gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Fanatiche delle diete: più grasse in gravidanza

Secondo uno studio, l'incremento di peso durante la maternità é più consistente nelle donne che prima del concepimento si sono sottoposte a regimi alimentari restrittivi e diete ferree

peso

Secondo uno studio, l'incremento di peso durante la maternità é più consistente nelle donne che prima del concepimento si sono sottoposte a regimi alimentari restrittivi e diete ferree.
La notizia potrà sembrare alquanto contraddittoria ma, secondo una recente ricerca scientifica, le donne più abituate a regimi alimentari rigorosi e a diete rigide, in gravidanza hanno più probabilità di ingrassare considerevolmente.

Lo studio, condotto dai ricercatori dell’Università del North Carolina e pubblicato sull'illustre 'Journal of the American Dietetic Association', ha preso in esame un campione di oltre 1.200 donne monitorando il rapporto tra l'incremento di peso in gravidanza e le precedenti abitudini alimentari delle gestanti.

I risultati sono alquanto singolari. Secondo quanto constatato dai ricercatori americani, infatti, l'incremento di peso durante la gravidanza é più evidente nelle donne che prima del concepimento erano più attente alla linea, quelle cioè che si sono sottoposte a diete restrittive e privazioni di ogni genere per salvaguardare la silhouette. Secondo la norma gli incrementi di peso durante la gestazione si dividerebbero in quattro macro-categorie.

Le donne normopeso (con un indice di massa corporea (IMC) compreso tra 18,5 e 25 Kg), che subiscono un aumento di peso tra gli 11,4 e i 16 Kg durante la maternità; le donne sottopeso (con IMC inferiore a 18,5 Kg), che incrementano il loro peso di un valore compreso tra i 12,5 e i 18 chili; le donne in sovrappeso (con IMC tra 25 e 30 Kg), che mettono su tra i 7 e gli 11,5 chili; infine le donne obese (con IMC superiore a 30 Kg), che ingrassano in media di 7 chili.

Queste categorizzazioni non valgono però nei casi di donne e ragazze da sempre attente all'alimentazione, le fanatiche delle diete drastiche. Proprio loro sono quelle che vivono il periodo della gravidanza come una 'liberazione' dalle costrizioni alimentari delle diete ferree e dallo stress causato da un rapporto con il cibo difficile, fatto di privazioni. Proprio le donne più rigide nell'alimentazione prima della maternità, finiscono per essere le più golose in gravidanza. Questo le porta ad ingrassare in maniera molto più consistente rispetto alla altre 'neo-mamme'.

Diventa quindi fondamentale “seguire le indicazioni del medico per evitare comportamenti alimentari non salutari affinché si diminuisca il rischio di complicazioni e di eventi avversi come cesarei, macrosomia (feto troppo grande), nascita pre-termine, eccessivo o scarso peso alla nascita” come raccomanda la ricercatrice Anna Maria Siega-Riz, coautrice dello studio

Lucia D'Addezio

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0