con lui i dubbi sulle possibili destinazioni prescelte.



LEGGI ANCHE: Vacanze estive: dove andare con il pancione



Fondamentale è scegliere un luogo che garantisca un’adeguata assistenza medica, informandosi prima della partenza, sulla presenza di farmacie ed ospedali e della necessità o meno di avere un’assicurazione sanitaria aggiuntiva.

E’ buona regola evitare luoghi con condizioni climatiche estreme (sia il troppo caldo che il troppo freddo) o mete con malattie endemiche per le quali siano necessarie le vaccinazioni (di solito sconsigliate in gravidanza) (LEGGI).
Durante il soggiorno è inoltre opportuno nutrirsi adeguatamente e cercare di non stressare l’organismo in questa fase delicata. E’ utile portare con sè fermenti lattici per contrastare quella che è comunemente definita la “diarrea del viaggiatore”, spesso dovuta a differenti abitudini alimentari. A tal proprosito è meglio bere acqua in bottiglia o precedentemente bollita, cuocere bene i cibi e scegliere frutta e verdura dalla provenienza sicura.



LEGGI ANCHE: GRAVIDANZA IN ESTATE: COME AFFRONTARE IL CALDO




Se la meta prescelta è la montagna, meglio non superare i 4000 mt di quota ed evitare sport (come sci o escursioni avventurose) che potrebbero risultare pericolosi, prediligendo le passeggiate tranquille nel verde.
E’ bene proteggersi dai raggi solari con un’adeguata crema protettiva, per evitare la comparsa di macchie scure sulla pelle (cloasma gravidico).

Se invece si sceglie il mare, è opportuno evitare di recarsi in spiaggia nelle ore piu’ calde della giornata, preferendo il mattino ed il tardo pomeriggio, avendo cura di proteggere la pelle adeguatamente dal sole. E’ fondamentale bere molto, soprattutto acqua, per prevenire la disidratazione. Sì ai bagni , senza però affaticarsi troppo. Sono invece sconsigliate le immersioni. Dopo la spiaggia è importante detergere bene la pelle ed idratarla adeguatamente.

Anche visitare una città, evitando i periodi piu’ caldi ed afosi, può essere un’ottima scelta! In questo caso è però importante prediligere il riposo, bandendo i “tour de force” per musei e attrazioni ed evitando le lunghe soste in piedi.



LEGGI ANCHE: GUIDARE L'AUTO IN GRAVIDANZA: ALCUNI CONSIGLI



Se invece si opta per una meta esotica, soluzione di solito sconsigliata in gravidanza, conviene affidarsi a strutture gestite da tour operetor organizzati, in grado di garantire standard di sicurezza elevati. Nel caso di elevate temperature, spesso con un tasso di umidità molto alto, si deve bere in abbondanza ed evitare cibi pesanti. Nel limite del possibile è meglio soggiornare in ambienti climatizzati e riposarsi il più possibile distese. L’abbigliamento deve essere comodo, possibilmente di fibre naturali (come il cotone o il lino) e senza costrinzioni.

vacanze-incinta



Nel bagaglio della futura mamma non dovrà poi assolutamente mancare la cartella medica della gravidanza, eventuali prescrizioni del proprio medico e i medicinali idonei al proprio stato (da chiedere precedentemente al ginecologo).
Siamo pronte? Buon viaggio!!!

Barbara Muscionico

Hai trovato interessante questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a In vacanza col pancione!...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori