gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Sposarsi quando si è incinta: come organizzarsi?

Sei già incinta e stai iniziando ad organizzare il tuo matrimonio? Ecco qualche consiglio per fare tutto al meglio, senza stancarti troppo

Il test di gravidanza è positivo. Tu e il tuo compagno siete in attesa di un bebè e non vedete l'ora di averlo tra le vostre braccia. Ma c'è ancora una cosa che avete deciso di fare prima di godervi il vostro bambino: sposarvi.
Come organizzare un matrimonio senza affaticarti troppo e soprattutto, prestando la giusta attenzione all'abito e al ricevimento?
Ecco qualche consiglio che potrà tornarti utile:

l'abito: è l'incognita più grande. Oggi il tuo giro vita ha una misura ma tra qualche mese sarà cambiato e forse l'abito che sceglierai oggi, al momento del matrimonio, non ti piacerà più come ti sta addosso.
Il consiglio è innanzitutto quello di scegliere un abito dalle linee morbide, magari stile impero, che abbia l'attaccatura sotto il seno. In questo modo il tessuto asseconderà dolcemente la pancia e non dovrai fare cambi d'abito o di misura all'ultimo minuto.
Scegli una sartoria di fiducia e spiega alla sarta la tua situazione: sarà lei stessa a proporti i modelli più adatti e alla moda e a fissare insieme a te le date per le varie prove d'abito. Saranno importantissime, soprattutto quella finale, perchè man mano che la pancia crescerà la sarta potrà fare eventuali aggiusti e farti arrivare all'altare con un abito meraviglioso.
Abito bianco o colorato? Il dubbio non esiste. Oggi anche le spose in dolce attesa non rinunciano all'abito bianco. E' tutta una questione di tuo gusto personale: se il bianco non ti convince puoi optare per un rosa pallido o un celeste chiarissimo.

La data per il matrimonio: per quanto per organizzare un matrimonio a regola d'arte ci voglia il tempo necessario, evita di far passare troppi mesi perchè man mano che la pancia crescerà comincerai a sentirti stanca e vorrai magari cominciare a dedicarti alla cameretta del bambino o alla preparazione al parto. Cerca, quindi, di fissare una data che non vada oltre il sesto mese di gravidanza: il secondo trimestre è il momento più bello e gratificante dell'intera gravidanza e potresti sfruttarlo per vivere un matrimonio all'insegna del benessere.

Il viaggio di nozze: chiedi al tuo medico fin dove ti puoi spingere e soprattutto chiedi a te stessa come ti senti e quanto ti senti stanca. Per vivere un viaggio di nozze romantico e indimenticabile ciò che conta è l'atmosfera e non il luogo. Esistono in Italia tantissimi posti estremamente romantici e adatti alla luna di miele, cogliete l'occasione per trascorrrere tanti bei momenti in intimità e silenzio. Ci sarà tempo per fare lunghi viaggi, magari con il bambino.

Il ricevimento: oggi i lunghi ricevimenti con pranzi da venti portate e lunghe ore seduti a tavola sono davvero passati di moda. Ciò che va per la maggiore è invece un ricevimento a base di cibi particolari, leggeri ma esclusivi e ricercati. Ricerca un luogo non lontano dalla chiesa o dal comune dove vi sposerete e fissa con gli organizzatori un menu semplice, innovativo (magari tanti finger food da gustare a buffet) e se è estate prediligi piatti freddi, a base di pesce, insalate esotiche, frutta e gelati. Non tirarla troppo per le lunghe: la prima a stancarti sarai tu.
Ricorda che durante la gravidanza devi prestare una particolare attenzione all'alimentazione.

Lista nozze: se già convivete e avete tutto l'occorrente per la casa avete una doppia opportunità. Farvi fare un regalo in denaro dai parenti più prossimi, così che abbiate un piccolo gruzzolo a vostra disposizione quando il bebè arriverà, e aprire una lista nozze in un negozio di articoli premaman così da poter acquistare tutto il necessario per organizzare la cameretta, il guardaroba e le cosine del bambino. In alternativa potete anche aprire una lista in agenzia di viaggi: potrete sfruttarla alla prima occasione utile insieme al vostro piccolo

Bomboniere: sentiamo spesso ripetere che le bomboniere sono oggetti pressochè inutili e che finiscono piazzati su qualche mensola del salotto e poi via via in qualche scatolone. Possiamo ovviare facendo un gesto di solidarietà e ordinando bomboniere solidali, magari scegliendo un ente benefico che lavora per bambini in difficoltà. Ecco qualche idea

Doppi auguri a tutte!




 

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0