Pianetamamma logo pianetamamma.it

1 5

Corredino neonato: cosa serve davvero

/pictures/20141003/corredino-neonato-cosa-serve-davvero-3712763067[2126]x[886]780x325.jpeg

Esiste una 'lista perfetta' di ciò che occorre per 'preparare il nido', ovvero per l’arrivo del bambino a casa e anche per la permanenza in ospedale? Quali sono le cose che non useremo mai, e quelle che invece ci costringeranno ad uscire di corsa per andarle a comprare?

CORREDINO DEL NEONATO - Esiste una 'lista perfetta' di ciò che occorre per 'preparare il nido', ovvero per l’arrivo del bambino a casa e anche per la permanenza in ospedale? Quali sono le cose che non useremo mai, e quelle che invece ci costringeranno ad uscire di corsa per andarle a comprare? Un piccolo manuale di sopravvivenza per neomamme: cosa serve davvero per avere un corredino 'base' per il neonato.

Al di là delle cose che parenti e amici vi regaleranno, quali sono le cose che davvero verranno sfruttate? E come riuscire a preparare un corredino low cost? Con il senno di poi, ho creato la mia lista perfetta: 'mia', perchè non è detto che ciò che è servito a me sia davvero necessario per molte altre donne; 'perfetta' perchè è epurata da tutte le cose superflue che ancora oggi ci ritroviamo per casa e di cui non sappiamo cosa fare.

Corredino neonato in ospedale

Ogni ospedale, prima del parto, vi fornità una lista di cose da inserire in valigia: ciascuna struttura avrà le sue preferenze, per cui bisognerà attenersi scrupolosamente alle loro indicazioni. Per esempio in alcune strutture, come quella dove ho partorito io, pannolini, olio detergente e salviettine vengono fornite dagli inserivienti, come anche gli assorbenti per la mamma. In altri ospedali, invece, sarà necessario portarli con sè. La mia lista dell'ospedale, per la bambina:

  • Tre cambi completi (body, tutine intere, oppure maglia + ghettine);
  • Calzini e cappellino; - copertina.
Oggetti utili per neogenitori

Di solito è bene lavare gli indumenti e riporli in tre sacchetti, suddivisi per giorno: questo è molto utile perchè se voi siete impossibilitate a dare indicazioni alle ostetriche, il vostro compagno potrà agevolmente trovare il sacchettino ‘primo giorno’ e consegnarlo alle puericultrici senza paura di sbagliare.

Per il ritorno a casa, si può procedere in due step di acquisti successivi: quelli da fare subito, e quelli da fare dopo i 5-6 mesi del bambino.

Ritorno a casa. Primo step

Mobilio e accessori:

  • Culla, o carrozzina, o lettino con riduttore, a seconda delle vostre esigenze;
  • 1 Proteggi-materasso;
  • 2 Copertine;
  • Lenzuolini (se si usa la culla, saranno sufficienti delle federe per cuscini);
  • Fasciatoio con materassino;
  • Vaschetta da bagno + riduzione per neonati;
  • 1 Accappatoio con cappuccio o asciugamani;
  • Piccoli asciugamani

Il di più... che a noi ha fatto molto comodo:
- L'Angel care: ci è stato regalato e ci ha fatto dormire sonni tranquilli ;

- La sdraietta, che si è rivelata utile sin dal terzo mese (uno dei migliori acquisti mai fatti);

- Il marsupio (non tutti lo amano, ma per noi è stato utilissimo dal primo mese di vita a sei mesi. In alternativa, può essere sostituito dalla fascia o dal mei tai)

Dieci cose da non comprare per il bebè in arrivo

Vestiario:

  • 20 Bavaglini (di questi, nei primi 9-10 mesi, non ce n'è mai abbastanza);
  • 10 body intimi;
  • 5 pigiamini;
  • 5 tutine in ciniglia, oppure maglietta + ghettine (dopo i tre mesi le ho trovate davvero comode);
  • 2 golfini;
  • 6 calzini spessi da neonato

Il di più... che a noi ha fatto molto comodo:

  • Il sacco nanna, che si usa al posto delle coperte e permette al bambino di restare sempre al calduccio nonostante i movimenti;
  • Il cuscino da allattamento

Igiene e cambio:

  • 2 pacchi pannolini;
  • 2 salviettine (1 confezione grande e 1 piccola da viaggio);
  • 1 bagnoschiuma/shampo naturali
  • 1 olio corpo;
  • 1 spugna naturale;
  • 1 spazzola per capelli + pettinino stondato;
  • 1 forbicina stondata
 Baby shower, organizzare un party nascita in Italia

Il di più... che a noi ha fatto molto comodo:

  • la pompetta per l'aspirazione nasale (Narhinel);
  • l'acqua fisiologica;
  • i ciucci con la spilla portaciuccio (nel caso vogliate usarlo)

Ritorno a casa. Secondo step 

  • il lettino con le sbarre, posizionabile in due altezze (in modo che duri fino ai tre anni di età), comprensivo di materasso;
  • il paracolpi;
  • lenzuola per lettino;
  • coperte per il lettino o sacco nanna seconda misura;
  • seggiolone con cintura di sicurezza, munito di vassoio;
  • box (che noi abbiamo ricevuto in regalo usato);
  • cucchiaini per la pappa (possibilmente morbidi, in silicone)

Noi siamo stati molto fortunati: non abbiamo praticamente comprato nessun vestitino, perchè ne abbiamo ricevuti molti in regalo, usati e nuovi (che a nostra volta abbiamo regalato). E poi abbiamo ricevuto giochini, accappatoi, bavaglini, asciugamani, copertine... persino il marsupio e l’angel care. Se si hanno molti amici e parenti, tutto sommato avere una lista-nascita può far comodo, così si chiedono cose utili. In tutto, comunque, se si acquista oculatamente, occorrono circa 1200 euro

Le cose che a noi non bastano mai?

Pannolini e salviettine, pigiamini/tutine, calzini, lavette e bavaglini. E poi i golfini da tenere in casa e i pantaloni della tuta.

Quanto costa un bambino? Trucchi per risparmiare

Cosa non ho comprato e invece mi è servito

I biberon e il necessario per l’allattamento artificiale (lo sterilizzatore per il microonde, il liquido disinfettante e lo scovolino), che non avevo la minima intenzione di utilizzare, ma che (purtroppo) mi sono serviti, visto che la mia storia di allattamento non è stata delle più felici. La mia comodità nell’avere il necessario, mi avrebbe permesso di spendere meno soldi per 'emergenza' e di usare subito il prodotto giusto.

Chiaramente allattare al seno è la cosa più giusta e più sana che possiamo fare, almeno per i primi 6 mesi di vita del bambino.... quindi vi auguro di non avere bisogno di biberon!