Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-gravidanza
1 5

Le voglie in gravidanza: quanto c'è di vero?

Quei piccoli, improvvisi desideri...

adsense-foglia-300
Un improvviso desiderio di dolce o salato nel cuore della notte.

Si chiamano popolarmente 'voglie' e sono molto ben note alla maggior parte delle donne che hanno vissuto una o più gravidanze.
Si chiamano così quegli improvvisi, irresistibili, urgenti desideri di qualche cibo in particolare che ci endono nervse, irritabili e capricciose almeno fino alla soddisfazione degli stessi.


LEGGI ANCHE: Le 20 cose belle dell'essere incinta


A dar retta alle leggende popolari tramandate di bocca in bocca o alle nostre nonne, se questi desideri non vengono soddisfatti in fretta e la futura mamma rimane, appunto, con la 'voglia' di qualcosa , il bambino nascerà con quella voglia sottoforma di macchia sulla pelle (LEGGI) che per forma e colore ricorderà il cibo tanto desiderato, si avranno così macchie biancastre se la voglia era di latte o piccole escrescenze scure se la preferenza era per le more. Ovviamente (e meno male...) i medici e la scienza in genere smentiscono tutto ciò; non c'è collegamento tra le macchie cutanee del bambino e i gusti alimentari della mamma.. quelle macchie sono solo 'angiomi'.


LEGGI ANCHE: Gravidanza, 20 cose che è meglio sapere prima



Resta però il mistero su cosa veramente provochi questi particolai desideri che comunque in gravidanza, esistono eccome! La psicologia ha tentato di spiegarle con una teoria che vede nelle voglie il bisogno della gestante di coccole e rassicurazioni in un momento per lei così importante quanto delicato.

La medicina invece le spiega come la conseguenza della tempesta di ormoni che colpisce la donna soprattutto nei primi mesi di gravidanza e alla quale il corpo reagisce con tutta quella serie di fenomeni, o dovremmo dire di disturbi, tra i quali le nausee, i problemi allo stomaco, lo scarso o l'abbodante appetito o il cosiddetto 'stato gastronomico sognante', cioè il cambiamento disordinato dei desideri alimentari, che fa sì che cibi che prima si amavano, vengano rifiutati con disgusto. Aumenterà la voglia di cibi particolarmente dolci o particolarmente salati, o magari acidi che prima non rientravano nelle nostre abitudini alimentari.

voglie-in-gravidanza_1



Noi non sappiamo quale delle due spiegazioni sia quella più attendibile però consigliamo, nei limiti del possibile, e con un occhio alla bilancia, di soddisfare questi desideri, magari togliendoci lo sfizio almeno in questi nove mesi (LEGGI), di veder correre il partner alle tre di notte, alla ricerca disperata di un gelato all'amarena o di un trancio di pizza quattro stagioni.. o che so, magari di due tagliolini al tartufo, perchè le voglie possono essere di qualunque cosa!