gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Superfetazione: rimanere incinta quando lo si è già

Donna americana incinta scopre di aspettare un secondo bambino. La donna qualche settimana dopo aver scoperto di essere in dolce attesa è rimasta di nuovo incinta

julieDopo che avrete letto quanto sto per raccontarvi la penserete esattamente come me: anche quelle poche certezze che si hanno della vita prima o poi vacillano.
I protagonisti sono Julie Grovenburg e suo marito Todd che a breve diventeranno genitori due bambini. Fin qui direte nulla di particolare .. eppure la donna qualche settimana dopo aver scoperto di essere in dolce attesa è rimasta di nuovo incinta.
Stiamo parlando di un rarissimo caso di un “fenomeno” chiamato superfetazione, la cui definizione tratta da Wikipedia è la seguente: “fenomeno discusso per cui nei mammiferi avverrebbe in casi rari la fecondazione di un ovulo quando nell'utero è gia presente un feto”

I feti, che non sono gemelli, sono “nati” a due settimane e mezzo l’uno dall’altro ed anche per questo motivo la differenza di sviluppo tra i due risulta essere piuttosto evidente. Todd, intervistato da una televisione dell’Arkansas ha dichiarato:
“Julia aveva mal di testa, siamo andati in ospedale e abbiamo scoperto che era di nuovo incinta”
Julie è al settimo cielo anche perché le hanno assicurato che entrambi i feti godono di ottima salute. I due bambini nasceranno con parto cesareo il prossimo dicembre e si chiameranno Jillian e Hudson. Ai futuri genitori “In bocca la lupo”!
Che quindi si possa rimanere sempre incinte? E’ il caso di prestare sempre molta attenzione, a meno che non si voglia una coppia di gemellini

Il video della ABC su You Tube

Fonte: http://www.leggo.it/home_page.php?sez=HOME

Martina Braganti
gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0