gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Incinta in estate: abbronzarsi in gravidanza

/pictures/20150701/incinta-in-estate-abbronzarsi-in-gravidanza-1489512044[3860]x[1610]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-gravidanza

Come abbronzarsi in gravidanza? Per ottenere una bella tintarella senza correre rischi, è necessario seguire alcuni importanti accorgimenti

Come abbronzarsi in gravidanza

Con l'arrivo dell'estate è naturale che arrivi la voglia di rilassarsi al sole e abbronzarsi ma per ottenere una bella tintarella anche in gravidanza senza correre rischi è necessario seguire alcuni importanti accorgimenti. Seguire le accortezze generali per evitare i rischi legati all'esposizione al sole è quello che ci raccomandano gli esperti ed è ancora più importante per le donne che aspettano un bambino.

Sicuramente il fatto di essere incinta non impone ad una donna di restare chiusa in casa, al contrario stare all'aria aperta fa bene; l'apporto di vitamina D derivante dall'esposizione al sole è molto importante perchè influisce positivamente sull'umore.

Gravidanza in estate. Come affrontare il caldo

Ciò non significa che l'esposizione al sole possa avvenire senza regole: la parola d'ordine per non rinunciare all'abbronzatura in gravidanza è protezione. Anzitutto è molto importante usare prodotti solari di buona qualità che garantiscano una protezione molto alta o meglio ancora altissima (30-50+). Gli ormoni della gravidanza infatti, se da un lato possono aiutare ad abbronzarsi più in fretta, dall'altro potrebbero favorire la comparsa di una tintarella a macchie.

A questo proposito è molto importante prestare molta attenzione alla cura del viso per evitare il rischio che compaia la cosiddetta “maschera della gravidanza” (cloasma) che si manifesta con una pigmentazione a macchie di colorito brunastro che compare sulla fronte e sugli zigomi.

Il rischio che si presenti questo problema dipende dal proprio fototipo, cioè dal colore dei capelli, della pelle e degli occhi e anche dal luogo in cui ci si espone al sole, se al mare o in montagna. Se la maschera della gravidanza dovesse comparire ugualmente è importante continuare a proteggersi il più possibile usando solari ad altissima protezione, occhiali da sole e cappello.

gpt native-middle-foglia-gravidanza

Per limitare il problema è possibile ricorrere a prodotti schiarenti a base di vitamina C mentre è meglio evitare scrub e prodotti esfolianti, specie se si ha la pelle scura.

Una soluzione definitiva a questo antiestetico problema sarà possibile dopo il parto e l'allattamento attraverso i peeling e i trattamenti all'idrochinone. Un'altra regola importantissima per abbronzarsi anche durante i nove mesi è quella di idratare in modo adeguato la pelle. L'esposizione al sole infatti determina una maggiore secchezza della cute e ciò può determinare una condizione favorevole per l'insorgenza delle smagliature, piccoli strappi della pelle causati dall'indebolimento dell'elasticità dell'epidermide durante la gravidanza.

L'esposizione al sole deve avvenire sempre gradualmente ed è consigliabile evitare le ore più calde della giornata, ossia dalle 11 alle 15.

Quando la temperatura è troppo alta è consigliabile rimanere all'ombra per evitare i colpi di calore; durante la gravidanza infatti la maggiore quantità degli estrogeni può rendere la temperatura corporea più alta del normale e favorire bruschi innalzamenti di pressione che vanno assolutamente evitati.

L'esposizione non deve essere troppo prolungata anche perchè il feto si trova in un ambiente già caldo, l'utero, ed è importante che il corpo della madre non si surriscaldi ulteriormente. Per questo motivo è molto importante idratarsi bevendo molta acqua ed evitare di restare troppo tempo distese nella stessa posizione perchè ciò potrebbe far abbassare la pressione sanguigna e creare problemi alle vene. Per evitare questo rischio sono molto utili le passeggiate sul bagnasciuga con le gambe immerse nell'acqua, l'azione dell'acqua infatti agisce come un salutare massaggio alle caviglie. Un altro sistema per evitare che il corpo di riscaldi troppo è bagnarsi di frequente alternando bagni brevi e a nuotate leggere e rigeneranti.

A questo proposito è importante ricordare che il nuoto è lo sport ideale in gravidanza perché l'acqua allevia il peso del pancione e le articolazioni non vengono eccessivamente sollecitate.

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0