gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Peso e gravidanza: cosa c'è da sapere

Durante la gravidanza la mamma deve prestare molta attenzione al peso. Ecco qualche consiglio per non ingrassare troppo

AUMENTO DEL PESO IN GRAVIDANZA - Ribadiamo un concetto molto importante: una futura mamma non deve assolutamente mangiare per due. Anzi nei nove mesi di gravidanza deve cercare di non prendere troppo peso per evitare problemi a se stessa ed al feto. Sul fatto che la gestante deve tenere sotto controllo il peso sono concordi tutti i ginecologi; a questo punto una doverosa premessa.

I chili che la mamma dovrà assumere nei nove mesi dipendono dalle sue condizioni di partenza.

In linea generale (ma ripetiamo che occorre valutare caso per caso) una donna che prima della gravidanza ha un peso normale potrà prendere durante la gestazione dagli 11 ai 16 chili circa.

gpt native-middle-foglia-gravidanza


Se siete un po’ in sovrappeso già prima della gravidanza non dovrete prendere più di 7 chili; se invece siete leggermente sottopeso il range va dai 12 ai 18 chili.

Non si può parlare di aumento di peso ideale ma questo non sta a significare che la mamma possa mangiare di tutto senza alcuna preoccupazione; essere una futura mamma obesa mette a rischio il vostro cuore e nel momento del parto i chili in eccesso potrebbero rendere difficile la contrazione dell’utero.

Come non prendere troppo peso in gravidanza

Il vostro peso verrà controllato durante le visite prenatali e comunque sia a partire dalla 12a settimana (se dovessero essere presenti delle situazioni a rischio anche da prima).

Curate il vostro regime alimentare prima e durante la gravidanza con un'attenzione particolare anche al delicato periodo dell'allattamento

Calcola l'aumento di peso in gravidanza
gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0