gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Ecografia in 3D: le foto più belle

Le ecografie sono sempre più realistiche. Le nuove ecografie in 3D e 4D, piene di dettagli e particolari

L'ecografia resta uno dei momenti più attesi dai futuri genitori.


Le ecografie indispensabili durante la gravidanza



Grazie all'ecografia non solo è possibile stabilire l'andamento della gravidanza, la crescita del feto e riscontrare eventuali disturbi o anomalie, ma anche di vedere il feto nei suoi minimi particolari, e a volte se si è fortunati, può capitare di immortalare il bambino in atteggiamenti curiosi, mentre si succhia il pollice oppure mentre sorride.

Pochi giorni fa Bernard Benoit, ginecologo dell'ospedale Princess Grace di Monaco, ha scattato un'istantanea di una gravidanza gemellare davvero eccezionale (GUARDA).
I gemelli alla 12sima settimana sono visibili perfettamente con incredibili dettagli.


Malformazioni invisibili con l'ecografia, troppi casi



Una tecnica, quella dell'ultrasuoni tridimensionale, che consente ai genitori di avere un vero e proprio portfolio fotografico sin da prima della nascita (e molti usano le foto delle ecografie negli album del bambino), ma soprattutto di fotografare la situazione nel dettaglio.

bimbo-in-ecografia-4d



Ma come funziona questo tipo di ecografia?
L'esame si svolge nello stesso modo in cui si fa l'ecografia tradizionale bidimensionale (che offre un'immagine in bianco e nero), ma lo scanner rileva una serie di immagini del bambino da varie angolazioni e poi rielabora il tutto restituendo un'immagine in tre dimensioni, estremamente realistica.

L'ecografia in 3D offre un'immagine comunque statica del feto, invece quella in 4D restituisce un'immagine in movimento, come aveste girato un breve video del bambino all'interno del pancione.




gpt native-middle-foglia-gravidanza


gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0