gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Dieci cibi nutrienti a pochi euro

Durante le gravidanza, prese da un vortice angosciante di spese extra, si può perlomeno a riuscire ad intraprendere una dieta ricca ed equilibrata risparmiando

DIETA GRAVIDANZA - Al supermercato meno caro non significa necessariamente meno nutriente e meno salutare. E se è vero che i prodotti cosiddetti biologici sono un pò più cari degli altri, in generale si può dire che i prodotti di modica spesa ma di alte proprietà nutritive sono davvero tanti. E durante le gravidanza, prese da un vortice angosciante di spese extra, si può perlomeno a riuscire ad intraprendere una dieta ricca ed equilibrata risparmiando.

  • Le uova

Solitamente il prezzo di un pack da 4 uova al supermercato si piazza poco sopra la soglia dell'euro. Le uova sono la fonte di proteine più economica e versatile, e le proteine contenute nelle uova sono di alta qualità; le uova forniscono inoltre quantità significative di vitamine e minerali, compresa la vitamina A, riboflavina, acido folico, vitamina B6, vitamina B12, colina, ferro, calcio, fosforo e potassio. L'uovo in gravidanza deve essere consumato sempre ben cotto: un modo ideale per cucinarlo sono le moltissime varietà di frittate e omelettes. 

Mangiare per due? No, mangiare 2 volte meglio!

  • La frutta secca

Le arachidi, le noci e le mandorle sono generalmente poco costose e molto nutrienti. La frutta secca è povera di acqua ma ricca di proteine, vitamine, sali minerali, grassi essenziali, fibre e zuccheri; contiene grassi insaturi e polinsaturi. La frutta secca si può consumare semplicemente come spuntino oppure aggiungere ad insalate o a dolci. 1 kg di noci può costare meno di 10 euro

  • Le banane

La polpa della banana, essendo ricca di vitamina A, vitamina B1, vitamina B2, vitamina C, vitamina PP, vitamina E, sali minerali (calcio, fosforo, ferro e potassio), zuccheri e carboidrati, ha proprietà nutrienti, ri-mineralizzanti e stimolanti per la pelle. Il punto forte della banana è però la sua ricchezza di potassio, indispensabile per il funzionamento del sistema cardiovascolare. La banana contiene anche la vitamina B6, che favorisce il metabolismo delle proteine. E' buonissima mangiata dentro lo yogurt insieme ai cereali. In questa stagione le banane costano meno di 2 euro al kg.

gpt native-middle-foglia-gravidanza

  • L'avena

Ok, è il cibo dei cavalli, ma l'avena, oltre ad essere molto economica, ha un alto contenuto di fibre e di carboidrati complessi. E' uno dei cereali che ha più proteine e meno carboidrati in assoluto, è ricca di potassio e di vitamine del gruppo B. I fiocchi d'avena si possono consumare crudi, nel latte da soli oppure insieme a frutta, frutta secca o altri cereali; la farina di avena si può utilizzare per fare biscotti o altri prodotti da forno. Una confezione da 500 grammi di fiocchi d'avena in erboristeria costa circa 2 euro.

  • I broccoli

Il broccolo fornisce una buona quantità di vitamina C, contiene anche vitamina A, potassio magnesio, ferro e fosforo. Può essere consumato sia crudo sia cotto: crudo si può mangiare in pinzimonio, cotto invece (lasciandolo leggermente al dente)  si può gustare in insalata, come condimento per la pasta, gratinato e in mille altri modi. I broccoli costano circa 2 euro al kg.

  • Riso integrale o selvatico

Il riso integrale, o quelle confezioni che mixano riso, farro, orzo e altri cereali, sono leggermente più costosi rispetto al riso tradizionale ma sono a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di proteine e fibre. Una confezione da 500 grammi si aggira intorno ai 2 euro. Questi tipi di riso sono ottimi nelle insalate durante la stagione estiva.

In gravidanza non si deve mangiare per due
  • Tofu

Non più appannagio dei soli vegetariani, il tofu è una fonte proteica poco costosa che può essere usato in ricette sia da salati sia dolci. Contiene molto ferro e vitamina B, ma è a basso contenuto di grassi e di sodio. Si può mangiare da solo, nelle insalate, o si può usare come ingrediente per il sugo della pastasciutta. Il prezzo del tofu è inferiore ai 10 euro al kg.

  • Gli spinaci

Non per niente sono il cibo di braccio di ferro. Gli spinaci sono al top della classifica in tutte le diete ipocaloriche per le loro proprieta' nutritive e il basso contenuto calorico, infatti la loro composizione nutritiva per 100 grammi e' la seguente: acqua: 78,8, proteine: 2,83, grassi: 0,56, zuccheri: 2,46. In questa verdura si trova, inoltre, un alto contenuto di vitamina A e C, e in misura minore di vitamine E, K, B1, B2, B6, PP. Ma non solo: anche rame, fosforo, zinco, calcio, potassio. Tale composizione dà agli spinaci un potere rimineralizzante, tonificante e cardiotonico. L'alto contenuto di acido folico fa poi di questo ortaggio un alimento utile per dare vitalita' al sistema immunitario e per promuovere la formazione dei globuli rossi. Gli spinaci costano circa 2 euro al kg.

  • I semi di zucca

I semi di zucca sono una miniera d'oro di magnesio, proteine, minerali e tracce. Inoltre, vengono omaggiati con l'acquisto di una zucca!

  •  Le sardine

Anche evitando quelle in scatola, sconsigliabili in gravidanza, le sardine si rivelano comunque economiche. Esse contengono calcio, ferro, magnesio, zinco e vitamine B
 

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0